BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Brescia Calcio/ News, presentato Javorcic: emozionato e orgoglioso, ho idee chiare

Brescia Calcio, il nuovo allenatore Ivan Javorcic è stato presentato nel pomeriggio: il croato, ex giocatore delle Rondinelle, esordirà sabato pomeriggio sul campo del Catania

Dall'account facebook.com/BresciaCalcioSocial Dall'account facebook.com/BresciaCalcioSocial

Il Brescia Calcio ha presentato oggi pomeriggio il suo nuovo allenatore: Ivan Javorcic ha preso il posto di Ivo Iaconi, esonerato dopo la sconfitta interna contro lo Spezia che ha fatto precipitare le Rondinelle al quintultimo posto in classifica, con 19 punti (a oggi giocherebbe il playout per non retrocedere contro il Latina). Il croato Javorcic, nato a Spalato nel 1979, è legato al Brescia fin dai tempi in cui giocava come centrocampista: proprio il club lombardo lo aveva acquistato nel 1996 su segnalazione dell’allora allenatore Edi Reja, che lo aveva visto nell’Hajduk Spalato. Girato in prestito per un anno, ha giocato tre anni a Brescia mettendo insieme 49 partite tra Serie A (in coppia con Roberto Baggio) e Serie B, realizzando un gol contro l’Udinese. Appese le scarpette al chiodo è tornato in città per allenare la Berretti; al momento della chiamata della prima squadra era allenatore della Primavera (ottavo nel girone B). “Ho dormito poco” ha rivelato oggi in conferenza stampa. “Ho avuto pensieri ed emozioni; entrare in uno spogliatoio dei ‘grandi’ è motivo di orgoglio e mi incuriosisce”. Sulla situazione attuale del Brescia Javorcic è stato chiaro su quello che si aspetta: “Dobbiamo riguadagnare credibilità, i giocatori devono assumersi le loro responsabilità ma soprattutto devono giocare. Conosco l’ambiente e alcuni dei ragazzi: è un vantaggio, ma dovrò parlare con ciascuno di loro e vorrei che certi concetti entrassero velocemente, nonostante la mia sarà un’entrata soft”. Da tecnico giovane qual è, Javorcic ha messo in chiaro che l’età non conta e che un giocatore deve occuparsi del suo mestiere e cioè giocare, mentre “la formazione la farò io come è sempre stato nella Primavera”. Disciplina dentro e fuori dal campo, così ha parlato Javorcic che ha anche fatto sapere di avere idee tattiche precise ma di non volere stravolgere troppo. “La difesa sarà a 4 ma non mi precludo nulla a priori”. L’esordio del tecnico croato arriva sabato, sul campo del Catania: anche gli etnei sono in crisi e a dividere le due squadre c’è un solo punto in classifica. Arriverà la vittoria all’esordio per Javorcic?

(Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.