BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Parma-Cagliari (0-0): Fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop (Serie A 2014-2015 15^ giornata)

Pagelle/ Parma-Cagliari (0-0): Fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop (Serie A 2014-2015 15^ giornata). Ecco i migliori e i peggiori giocatori della sfida del Tardini di ieri

Donadoni, allenatore Parma (Infophoto)Donadoni, allenatore Parma (Infophoto)

La gara fra il Parma e il Cagliari giocatasi ieri pomeriggio allo stadio Tardini, valevole per la quindicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, è terminata con il risultato di perfetta parità, zero a zero. Nessun vincitore né vinto nella partita emiliana, con le due formazioni allenate da Donadoni e Zeman che non si fanno del male, forse per paura di sbilanciarsi troppo e quindi di perdere una gara che potrebbe raccontare molto in ottica salvezza. Andiamo a vedere insieme i top e i flop dell’incontro di ieri. Stranamente non è Antonio Cassano il miglior calciatore del Parma. Il giovanissimo centrocampista argentino ruba infatti la scena a FantAntonio, regalando un’ottima prestazione, sia in fase di impostazione, il suo cavallo di battaglia, quanto di contenimento. Ci prova fino all’ultimo, senza però riuscire mai a concretizzare. – Per una domenica è Antonio Cassano il peggiore del Parma. Inizia la partita come lui sa fare, con grande voglia, tante idee, e aperture per i compagni. Col passare del match, però, si spegne, scomparendo dai radar a poco a poco, e “trotterellando” in campo: un atteggiamento che fa infuriare non soltanto mister Donadoni ma anche il pubblico del Tardini. – Ottima prestazione del giovane centrocampista del Cagliari, insieme a Jose Mauri il migliore dell’incontro. Ci prova con delle belle aperture che innestano i propri compagni ma che sfortunatamente per i rossoblu non portano alla rete. Una prova davvero positiva e da “senior”. – Per una domenica è di Cossu la peggior gara in assoluto del Cagliari. Il “folletto” rossoblu vive una sfida da dimenticare in quel di Parma, mai preciso, mai pericoloso, e spesso e volentieri avaro di idee: irriconoscibile.

© Riproduzione Riservata.