BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Juventus-Sampdoria (1-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 15a giornata)

Pagelle Juventus-Sampdoria: i voti della partita di Serie A, lunch match della quindicesima giornata di campionato: i protagonisti, i migliori e i peggiori, i giudizi per il Fantacalcio

Lo Juventus Stadium (Infophoto)Lo Juventus Stadium (Infophoto)

A Torino la Sampdoria si dimostra per l'ennesima volta un avversario molto difficile per la Juventus strappando così un bel pareggio per 1 a 1. I bianconeri sembrano avere le mani sul match già dai primi minuti ed il goal del vantaggio arriva al 12' grazie al colpo di testa di Evra, mal gestito da Regini, sul corner battuto da Marchisio. Da questo momento, la Juve inizia un possesso palla prolungato ed estenuante non riuscendo però a trovare l'ultimo passaggio vincente e così la Samp, nel finale del primo tempo, inizia a crescere. Nella ripresa, MIhajlovic decide di mandare in campo Gabbiadini per l'invisibile Krsticic e al 51' è proprio Manolo Gabbiadini, dopo il grande contropiede iniziato da Regini, scarica in rete un bel tiro a giro sul secondo palo su assist di Eder. I padroni di casa vanno alla ricerca del nuovo vantaggio per tutto il secondo tempo con i Doriani capaci però di creare qualche brivido agli avversari e alla fine la squadra del presidente Ferrero ferma i bianconeri sull'1 a 1 dopo 25 vittorie casalinghe consecutive.  Gara divertente con azioni ben orchestrate da ambo le parti. Oggi la squadra è sembrata abbastanza spenta, mancando anche del consueto apporto fornito dai suoi grandi interpreti. Partita d'attesa e votata al contropiede: scelta che paga con un punto importante allo Stadium. Impreciso ed indeciso in più occasioni, nel finale evita a Vidal una meritata espulsione per doppio giallo.

Primo tempo Juventus-Sampdoria: A Torino la Juventus chiude il primo tempo in vantaggio per 1 a 0 su una Sampdoria decisamente in affanno. Al 12', dal corner battuto da Marchisio, Evra si scaglia di testa sul pallone e trafigge Romero, non aiutato dalla brutta marcatura di Regini sul terzino francese. Primo gol in campionato per Evra, la Juventus a quel punto prova a raddoppiare ma spreca tante occasioni (una clamorosa con Pogba che aggancia splendidamente in area ma poi disturbato da Cacciatore spara alto a due metri da Romero). Il grande possesso palla dei bianconeri, apparsi in grado di controllare facilmete la gara, chiude i blucerchiati che si affacciano molto raramente dalle parti di Buffon ma nella ripresa gli ospiti potrebbero crescere per quanto hanno fatto vedere nel finale della prima frazione. Mihajlovic promette cambi, per esempio l'ingresso di Gabbiadini tenuto in panchina per uno schieramento più difensivo.  Ottimo l'inserimento per il goal del vantaggio che lo galvanizza e lo porta a far bene quando si trova in possesso palla. Prova a salire nel finale dando un'alternativa offensiva sul settore mancino. Continua il suo momento negativo: non ne azzecca una innervosendo anche i compagni, ha bisogno di ritrovare la lucidità che ne aveva caratterizzato gli anni precedenti. Combatte bene portandosi il peso dell'attacco sulle spalle, ma non si vedono occasioni potenziali nè troppa incisività. Ammonito al 10', si perde completamente Evra in occasione del gol da calcio d'angolo e appare sempre in ritardo e in affanno quando viene puntato e attaccato. (Alessandro Rinoldi)