BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Discesa maschile Santa Caterina/ Risultati: vince Travis Ganong, Dominik Paris terzo! (Coppa del Mondo sci alpino, 28 dicembre 2014)

Discesa maschile Santa Caterina Valfurva streaming video e diretta tv: come seguire la gara di Coppa del Mondo di sci, orari, favoriti e appuntamenti Rai-Eurosport (domenica 28 dicembre)

Dominik Paris, 25 anni (INFOPHOTO) Dominik Paris, 25 anni (INFOPHOTO)

E' Travis Ganong il vincitore della discesa libera maschile della Coppa del Mondo di sci. L'americano nato a Truckee (Nevada, California) ha portato a casa il primo podio e la medaglia d'oro con il miglior tempo di . Secondo l'austriaco Matthias Mayer (1'32''51) ma sul podio c'è spazio anche per un pò d'azzurro: è la medaglia di bronzo di Dominik Paris che ha fatto registrare un tempo di 1'32''63. Più lontani gli altri concorrenti italiani: Peter Fill si è classificato decimo mentre Christof Innerhofer, fisicamente non al cento per cento, ha terminato in sedicesima posizione. Quindicesimo il leader della classifica di discesa, il norvegese Kjetil Jansrud che resta comunque in testa alla graduatoria di Coppa del Mondo, con 626 punti davanti all'austriaco Marcel Hirscher (576) e al nostro Paris (405). Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di sci maschile è fissato per il giorno della Befana (martedì 6 gennaio), quando a Zagabria si terrà uno slalom speciale. 

In diretta streaming ecco la discesa maschile di Santa Caterina Valfurva. La Coppa del Mondo 2014-2015 torna dopo Natale e fa ancora tappa in Italia per una gara che si annuncia appassionante ed avvincente. Ecco dunque gli appuntamenti di oggi, domenica 28 dicembre, per gli appassionati che vorranno seguire la gara in tv o via web, se non potrete vedere la discesa dal vivo: la partenza avrà luogo alle ore 11.30, in diretta tv su Rai Sport 1 (canale numero 58 del telecomando, disponibile anche al numero 5058 della piattaforma satellitare Sky) e sul canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium, cioè i due canali che da anni sono i punti di riferimento degli appassionati di sci. La Rai si affida a una coppia ormai consolidata: telecronaca di Davide Labate e commento tecnico di Paolo De Chiesa. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari della discesa libera, ci saranno anche le possibilità fornite dallo streaming video, gratuito sul sito Internet ufficiale della Rai (www.rai.tv), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose a Santa Caterina Valfurva (). Tradizionalmente fra Natale e Capodanno si gareggiava a Bormio, sulla leggendaria pista Stelvio: quest'anno la gara è saltata, ma la Lombardia e l'Italia sono riuscite a salvare questa tappa di Coppa del Mondo trasferendola nella vicina Santa Caterina Valfurva, dove la discesa avrà luogo sulla pista intitolata alla leggendaria campionessa locale Deborah Compagnoni, che aveva ospitato discesa e super-G femminili ai Mondiali 2005, la cui partenza è stata alzata aggiungendo così un settore in più per renderla all'altezza di ospitare una grande gara del settore maschile. Infatti questa prima parte si annuncia molto tecnica e spettacolare: Christof Innerhofer l'ha paragonata alla pista olimpica di Sochi, sulla quale l'altoatesino si esaltò. La speranza è che possa ripetersi, considerando che in Val Gardena il vice-campione olimpico ha dimostrato di essere in netta ripresa. Ma naturalmente l'Italia confida molto anche in Dominik Paris, straordinario in questa prima parte di stagione nella quale fra discesa e super-G è già salito tre volte sul podio e non ha mai fatto peggio di quinto in tutte le gare disputate. Manca solo la vittoria, ma per ottenerla bisognerà battere il grande favorito, cioè il norvegese Kjetil Jansrud, che nelle discipline veloci nella prima parte di stagione addirittura non è mai sceso sotto al secondo posto. Batterlo non sarà dunque facile, ma l'Italia ha due assi che potranno fare grandi cose. Tra gli altri, bisognerà prestare grande attenzione anche agli austriaci Hannes Reichelt e Matthias Mayer, che dal punto di vista tecnico dovrebbero essere gli avversari più pericolosi per Jansrud e gli azzurri. Intanto una bella notizia c'è già: l'assenza di Bormio è stata colmata in modo egregio, siamo sicuri che oggi assisteremo ad una grande gara. (Mauro Mantegazza) 

© Riproduzione Riservata.