BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Verona-Chievo (0-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 16^ giornata)

Infophoto Infophoto

Non si fa sorprendere sul tiro dalla distanza di Radovanovic. Attento anche su Meggiorini. Ma sul colpo di testa di Paloschi non poteva fare niente.

Grinta ed esperienza per il difensore dell'Hellas che, nel secondo tempo, accusa anche alcuni problemi fisici. Resta in campo fino all'ultimo e fa la sua partita.

Qualche amnesia di troppo per il messicano che ha sofferto e non poco gli inserimenti di Hetemaj. Non del tutto esente in occasione del gol del Chievo.

D'accordo, Paloschi era in fuorigioco ma lui era il difensore più vicino all'attaccante del Chievo che, libero, ha potuto saltare indisturbato.

Non riesce a mettere un cross calibrato a dovere per la testa di Toni. Cala nella ripresa fino a scomparire dai radar.

Alterna felici intuizioni a giocate incomprensibili. Nel complesso, l'islandese è troppo lento e prevedibile (dall'85' SAVIOLA - sv).

Come tutti i centrocampisti dell'Hellas, non riesce a dettare i tempi della manovra che resta poco fluida dall'inizio alla fine della partita. Troppo nervoso.

Prova a impensierire Bizzarri con un paio di tiri sbilenchi ma la mira lascia a desiderare. Per il resto, passa troppo tempo a vagare per il campo senza una meta.

Rispetto a Brivio appare più convinto in fase offensiva ma soffre più del dovuto in quella difensiva. Esce in lacrime a causa di un infortunio

(dal 43' ALE. GONZALEZ 6 - Tanto lavoro sporco per il neo entrato. Non sempre si fa trovare nel posto giusto al momento giusto, ma dà un buon contributo alla causa scaligera).

La sua partita inizia e finisce con la rovesciata che al 19' gli viene deviata in corner. Per il resto, troppo opaco. Non una buona spalla per Toni.

Lasciato in balia dei difensori del Chievo, fa a sportellate con tutti ma non riesce ad avere un pallone decente da trasformare in gol.

(dal 69' NICO LOPEZ 5 - Non riesce a dare la giusta scossa al Verona. Specchio della sua squadra: confuso e senza idee).

Brutta prova quella offerta dal suo Hellas Verona nel derby contro il Chievo. I suoi creano poco e la manovra corale lascia a desiderare: cambi inefficaci.