BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Sampdoria-Brescia 2-0: i voti della partita (Coppa Italia, quarto turno)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Serata tutto sommato tranquilla. Deve compiere soltanto un intervento ovvero quello su Valotti nel secondo tempo. Non ha un grande stile negli interventi ma è sicuramente efficace. 

Nella ripresa sbroglia una situazione pericolosa quando anticipa Scaglia a pochi passi dalla linea di porta. Basta questo per portarsi a casa la pagnotta meritatamente. 

Qualche amnesia di troppo per il centrale della Samp. Un esempio? Quando si perde Olivera che, da corner, avrebbe potuto riaprire il match con un colpo di testa. 

Gara ordinata e senza errori particolari. Non soffre la stazza di Caracciolo e difende bene fino al triplice fischio dell'arbitro la sua zona di competenza. 

Va troppo ad intermittenza. Alterna momenti di spinta ad altri di anonimato. Dalla sua parte la Samp subisce qualche sortita di troppo. 

Prestazione opaca del centrocampista tenuto in dubbio fino all'ultimo. Non era al meglio della condizione e si è visto (dal dall'86'LULIC - SV).

Partita anonima per quello che avrebbe dovuto essere il regista della squadra. Lento e impacciato nel costruire la manovra

Se Sansone si è conquistato il rigore nel primo tempo, gran parte del merito è suo: è lui a dare l'assist in profondità al compagno. 

Si procura il calcio di rigore trasformato da Gabbiadini (dal 46'FEDATO 6,5 - Regala l'assist per il 2-0 a Bergessio e va vicino al gol personale. Prestazione più che sufficiente).

Segna la rete dell'1-0 e si mangia almeno due palle gol colossali. Forse le voci di mercato lo hanno infastidito; fatto sta che questa sera non ha brillato più di tanto (dal 65'DJORDJEVIC 6 - Offre un paio di spunti interessanti. Anche lui sfiora la rete del 3-0 nel finale).

Finalmente timbra il suo primo gol con la maglia della Sampdoria. Avrebbe potuto fare doppietta ma la mira non è stata delle migliori: la traversa trema ancora.

La Smapdoria vola agli ottavi. Peccato per l'espulsione finale che avrebbe potuto risparmiarsi.