BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Sassuolo-Cesena (risultato finale 1-1) streaming video e tv: Ze Eduardo, guizzo finale! (oggi sabato 20 dicembre 2014 Serie A 16^giornata)

Diretta Sassuolo Cesena: info streaming e tv, risultato live e cronaca della partita valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca sabato 20 dicembre 2014

Foto InfophotoFoto Infophoto

Il risultato finale è di 1-1 in questo anticipo della sedicesima giornata di Serie A. Decidono i gol segnati da Simone Zaza su calcio di rigore al 31' minuto del secondo tempo e Da Ze Eduardo già nei minuti di recupero. Un penalty, quello segnato da Zaza, che farà discutere visto che è stato concesso dall'arbitro Cervellera per un contatto molto leggero fra Magnusson e Vrsaljko, ma è stato l'episodio che ha indirizzato match. Nel finale c'è stata la bella reazione del Cesena, che con Defrel ha esaltato Pomini e alla fine ha gioito con il primo gol in A di Ze Eduardo. Eusebio Di Francesco a quota 20 punti festeggerà comunque un ottimo Natale. Non lo stesso si può dire per i bianconeri, che hanno solo 9 punti e restano tristemente al penultimo posto, ma almeno dimostrano di essere vivi. 

Il risultato è ancora di 0-0 quando siamo ormai giunti alla metà del secondo tempo di questo anticipo della sedicesima giornata di Serie A. L'ingresso di Brienza ha aiutato il Cesena, anche se il Sassuolo continua ad esprimere qualcosa di più. Troppo poco comunque per indicare una netta supremazia: Eusebio Di Francesco ha appena messo in campo Floccari e ora i neroverde hanno quattro punte. Si gioca il tutto per tutto, ma i crampi di Berardi e il cambio con Biondini potrebbero avere già ostacolato questo progetto.

Il risultato è ancora di 0-0 quando siamo ormai giunti all'intervallo di questo anticipo della sedicesima giornata di Serie A. Se fossimo nel pugilato, sarebbero in vantaggio i padroni di casa, dal momento che la supremazia del Sassuolo è apparsa piuttosto netta soprattutto nel finale della prima frazione di gioco, quando i neroverdi hanno sfiorato per ben due volte la rete del vantaggio. Il pareggio però è ancora a reti bianche: cosa succederà nella ripresa?

Quando siamo giunti al 20' minuto di questo anticipo della sedicesima giornata di Serie A, non sono ancora da registrare particolari emozioni. Nei primissimi minuti aveva destato una migliore impressione il Cesena, poi sembra avere preso il sopravvento il Sassuolo, ma si tratta di una supremazia che in questo momento non ha ancora generato occasioni da gol nella nebbia di Reggio Emilia.

Tutto è pronto per questo anticipo della sedicesima giornata di Serie A. Andiamo dunque a vedere quali sono le formazioni ufficiali che sono state scelte dai due allenatori Eusebio Di Francesco e Mimmo Di Carlo. SASSUOLO (4-3-3): 1 Pomini; 11 Vrsaljko, 26 Terranova, 15 Acerbi, 31 Peluso; 19 Taider, 4 Magnanelli, 7 Missiroli; 25 D. Berardi, 10 Zaza, 83 Floro Flores. Allenatore: Di Francesco. A disposizione: 16 Polito, 86 Celeste, 23 Gazzola, 5 Antei, 13 Ariaudo, 20 Bianco, 3 Longhi, 6 Chibsah, 8 Biondini, 33 Brighi. 17 N. Sansone, 14 Pavoletti. CESENA (3-5-2): 1 Leali; 25 Capelli, 6 Lucchini, 5 Giorgi, 7 Carbonero, 34 Cascione, 77 Ze Eduardo, 3 Mazzotta; 92 Defrel, 27 Hugo Almeida. Allenatore: Di Carlo. A disposizione: 30 Agliardi, 81 Bressan, 15 Krajnc, 2 Nica, 8 De Feudis, 10 M. Coppola, 56 Pulzetti, 4 Valzania, 9 A. Rodriguez, 19 Succi, 11 Brienza, 61 Garritano.

Le due squadre non spiccano particolarmente nelle classifiche statistiche. Il Sassuolo raccoglie i dati migliori nei tiri dentro lo specchio avversario: 4,3 a partita contro i 2,9 del Cesena che al momento ha il terzultimo attacco del torneo. I neroverdi hanno una supremazia territoriale media di 8'59'': il Cesena (7'19'') è ultimo in questa classifica, che conta i minuti trascorsi nella metacampo avversaria e quindi all'attacco. I bianconeri di Romagna sono ultimi anche per quanto riguarda l'indice di pericolosità: 31,8% contro il 40,9% del Sassuolo (quindicesimo). A livello individuale si stanno distinguendo Nicola Sansone e il francese Gregoire Defrel: il primo ha prodotto 19 assist potenziali di cui però solo 2 tramutati in gol, per il secondo invece 4 gol (top scorer del Cesena) con meno di 12 conclusioni effettuate. Domenico Berardi non sta confermando lo straordinario exploit dell'anno scorso ma resta comunque fondamentale per la produzione offensiva del Sassuolo: sinora il giovane attaccante ha firmato 25 assist di cui 3 decisivi, 32 tiri e 3 gol.

