BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Milan-Napoli/ Il pronostico di Francesco Colonnese (esclusiva)

Milan-Napoli, il pronostico di FRANCESCO COLONNESE. La presentazione della partita, grande posticipo della quindicesima giornata di Serie A a San Siro (domenica 14 dicembre 2014)

Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Milan-Napoli, domenica sera alle ore 20.45 a San Siro per la quindicesima giornata di Serie A, è una partita importante tra due grandi del calcio italiano. La squadra allenata da Pippo Inzaghi ha ventun punti in classifica e viene dalla sconfitta col Genoa a Marassi, quella di Rafa Benitez di punti ne ha ventiquattro e viene da tre pareggi consecutivi, l'ultimo al San Paolo con l'Empoli. Non un gran momento quindi per le due compagini: ci sarà tanta voglia di riscatto, di tornare al successo per migliorare una situazione di classifica non eccezionale. La lotta per il terzo posto diventa il primo obiettivo per le due formazioni. Per presentare questo match abbiamo sentito l'ex napoletano Francesco Colonnese. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Che partita sarà? Una partita importante per entrambe le squadre, che stanno disputando un campionato al di sotto delle loro attese. Il Napoli puntava a lottare con Roma e Juventus e certo non pensava di trovarsi al quinto posto a lottare solo per trovare un posto in Champions League. Il Milan dal canto suo sta facendo molta fatica e ha fatto solo sette punti nelle ultime sei partite. Per una squadra con grandi obiettivi questa non è certamente una buona cosa.

Come schiererebbe il centrocampo rossonero? Credo che sarà riproposto Montolivo, poi ci sono Essien e De Jong. C'è anche Poli, che potrebbe dare equilibrio alla squadra, ma non so se giocherà.

Contro la difesa del Napoli sarebbe meglio giocare con una punta come Torres o Pazzini? Potrebbe essere una scelta giusta, visto che con una difesa spesso debole come quella del Napoli Torres o Pazzini potrebbero dare molto fastidio. I difensori del Napoli devono avere più attenzione: siano meno distratti e ci mettano più concentrazione!

Intanto Inzaghi non sta facendo meglio di Seedorf... Diciamo che la scelta di mandare via dopo soli quattro mesi Seedorf, che era stato un giocatore importante per il Milan e aveva 2 anni di contratto, è dipesa non tanto da un fatto tecnico ma da altre ragioni...

De Guzman deve giocare titolare? In quale posizione? De Guzman sta giocando bene, certamente potrebbe essere titolare sia come rifinitore che a centrocampo. Può coprire diversi ruoli.

Non è il momento di giocare con due punte? No, non penso che Benitez prenderà questa scelta, credo che continuerà ad utilizzare il solito modulo tattico.

Il suo pronostico su Milan Napoli? Penso proprio che verrà fuori un pareggio. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.