BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Moviola/ Juventus, Roma, Milan, Inter e Napoli: i principali casi arbitrali dei match (Serie A 2014-2015, 16esima giornata)

Moviola Juventus, Roma, Milan, Inter e Napoli: i principali casi arbitrali dei match (Serie A 2014-2015, 16esima giornata). Ecco quali sono gli episodi arbitrali che stanno facendo discutere

Gervinho, attaccante Roma (Infophoto) Gervinho, attaccante Roma (Infophoto)

Con il posticipo di ieri sera dello stadio San Siro fra l’Inter e la Lazio si è chiusa la sedicesima giornata della stagione di Serie A 2014-2015. Andiamo ad analizzare insieme, come ogni lunedì, i principali casi arbitrali dei vari match giocati nelle scorse ore. Partiamo naturalmente con la gara di sabato sera, quella dell’Olimpico fra la Roma e il Milan, conclusasi in perfetta parità, 0 a 0. L’episodio clou del match arriva al 31esimo di gioco quando De Jong ribatte in area di mano un tiro di Gervinho. Rizzoli, l’arbitro del match, fa proseguire sbagliando, visto che l’olandese fa un movimento in direzione del pallone, e da regolamento sarebbe da assegnare il penalty. Nessuno dubbio invece per il secondo giallo che porta all’espulsione di Armero visto che il colombiano tocca di mano e questa volta Rizzoli opta per la giusta soluzione. In Cagliari-Juventus, gara che si è giocata giovedì sera, tanti episodi difficili ma tutti arbitrati in maniera corretta da Mazzoleni: sono regolari le tre reti siglate dai bianconeri, mentre c’è un errore su un fallo di Cossu su Ogbonna come minimo da ammonizione. Corretta anche la direzione di gara di Napoli-Parma, altro anticipo di giovedì sera: regolare il rigore assegnato al Napoli dopo fallo di Gobbi su Callejon e giusto annullare la rete di Higuain nel finale per posizione di fuorigioco dello stesso argentino. Altra gara calda è stata Inter-Lazio, chiusasi con il risultato di parità, due a due. La rete del pareggio nerazzurro di Palacio è regolare, visto che D’Ambrosio tocca di mano ma il suo gesto è ritenuto giustamente involontario visto che è il pallone che carambola sul braccio e non il contratto. Vantaggio della Lazio ok, visto che Mauri è in fuorigioco passivo, mentre viene fermato ingiustamente Parolo, che aveva campo libero davanti a se. Infine, da segnalare una mancata ammonizione a Klose: al 45esimo fallaccio su Nagatomo e il tedesco era già ammonito. Errore cruciale di Orsato in Atalanta-Palermo: irregolare infatti il rigore assegnato ai nerazzurri per fallo di Munoz (inesistente) su Denis. Iachini espulso per proteste dopo questa decisione. Errori anche in Fiorentina-Empoli dove mancano due rigori per la Viola: braccio di Rugani in area ritenuto regolare (con errore), da Russo, e poi altro braccio nel finale del match, questa volta di Tonelli. Fiorentina senza dubbio penalizzata. Sampdoria-Udinese si è chiusa con il risultato di 2 a 2 ma la rete di Thereau era da annullare per fallo dello stesso francese su Gastaldello. Strafalcioni a ripetizione in Torino-Genoa: mancano almeno due rigori per il Grifone dopo doppio fallo in area di Glik ai danni di Matri e Rosi. Attenzione anche ad un mani di Burdisso in area che poteva essere sanzionato con il penalty. Infine Verona-Chievo, altra gara che sta facendo molto discutere in queste ore. Il derby scaligero è infatti deciso da un gol di fuorigioco di Paloschi, con l’ex Milan in posizione di off-side di ben un metro. C'è anche l’errore di Gervasoni su fallo di Marquez su Paloschi: ci stava il rigore per il Chievo.

© Riproduzione Riservata.