BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Qarabag-Inter (0-0) / Video highlights, gol e statistiche della partita di Europa League (11 dicembre 2014)

Qarabag-Inter: video highlights, gol e statistiche della partita di Europa League disputata a Baku giovedì 11 dicembre 2014 e valida per la 6^giornata del gruppo F

Namig Yusifov, 28 anni, centrocampista del Qarabag (INFOPHOTO)Namig Yusifov, 28 anni, centrocampista del Qarabag (INFOPHOTO)

Nell'ultima giornata della fase a gironi di Europa League, l'Inter vola in Azerbaigian per affrontare il Qarabag. I nerazzurri, con la certezza matematica del primo posto, sono ospiti di una squadra ancora in corsa per la seconda piazza nel gruppo F. Sulla carta la formazione meneghina non dovrebbe aver problemi contro quella azera, decisamente inferiore ma vuoi per le diverse motivazioni dei due schieramenti vuoi per le logiche scelte di Mancini, la situazione appare quanto mai in equilibrio. Leggendo l'undici iniziale dell'Inter si possono notare non solo riserve ma anche numerosi giovani provenienti dalla Primavera. In ogni caso, più che punti, al Biscione servono energia, fame e aggressività: tutti ingredienti da trovare in fretta per rialzare la testa anche in Serie A. L'impegno con il modesto Qarabag offre questa opportunità. L'inizio dei locali è subito intraprendente con Sadygov liberato al tiro con uno schema da corner: la conclusione del difensore centrale, deviata, termina sul fondo. Risponde l'Inter al 5' con un tiro di Bonazzoli dopo un bello scambio con D'Ambrosio murato dalla difesa azera. In questa fase di gioco i nerazzurri crescono e avrebbero l'occasione di sbloccare il risultato al 7' con Khrin: bravo Osvaldo a difendere palla sulla destra e scaricare per il compagno il cui tentativo termina fuori di non molto. La partita prosegue poi senza emozioni ad eccezione di un'iniziativa di Alaskarov, servito da Muarem; la botta dell'esterno dei locali non impensierisce Carrizo. Lo stesso Carrizo, spettatore non pagante per 45' di gioco, deve superarsi in pieno recupero salvando su George. L'olandese è stato bravo a superare Donkor sull'esterno prima di concludere verso la porta dell'Inter: tiro potente stoppato dall'estremo difensore avversario. Nella ripresa l'Inter sembra scendere in campo con un piglio diverso ma è solo un'impressione perché il tiro di Bonazzoli al 46' deviato in corner è un episodio isolato.Al 54' è il Qarabag che sfiora il vantaggio per due volte nel giro di pochi secondi. Prima Agolli è bravo a lanciare sulla sinistra Muarem il quale mette in mezzo un assist invitante per la deviazione di Alaskarov; il giocatore azero non ci arriva di pochissimo. Sul proseguo dell'azione George entra in area dalla destra e calcia in porta; bravo Carrizo a opporsi. E' nel finale che la partita improvvisamente si ravviva. Prima è l'Inter a sfiorare il gol con due tiri dalla distanza targati Osvaldo (79') e Bonazzoli (85') respinti da Sehic poi, in pieno recupero, il Qarabag segna il vantaggio ma l'arbitro annulla tutto per un fuorigioco inesistente. Nel terzo dei quattro minuti di recupero Almeida raccoglie una corta respinta della difesa dell'Inter e carica il tiro; una deviazione di Donkor beffa Carrizo ma il direttore di gara annulla il gol. Con questa emozione, si chiude una partita molto opaca. Inter che vola ai sedicesimi di finale, Qarabag eliminato. Analizzando i dati si nota che è la squadra di Mancini ad aver tirato di più, 12 volte contro le 8 del Qarabag - in ogni caso sono stati i locali ad avere le chance più grandi; Il possesso palla premia i nerazzurri (59,1% contro il 40,9%).