BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Sampdoria-Udinese (2-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 16^ giornata)

Pagelle Sampdoria-Udinese, i voti della partita di Serie A valida per la sedicesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori a Marassi: tutti i giudizi per il Fantacalcio

Lo stadio di Marassi (Infophoto) Lo stadio di Marassi (Infophoto)

Al Ferraris l’ultima partita di campionato dell’anno fra Sampdoria e Udinese finisce con uno spettacolare 2-2, nella gara valida per la 16^ giornata di Serie A. La partita è stata di ricca di emozioni e dopo soltanto un quarto d’ora la Samp è riuscita a portarsi in vantaggio con Obiang. L’Udinese non ci sta e in 3 minuti riesce a ribaltare completamente il risultato, prima con il primo gol in Serie A di Geijo al 30’ e poi con il colpo di testa del solito Danilo al 33’. La Samp non riesce a riprendersi e le squadre vanno a riposo con gli ospiti in vantaggio. Durante l’intervallo la squadra di Mihajlovic cambia volto ed esce più affamata che mai dagli spogliatoi. Dopo un lungo assedio arriva il gol del pareggio con Gabbiadini al 61’ che riporta il risultato in equilibrio. Nel finale è la Samp prova a vincere la partita in tutti i modi, ma l’atteggiamento attendista degli ospiti fa sì che il risultato di 2-2 non cambi fino alla fine. La Samp sale a quota 27 ed aggancia il Napoli al 3° posto, mentre l’Udinese rimane a metà classifica con 22 punti conquistati in 16 partite. E’ stata una partita emozionante che ha regalato molte emozioni e spettacolo ai tifosi delle due squadrei. Una gara equilibrata fra due ottime squadre che hanno fatto vedere ottime cose in campo, esaltati dall’atmosfera bollente del Ferraris. Nel primo tempo, a parte il blackout nei 3 minuti dei due gol degli ospiti, gioca bene, senza eccellere, ma con la solita intensità e aggressività. Nella ripresa dallo spogliatoio blucerchiato escono 11 leoni che dominano la ripresa e giocano un calcio sinfonico, condito dalla determinazione di ogni singolo giocatore e da un raro spirito di sacrificio. Alla fine non riesce a vincere, ma ha dimostrato ancora una volta che l’attuale terzo posto non è una pura casualità. L’atteggiamento attendista chiesto da Stramaccioni non impedisce all’Udinese di giocare una buona gara contro una squadra molto aggressiva e portare a casa un punto in un campo ostico da sempre. Dirige bene la gara con qualche piccola sbavatura.

La sfida della 16^ giornata fra Sampdoria e Udinese chiude il suo primo tempo sul parziale di 1-2, in favore dei friulani. Gli ospiti hanno risposto al gol di Obaing al 15° minuto con i gol di Geijo al 30’e Danilo al 33’. Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa ha caricato i suoi giocatori per centrare l’ultima vittoria dell’anno, che permetterebbe alla Samp di agganciare il 3° posto in classifica. L’allenatore serbo conferma il solito 4-3-3, ma con qualche novità in formazione. In porta c’è l’argentino Romero. Difesa a 4 composta sulle fasce da De Silvestri e Mesbah, mentre al centro capitan Gastaldello viene affiancato da Regini, che prende il posto dello squalificato Romagnoli. A centrocampo Palombo supporta Obiang e Soriano, mentre in attacco il tridente  scelto da mister Mihajlovic è composto da Okaka, Gabbiadini e da Eder. Silvestre, Wszolek e Sansone ancora ai box per problemi fisici. L’Udinese vuole tornare a vincere dopo il brutto stop casalingo contro l’Hellas nella scorsa giornata di campionato. Stramaccioni si presenta a Marassi schierando i suoi con il 3-5-1-1. Porta difesa da Karnezis. In difesa Danilo è affiancato da Wague e Heurtaux. A centrocampo in cabina di regia gioca Pinzi con Badu e Kone a completare il centrocampo. Widmer e Pasquale occupano le fasce laterali, mentre a sorpresa in attacco lo spagnolo Geijo gioca come unica punta, supportato alle spalle da Thereau. Solo panchina per Totò Di Natale. Arbitra il sig. Irrati. Dunque Udinese in vantaggio a Marassi contro una solita buona Samp, ma che ha mostrato qualche incertezza di troppo in difesa. La squadra di Stramaccioni dai primi minuti si è mostrata molto in forma e dopo il gol subito si è sciolta e in 3 minuti ha ribaltato la situazione. La partita si sblocca al 15’ con il gol di Obiang. Lo spagnolo raccoglie in area una respinta corta di Karnezis , riesce con un tiro potente a far passare il pallone tra una selva di gambe e porta i suoi in vantaggio. L’Udinese reagisce subito e fa male alla Samp, soprattutto quando attacca sulla sinistra. Al 21’ Thereau sfonda proprio da quella parte e serve in area Kone, che tutto solo davanti a Romero calcia con il piatto destro, spedendo incredibilmente il pallone fuori dalla porta blucerchiata. La squadra di Stramaccioni cresce e riacciuffa il pareggio con la sorpresa del match, Alexandre Geijo. L’attaccante svizzero, naturalizzato spagnolo approfitta di un’azione bellissima di Kone sulla sinistra e raccoglie il suo cross basso sul primo palo, beffando Romero con un dolce pallonetto di esterno. Neanche il tempo di risistemarsi in campo che l’Udinese raddoppia. Al 33’ un colpo di testa di Danilo su un cross da calcio d’angolo non lascia scampo all’estremo difensore doriano. Nel finale di primo tempo la Samp ci prova, ma il risultato non cambia. Vedremo se nella ripresa la Samp riuscirà a reagire dopo il blackout tra i 2 gol dell’Udinese o se i friulani confermeranno quanto di buono fatto vedere in questa prima frazione di gioco e si porteranno a casa 3 punti pesantissimi. EDER 6 OKAKA 5 P. KONE 7 WIDMER 5,5