Si gioca alle ore 18.00 la partita della sedicesima giornata di Serie A, anticipo del sabato che andrà in scena allo stadio Città del Tricolore-Mapei Stadium di Reggio Emilia. Si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i neroverdi e i bianconeri in questa ultima giornata prima della sosta per Natale.

Alle ore 18 di questo pomeriggio il Mapei Stadium di Reggio Emilia ospita Sassuolo-Cesena, partita diretta dall'arbitro Andrea Cervellera e valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. E’ una sfida salvezza, anche se in questo momento il Sassuolo si trova più vicino alle posizioni che qualificano all’Europa; sono 19 i punti dei neroverdi, 8 invece quelli del Cesena che è penultimo e non è riuscito a fare punti nel giorno dell’esordio del suo nuovo allenatore. Naturalmente c’è tutto il tempo per recuperare ma è chiaro che non avere ancora raggiunto la doppia cifra quando siamo a fine dicembre preoccupa tutti i tifosi che vedono la squadra sprofondare sempre più verso la Serie B. Si tratta della prima sfida in assoluto in Serie A; i due precedenti più recenti riguardano la Serie B: la prima volta nel 2009-2010 quando i bianconeri centrarono la doppia promozione andando in A, la seconda nel 2012-2013 quando fu il Sassuolo a salire di categoria, mentre il Cesena in cadetteria era appena tornato. In entrambe le occasioni si era giocato al Braglia di Modena, lo stadio che il Sassuolo occupava in Serie B; nel settembre 2009 finì 1-1, mentre a fine dicembre 2012 i neroverdi, già lanciati in testa alla classifica, vinsero con un netto 5-0 grazie ai gol di Boakye, Troianiello, Tommaso Bianchi, Domenico Berardi e Masucci. Tra i doppi ex della partita ricordiamo in particolare Ezequiel Schelotto: il Galgo italo-argentino è stato assoluto protagonista della doppia promozione del Cesena dalla C1 alla Serie A, timbrando 8 gol nelle 66 partite giocate con la maglia bianconera. Arrivato nella massima serie a 21 anni non ha trovato la continuità di rendimento sperata e ha iniziato a girovagare per l’Italia, la tappa Sassuolo è avvenuta nella prima parte della stagione 2013-2014, con i neroverdi neopromossi ha messo insieme soltanto 12 apparizioni (con un gol) prima di partire nuovamente. Il Sassuolo ha visto la sua striscia positiva interrompersi lo scorso sabato, quando nel primo anticipo della quindicesima giornata è caduto in pieno recupero sul campo del Palermo. Questo non cancella l’ottimo avvio di stagione della squadra di Eusebio Di Francesco; l’anno di apprendistato ha fatto benissimo e il Sassuolo di oggi è più consapevole dei propri mezzi e soprattutto ha sensibilmente migliorato il suo equilibrio, visto che incassa molto meno (20 reti) pur mantenendo una certa pericolosità nel reparto offensivo (anche se i 16 gol non sono tantissimi). Il bilancio casalingo è positivo: ci sono due vittorie, quattro pareggi e una sola sconfitta, il dato se vogliamo poco brillante è quello dei gol realizzati, 7 sui 16 complessivi (e con una partita giocata in meno rispetto alle trasferte). Il Cesena ha invece una serie aperta di 14 partite senza vincere: dopo aver battuto il Parma nella gara di esordio sono arrivati cinque pareggi e nove sconfitte, che hanno fatto scivolare la squadra in piena zona retrocessione. L’esonero di Pierpaolo Bisoli, artefice di tre promozioni con i romagnoli, al momento non ha portato frutti; la squadra non ha dato troppi segni di vita contro la Fiorentina ed è affondata quando è rimasta in dieci uomini. Adesso salvarsi sarà durissima, soprattutto perchè finora fuori casa è arrivato soltanto un pareggio e nelle ultime cinque giornate c’è stato un solo punto conquistato. Il Sassuolo ha voglia di riscatto, gioca in casa e vorrà comandare le operazioni; il Cesena non potrà permettersi un atteggiamento troppo passivo e dovrà dare prova di voler cercare i tre punti per migliorare la sua posizione e vivere le vacanze in maniera più serena. Non resta allora che dare la parola al campo, mettersi comodi e stare a vedere come andrà a finire questa partita: la diretta di Sassuolo-Cesena, valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta televisiva di Sassuolo-Cesena è garantita dai canali del satellite, in particolare su Sky SuperCalcio (numero 205) e Sky Calcio 1 (numero 251, codice d’acquisto 477609 per chi non ha l’abbonamento Calcio); mentre non sarà prevista alcuna diretta sui canali del digitale terrestre. Tutti gli abbonati al pacchetto Sport di Sky avranno a disposizione lo streaming gratuito con l’applicazione Sky Go, che si può attivare su PC, tablet e smartphone. Non mancheranno poi gli aggiornamenti forniti dalle pagine ufficiali dei social network, in particolare Facebook e Twitter; quelle messe a disposizione dalla Lega Calcio sono facebook.com/serieatim e @SerieA_TIM, ma ci sono anche quelle delle due squadre in campo al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Per il Sassuolo abbiamo facebook.com/officialsassuolocalcio e @SassuoloUS, mentre per il Cesena ci sono facebook.com/cesenacalcio e @cesenacalcio.