BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cagliari-Juventus/ Info diretta tv, probabili formazioni e quote: le ultime novità (Serie A)

Cagliari Juventus: probabili formazioni, orario diretta tv, quote della partita valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca questa sera alle ore 19

Foto Infophoto Foto Infophoto

Andiamo a scoprire quali possono essere i protagonisti della sfida del Sant’Elia, abbiamo scelto un giocatore per squadra e lo terremo particolarmente d’occhio confidando che si possa rivelare decisivo questa sera. -  Arrivato in estate a Cagliari dopo tre ottime stagioni a Bari, il difensore centrale cresciuto nel Perugia è stato a volte messo in discussione da Zeman, che gli ha preferito il giovane Benedetti (con risultati alterni). Il titolare al fianco di Rossettini resta lui: questa sera contro la capolista deve dimostrare che a 25 anni ha fatto il definitivo salto di qualità. Il talento dice che può meritare una grande squadra, la continuità è ancora un punto debole. Per certi versi il discorso è simile. Il giovane spagnolo ha già segnato 4 gol in campionato, ma nel concreto non è ancora riuscito a scalare le gerarchie e diventare il titolare al fianco di Tevez. A 22 anni ha ancora tanto tempo davanti a sè, ma la Juventus lo ha preso perchè sia decisivo da subito e le voci di un arrivo di Zaza già a gennaio non depongono a suo favore. Questa sera a Cagliari un’altra occasione per lasciare il segno, nel tabellino dei marcatori come nelle idee del suo allenatore. 

Andiamo a vedere quali sono i calciatori che dovranno saltare questa partita della sedicesima giornata di Serie A. I sardi non possono contare sul secondo portiere Colombi, su Eriksson e soprattutto su Sau, assenza pesante per l'attacco rossoblù. Non c'è però alcun dubbio sul fatto che da questo punto di vista stia peggio la Juventus: squalificato Bonucci, sono poi indisponibili Barzagli (le sue condizioni sono ormai un mistero), Caceres, Marrone, Asamoah e Romulo, e gli ultimi due torneranno a marzo. Solo l'attacco è esente da problemi.

A poche ore dalla partita di Serie A, diversi ballottaggi devono ancora essere sciolti dagli allenatori per decidere le formazioni delle due squadre. Nel Cagliari c'è il dubbio fra Balzano e Pisano come terzino destro, con il primo leggermente favorito. Molte più incertezze fra i bianconeri: a centrocampo Vidal è favorito su Pogba anche perché Allegri non dovrebbe rischiare entrambi i diffidati (Marchisio sarà in campo), mentre Padoin potrebbe prendere il posto di uno fra Evra e Lichtsteiner, senza trascurare il classico dubbio Morata-Llorente in attacco, che però vede favorito il più giovane dei due spagnoli.

 Probabili formazioni Cagliari-Juventus: diamo uno sguardo ai giocatori diffidati delle due squadre, a rischio squalifica in caso di cartellino giallo. Tra i rossoblù sardi ci sono Balzano, Cossu, Ekdal e Farias in questa situazione, dunque devono evitare un'ammonizione per non saltare il prossimo match contro il Palermo dopo la sosta. Nella Juventus invece sono diffidati Lichtsteiner, Marchisio, Ogbonna e Pogba: per loro è a rischio il derby d'Italia con l'Inter del 6 gennaio, e prima ancora la Supercoppa italiana.

Alle ore 19 di oggi si gioca allo stadio Sant’Elia Cagliari-Juventus, anticipo della sedicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca oggi perchè la Juventus, come noto, andrà in Qatar per affrontare la Supercoppa Italiana; sono 24 i punti che separano le due squadre in classifica ma la Sardegna è spesso risultata ostica per i bianconeri. La partita sarà diretta dal signor Paolo Silvio Mazzoleni; diamo uno sguardo alle probabili formazioni di Cagliari-Juventus. 

La diretta televisiva di Cagliari-Juventus è garantita dai canali del satellite e da quelli del digitale terrestre, nello specifico Sky SuperCalcio (numero 205) e Sky Calcio 1 (251) nel primo caso, Premium Calcio (numero 370) e Premium Calcio HD (numero 380) nel secondo caso.

La Juventus è largamente favorita secondo le quote Snai stilate per questa partita; il segno 2, vittoria della Juventus, paga 1,40 volte la posta ion palio mentre il segno 1, vittoria del Cagliari, è quotato 8,00. La quota per il pareggio - segno X - è invece di 4,50.

Zdenek Zeman deve ancora una volta rinunciare al secondo portiere Colombi e a Marco Sau, che non recupera dalla distrazione muscolare; in più ha fuori Eriksson per la rottura del crociato. In compenso il tecnico boemo ritrova Ibarbo che torna dalla squalifica e il colombiano sarà ovviamente titolare, spingendo Longo in panchina; da capire chi sarà a occupare la posizione di attaccante centrale tra lui e Farias, mentre sul centrosinistra agirà Cossu. Il resto della formazione tecnicamente non dovrebbe cambiare; c’è il solito dubbio in mezzo dove Crisetig è in vantaggio su Dessena e dovrebbe completare la linea di centrocampo con capitan Daniele Conti ed Ekdal che sono i due titolari semi-inamovibili. Anche il reparto davanti a Cragno non dovrebbe essere toccato: Ceppitelli in mezzo con Rossettini (in panchina quindi Benedetti), sulle fasce spingono Balzano (a rischio squalifica essendo diffidato) e Avelar che quest’anno si è preso il posto in squadra a scapito di Murru (e Pisano, che viene usato a sinistra quando chiamato in causa).

Squalificato Bonucci, la Juventus deve anche stare attenta alle diffide: lunedi c’è la Supercoppa e gli eventuali stop che arriveranno verranno scontati contro il Napoli. Rischia Ogbonna: sarebbe la terza partita consecutiva con almeno uno dei difensori centrali fermati. Rischiano anche Lichtsteiner, Pogba e Marchisio: se il terzino svizzero dovrebbe comunque essere in campo (con Evra sulla sinistra) Allegri (cui è stata tolta la squalifica, tramutata in ammenda) medita di lasciare in panchina uno dei due centrocampisti, molto probabilmente a riposare sarà Pogba con Vidal che può scalare sulla linea mediana lasciando a Pereyra il compito di agire come trequartista (ma i due possono anche scambiarsi agilmente la posizione). Pirlo torna titolare dopo aver riposato contro la Sampdoria, in difesa niente linea a 3 perchè numericamente mancano i centrali, dunque Ogbonna al posto di Bonucci con Chiellini che rientra dalla sua squalifica. In attacco dovrebbe essere il turno di Llorente, che torna titolare dopo aver lasciato spazio a Morata (che però domenica scorsa non ha particolarmente brillato).