BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video/ Sampdoria-Udinese (1-2): i gol di Obiang, Alex Geijo e Danilo (domenica 21 dicembre 2014, 16^ giornata)

Video Sampdoria Udinese: i gol e gli highlights della partita valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca a Marassi domenica 21 dicembre alle ore 15

Foto Infophoto Foto Infophoto

Clamoroso a Genova: nel giro di una manciata di minuti l’Udinese ribalta il risultato e conduce 2-1 sulla Sampdoria. Questa volta il gol arriva da azione di calcio d’angolo: batte Panagiotis Koné dalla destra, il pallone spiove a centro area dove Danilo è il più pronto a colpire di testa prendendo il tempo ai difensori blucerchiati e infilando Romero che non ha responsabilità. Si tratta del secondo gol in campionato per Danilo, il settimo con la maglia dell’Udinese in quattro stagioni.

Al 31' minuto di gioco l'Udinese trova la via del pareggio. Scatto di Panagiotis Kone sulla fascia sinistra, dal fondo il greco riesce a mettere in mezzo un pallone rasoterra, nell'area piccola il primo ad arrivarci è Alex Geijo che anticipa sia Regini che il portiere Romero ed infila con un morbido tocco di destro. Primo gol in stagione per l'attaccante spagnolo classe 1982.

La Sampdoria si porta in vantaggio al 15’ minuto grazie al secondo gol in campionato di Pedro Obiang. L’azione nasce da un lancio che Palombo effettua dalla trequarti; Karnezis esce con il pugno, ma Okaka disturba il portiere greco e così il rinvio non è perfetto e rimane in area di rigore, dove Obiang che si era precedentemente inserito stoppa con il petto e poi con un mancino di potenza infila la porta con Danilo che non riesce a a evitare il gol.

È una delle partite  valide per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015 e si gioca questo pomeriggio al Luigi Ferraris di Genova, ore 15. Anche un anno fa le due squadre si erano sfidate, in Liguria, in questo periodo; era metà gennaio e la giornata era la diciannovesima, dunque l’ultima di andata. La Sampdoria era già stata affidata a Sinisa Mihajlovic dopo il pessimo avvio di Delio Rossi; l’Udinese era in mano per la quarta stagione a Francesco Guidolin, che in ogni caso aveva già manifestato il proposito di lasciare la panchina. Era finita con un trionfo blucerchiato: la mano del tecnico serbo era più che mai incisiva mentre l’Udinese di allora faticava parecchio in trasferta e dopo tre anni di glorie e qualificazioni in Europa doveva accontentarsi di giocare per la salvezza. Ad aprire e chiudere il match era stato Eder; il brasiliano non è mai stato un bomber fatto e finito ma quel pomeriggio aveva infilato una doppietta (un gol su calcio di rigore) mentre nel finale capitan Daniele Gastaldello aveva arrotondato il punteggio. La brutta notizia per i friulani è che la Sampdoria di oggi è ancora più competitiva, non per altro è terza in classifica; ma l’Udinese di Andrea Stramaccioni ha già dimostrado di saper vincere in trasferta, anche su campi parecchio complicati. E allora, come finirà Sampdoria-Udinese? Lo scopriremo insieme tra poco.