BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Lazio-Atalanta (3-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A)

Pagelle Lazio-Atalanta: i voti della partita di Serie A, anticipo della quindicesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori all'Olimpico: tutti i giudizi per il Fantacalcio

Stefano Pioli (Infophoto)Stefano Pioli (Infophoto)

La Lazio, dopo un primo tempo ai limiti dell'inguardabile, sprigiona tutto il meglio del suo repertorio in una ripresa da applausi a scena aperta: due volte Mauri e poi Lulic fanno crollare la resistenza (troppo "passiva") degli ospiti, incapaci nonostante le due punte e gli inserimenti di giocatori offensivi di Colantuono di reggere il confronto sui 90'. Vittoria meritata per gli uomini di Pioli, che si portano in zona Champions in attesa del Genoa.

Era quello che ci si aspettava già dal primo minuto: con ritardo di circa 45' i biancocelesti mettono sul tavolo tutti gli assi e spazzano via l'Atalanta. Buona prova di squadra e ottima di alcuni solisti d'eccezione

Discorso ovviamente inverso per gli ospiti, che dopo la "muratura" imperforabile del primo tempo vedono crollare il castello di carte, soffiato via da Felipe Anderson e soci

Non incide sul risultato, il che è sempre un buon punto di partenza. C'è però un dubbio, ad onor di cronaca, sul contatto che vede protagonista D'Alessandro in area laziale. E sull'1-0

Al termine di un primo tempo deludente (voto 5), Lazio e Atalanta sono tornate negli spogliatoi lasciando l'impressione netta di dover cambiare qualcosa per sbloccare un match tutt'altro che spettacolare. Eppure l'inizio della partita sembra frizzante e condizionato dall'esuberanza di Felipe Anderson (voto 6,5), uno degli unici a distinguersi per vivacità, frutto forse ancora dell'entusiasmo per il primo gol della stagione di domenica scorsa a Parma. Per il resto gli uomini di Pioli (voto 5,5) non forzano mai lo schermo tattico di Colantuono (voto 6), che piazza Moralez (voto 6) a trequarti, a pressare in maniera asfissiante su Ledesma (voto 5). Ottenendo il risultato cercato, ovvero zero gioco avversario. Non convince in particolare capitan Mauri (voto 5), che non si vede mai e nell'unica occasione in assoluto degna di nota non arriva sul bel cross di Radu (voto 6). Dall'altra parte stesso discorso per Bianchi (voto 5) più che per Denis (voto 5,5), anche se il centravanti italiano cerca di rispondere a metà tempo con una volee di destro da fuori area che però non centra lo specchio. PAGELLE
I biancocelesti non assecondano la verve di Felipe Anderson e giocano in maniera oltremodo lenta. In questo modo, senza scosse, si va verso lo 0-0 E' l'unico dei 22 in campo a meritarsi mezzo voto in più della sufficienza, dopo i primi 45'. Vivace e sempre protagonista di ogni azione biancoceleste Non convince nemmeno Ledesma, che soffre la "gabbia" nerazzurra. Ma il capitano, che peraltro è l'unico ad avere un'occasione nitida, delude in misura maggiore
L'obiettivo è quello di bloccare la Lazio e anestetizzare la partita. Non sarà bello da vedere, come ideale che si concretizza in campo, ma funziona Ci sarebbe una buona sfilza di giocatori pienamente sufficienti, scegliamo lui per la capacità di contrastare Djordjevic con efficacia Nonostante sia l'unico ad avvicinarsi perlomeno all'inoperoso Marchetti non funziona nel ruolo di centravanti in grado di fornire sponde e far salire la squadra (Luca Brivio)