BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Tennis WTA/ Jorovic: dal numero 1 juniores ai professionisti, ecco i miei nuovi obiettivi (esclusiva)

Pubblicazione:

Ivana Jorovic, 17 anni, qui al Roland Garros  Ivana Jorovic, 17 anni, qui al Roland Garros

TENNIS WTA, LE PAROLE DI IVANA JOROVIC (ESCLUSIVA) – La stagione 2014 del tennis si è conclusa poche settimane fa, e un'altra è già alle porte. Dura la vita di un tennista: non ci sono troppe pause tra un anno e l'altro, smetti per ricominciare immediatamente e nei mesi in cui si gioca giri il mondo e ti capita di giocare per un mese consecutivo in quattro località diverse, con al massimo due o tre giorni di pausa. Il 2015 è alle porte: per l'occasione, abbiamo avuto il piacere di fare due chiacchiere con una ragazza di 17 anni che affronta il suo primo anno nel circuito WTA e promette di far parlare di sé. Ivana Jorovic, serba, è ad ogni modo già un nome: da juniores è stata la numero 1 del mondo nel 2014, e ha raggiunto la finale del Roland Garros (perdendola dalla russa Darya Kasatkina). In novembre ha vinto un torneo ITF a Nuova Delhi e si è spinta fino alla posizione 308 del ranking, al momento il suo massimo in carriera. A IlSussidiario.net ha raccontato in esclusiva le sue aspettative per l'anno a venire, i suoi inizi e altro ancora.

Partiamo dalla stagione conclusa da poco: sei soddisfatta di come è andata o hai qualche rimpianto? Come ogni tennista ho avuto alti e bassi, ma quando abbiamo iniziato la stagione avevo un obiettivo: diventare la numero 1 tra le juniores. Ci sono riuscita, ho giocato una finale Slam e ho finito l’anno con un titolo in un torneo da 50.000 $; perciò, posso dire di essere soddisfatta.

Il prossimo anno inizierai a giocare nel circuito WTA. Quali sono le tue sensazioni in merito? Ho lavorato per anni per arrivarci. Ho appena iniziato la preparazione per la prossima stagione e non vedo l’ora di giocare nel circuito WTA. Spero di migliorare il mio gioco e certamente darò il massimo; speriamo un giorno di avere successo come tra gli juniores!

A proposito: hai detto recentemente di voler chiudere almeno tra le prime 150 al mondo. Hai altri obiettivi specifici? Per esempio giocare gli Slam o vincere qualche torneo… Al momento il ranking non mi preoccupa molto, ma sarebbe bellissimo finire l’anno intorno alla 150esima posizione; tutto il resto è più che benvenuto. Ovviamente mi piacerebbe giocare qualche Slam, ma la cosa più importante è la mia maturazione dentro il campo, come giocatrice, e fuori dal campo come persona. Se migliorerò il mio gioco arriveranno altre cose positive.

Hai già pianificato la tua stagione o quantomeno i primi mesi dell’anno? Il mio team e io valutiamo insieme gli impegni per la stagione; per ora posso dirti che giocherò tre tornei 25.000 in Florida.

Pochi giorni fa tu e i tuoi allenatori vi siete separati dopo un anno e mezzo. Posso chiederti perchè, e se hai già pensato alla nuova guida tecnica? E’ un aspetto normale nella vita di una tennista. Il mio team si prende molta cura di me e proprio adesso stiamo studiando la soluzione migliore possibile.

Parliamo dei primi giorni: quando e come hai iniziato a giocare a tennis?  


  PAG. SUCC. >