BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Verona-Perugia (1-0): i voti della partita. I top e i flop (Coppa Italia 2014-2015, quarto turno)

Le pagelle di Verona-Perugia, partita valida per il quarto turno della Coppa Italia 2014-2015: i voti della sfida ad eliminazione diretta disputata allo stadio Bentegodi ieri. I top e i flop

Mandorlini, allenatore Verona (Infophoto) Mandorlini, allenatore Verona (Infophoto)

Il Verona supera con il risultato di uno a zero il Perugia nel match disputatosi ieri sera, valevole per il quarto turno della Coppa Italia 2014-2015. Grazie al rigore generoso concesso a Saviola il club scaligero raggiunge gli ottavi di finale della coppa nazionale, regalandosi così la Juventus. Andiamo a vedere insieme, attraverso i voti e le pagelle del fantacalcio, quali sono stati i migliori e i peggiori dell’incontro, i classici top e flop. – Grande prestazione del Conejo Saviola. Il bomber argentino dell’Hellas Verona è il migliore in campo dei suoi nonché il giocatore che regala la prestazione più interessante in assoluto. Si procura e trasforma un calcio di rigore, ma nel contempo risulta essere spesso e volentieri pericoloso, dinamico e dalla grande invettiva: un giocatore finalmente ritrovato? – Nessun calciatore bocciato in casa veneta ma fra quelli che si sono meno distinti vi è Campanharo. Una partita anonima per il centrocampista gialloblu, senza spunti e invettiva, ma nemmeno senza eccessive sbavature: come si suol dire in questi casi, un sei politico. – Disastrosa prestazione di Giacomazzi, aggravata ancor di più per via dell’esperienza indiscussa del centrocampista brasiliano. Oltre ad apparire troppo confusionario, l’ex Empoli commette il grave errore di farsi espellere per somma di ammonizioni, lasciando così la sua squadra in 10 uomini per mezz’ora: il peggiore in assoluto del match. ) – Il migliore del Perugia è senza dubbio l’attaccante Fazzi. Ha qualità e prova ad inventare qualcosa, facendo venire spesso e volentieri alla retroguardia avversaria i brividi. Non riesce però a concretizzare nessun’azione.

© Riproduzione Riservata.