BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video / Roma-Manchester City (0-2): i gol di Samir Nasri e Pablo Zabaleta (oggi 10 dicembre 2014, Champions League gruppo E)

Video Roma Manchester City, i gol e gli highlights della partita di Champions League 2014-2015. Sesta giornata del gruppo E, ci si gioca la qualificazione agli ottavi di finale (ore 20:45)

Foto Infophoto Foto Infophoto

All’86’ minuto il Manchester City raddoppia e chiude la questione: va agli ottavi di finale, mentre la Roma si deve accontentare dell’Europa League. Il gol è di Marcelo Zabaleta: l’azione comincia dalla sinistra dove Jovetic protegge palla da Maicon sulla linea laterale, poi trova spazio per dare ampiezza alla manovra con il pallone che arriva in area di rigore per Nasri, finta e tocco ravvicinato per il taglio centrale di Zabaleta, che prende il tempo a Manolas e di prima intenzione piazza un rasoterra che fulmina De Sanctis.

Al 60’ minuto, purtroppo, si sblocca il risultato allo stadio Olimpico: Manchester City in vantaggio grazie al gol di Samir Nasri. E’ una rete splendida: il centrocampista francese prende palla sul centrosinistra, intorno ai venti metri dalla porta di De Sanctis, e scarica un destro che parte dritto per dritto sul primo palo, lo tocca e si infila in porta. Non sembra che ci siano responsabilità del portiere abruzzese: il tiro è stato immediato e davvero violento, fatto sta che adesso la Roma ha bisogno di due gol per passare il turno.

Quanto ci piace la musichina della Champions! Anche all'Olimpico, prima di Roma-Manchester City, le note  composte dal britannico Tony Britten ed ispirate ad un inno di Georg Friedrich Handel, hanno introdotto giocatori e tifosi alla decisiva sfida del gruppo E. Da una parte la Curva Sud vestita di giallorosso, dall'altra gli accendini e i cellulari accesi: queste sono le emozioni della coppa più ambita. Il modo migliore per iniziare Roma-Manchester City, prima di sciogliere i muscoli e darci dentro.

Rudi Garcia ci crede e ha espresso concetti ben chiari in conferenza stampa, presentando questa partita decisiva nel gruppo E di Champions League. "Sappiamo che loro sono forti" ha detto "ma noi dobbiamo concentrarci sul nostro gioco e sui nostri punti di forza". Il tecnico francese ha più volte sottolineato il fatto che all'epoca dei sorteggi la Roma era data per spacciata da molti, e invece a 90 minuti dal termine della prima fase è ancora padrona del suo destino per l'accesso agli ottavi di finale. Un punto a favore, e un incitamento ai suoi: l'ultimo ostacolo si avvicina, bisogna dare tutto per superarlo ed entrare tra le prime 16 squadre d'Europa. 

Si gioca questa sera alle ore 20:45, i giallorossi nell’ultima giornata del gruppo E cercano l’accesso agli ottavi di finale di Champions League 2014-2015. La sfida di andata aveva evidenziato una Roma battagliera, per larghi tratti superiore agli avversari e capace di sfiorare la vittoria; era iniziata male, perchè già al 4’ minuto un fallo veniale di Maicon (leggera trattenuta) su Sergio Aguero imbeccato da David Silva provocava un calcio di rigore che il Kun realizzava spiazzando Skorupski. Ma la Roma reagiva e nel giro di tre minuti creava due palle gol limpide, una con Maicon che demoliva la traversa entrando da destra e l’altra con lo stesso terzino brasiliano che si liberava in area ma partiva da posizione di leggerissimo (e forse inesistente) fuorigioco. Poi, al 23’, arrivava Francesco Totti: combinazione di prima Keita-Nainggolan, filtrante per il capitano che con l’esterno anticipava l’uscita di Hart (sfavorito da uno scivolone) e faceva 1-1, diventando peraltro, tre giorni dopo il suo trentottesimo compleanno, il giocatore più anziano a realizzare un gol nella fase a gironi di Champions League. La partita diventava bellissima, ma il risultato non cambiava più; adesso Roma e Manchester City sono appaiate a quota 5 punti insieme al Cska Mosca. Come finirà questa sera? Riusciranno i giallorossi a vincere e qualificarsi?