BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Fiorentina-Juventus (risultato finale 0-0) info streaming e tv: pari a reti bianche (Oggi, 5 dicembre 2014, Serie A)

Diretta Fiorentina Juventus, info streaming e tv: risultato live e cronaca della partita valida per la quattordicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Venerdi 5 dicembre 2014

Foto InfophotoFoto Infophoto

Finisce 0a0 la sfida tra Fiorentina e Juventus. I viola stoppano la corsa dei bianconeri e muovono la propria classifica al termine di una gara molto combattuta e priva di grandi emozioni. Non sono state molte, infatti, le occasioni da rete per le due compagini. Padroni di casa meglio nella ripresa, Juve più pericolosa nel primo tempo. La chance più ghiotta l'ha avuta Llorente al 14' del primo temo con un colpo di testa in mischia salvato da Savic sulla linea.

Non si sblocca il risultato tra Fiorentina e Juventus. Mancano poco più di dieci minuti al novantesimo, Montella ha inserito Babacar, Allegri ha optato per Tevez ma in campo regna ancora l'equilibrio. Al 67' intervento decisivo in fase difensiva da parte di Bonucci che ha stoppato una iniziativa pericolosa di Gomez.

Ancora 0a0 tra Fiorentina e Juventus quando siamo giunti al 60esimo minuto della partita. Subito palla gol per i bianconeri in questo avvio di ripresa con con un bel tiro potente di Evra che ha impegnato severamente Neto. Al 54' ripartenza per la Juve con Pogba che ha scipuato tutto al momento del tiro. Allegri ha fatto alzare dalla panchina Tevez: uscirà Coman

E' terminato sul risultato di 0a0 il primo tempo tra Fiorentina e Juventus. Abbiamo assistito a 45 minuti molto intensi e combattuti. Poco spettacolo e molto agonismo al Franchi, dove per ora regna l'equilibrio. Occasione ghiotta per la Juventus al 14' con Llorente di testa in mischia che ha sfiorato il gol del vantaggio. I padroni di casa hanno affidato le loro risposte alle ripartenze di Cuadrado e Joaquin. Gara molto tesa e dura.

Dopo circa mezz'ora di gioco il risultato resta inchiodato sullo 0a0. Fiorentina che si affida alle ripartenze di Cuadrado e Joaquin, creando diversi grattacapi alla difesa bianconera. Gli uomini di Allegri hanno sfiorato il gol del vantaggio al 14' con un bel colpo di testa di Llorente ma Savic ha salvato sulla linea. I toscani hanno risposto con una punizione dal limite di Fernandez che non ha trovato la porta.

Dopo cinque minuti di gioco il risultato tra Fiorentina e Juventus è fermo sullo 0a0. Padroni di casa molto agguerriti, bianconeri pericolosi prima con un destro di Pogba poi con un tiro terminato alto da parte di Llorente.

Fiorentina-Juventus: Massimiliano Allegri e Vincenzo Montella hanno comunicato le formazioni ufficiali per l’anticipo della 14^ giornata di Serie A. Confermate le indiscrezioni della vigilia: la Juventus si dispone con il “vecchio” 3-5-2 e dunque è speculare alla Fiorentina. Vediamo nel dettaglio le scelte dei due allenatori. FIORENTINA (3-5-2): 1 Neto; 19 Basanta, 2 Gonzalo Rodriguez, 15 Savic; 17 Joaquin, 14 Mati Fernandez, 7 D. Pizarro, 20 Borja Valero 28 Marcos Alonso; 11 Cuadrado, 33 Mario Gomez. Allenatore: Vincenzo Montella. A disposizione: 12 Tatarusanu, 4 Richards, 55 Hegazi, 40 Tomovic, 32 A. Lazzari, 5 Badelj, 16 Kurtic, 6 J. Vargas, 8 Marin, 10 Aquilani, 72 Ilicic, 30 Babacar. JUVENTUS  (3-5-2): 1 Buffon; 5 Ogbonna, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 37 Pereyra, 23 Vidal, 21 Pirlo, 6 Pogba, 33 Evra; 14 Llorente, 11 Coman. Allenatore: Massimiliano Allegri. A disposizione: 30 Storari, 34 Rubinho, 20 Padoin, 7 Pepe, 8 Marchisio, 38 Mattiello, 9 Morata, 10 Tevez, 12 Giovinco 

Diretta Fiorentina-Juventus: la possibile chiave tattica. Le probabili formazioni annunciano due moduli speculari, entrambe le squadre dovrebbero disporsi in campo con il 3-5-2. Potranno contare molto alcuni duelli individuali e in particolare quelli laterali. Sulle corsie probabili faccia a faccia tra Joaquin ed Evra, in una sfida a colpi d'esperienza, e tra Marcos Alonso e Pereyra dall'altra. Questo ultimi sono elementi di ottima prestanza fisica e buone capacità tecniche: chi riuscirà ad imporsi sull'avversario potrebbe inclinare il destino della partita. Vedremo se i due allenatori decideranno di sacrificare un giocatore per appannare il regista avversario, Pizarro della Fiorentina e Pirlo della Juventus. Nel caso potrebbe scaturirne una partita più bloccata. Attenzione alle seconde punte, i due numeri 11: sia Cuadrado che baby-Coman (se giocherà) potrebbero spettinare gli equilibri. 

La partita dell'Artemio Franchi, venerdì alle ore 20.45 apre la 14^ giornata del campionato di Serie A 2014-2015. I padroni di casa sono reduci , mentre gli ospiti vengono. In attesa di scoprire come andrà a finire l’incontro, andiamo a dare uno sguardo ai dati statistici collezionati dalle due formazioni. Il possesso palla premia con uno scarto di due minuti gli ospiti che comandano la statistica con 30'26'' rispetto al 28'32'' dei padroni di casa. Anche per quanto riguarda le conclusioni la Juventus è in vantaggio sulla Fiorentina: 17.1 di cui 6.9 nello specchio rispetto ai 16.1 e 5.8. Leggermente in vantaggio i bianconeri anche sui palloni giocati che sono 697.1 a 626.6, accompagnata anche da una maggiore precisione nei passaggi 74.2% a 70.6%. Chiudiamo questa analisi con la supremazia territoriale e la pericolosità offensiva: prevale in entrambe le voci la squadra di Massimiliano Allegri che ha rispettivamente 15'01'' e 66.6% rispetto agli avversari con 13'32'' e 54.6%. 

Diretta Fiorentina-Juventus: questa partita sarà il grande anticipo delle ore 20.45 del venerdì che aprirà il programma della quattordicesima giornata di Serie A. L'incontro che andrà in scena dallo stadio Franchi di Firenze si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i viola e i bianconeri, da non perdere anche per la grande rivalità che li divide. Se però siete tifosi della Juventus, vi ricordiamo anche che il canale tematico J Tv (canale numero 231 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale della sfida con il commento ovviamente di parte juventino.

Si gioca questa sera alle ore 20:45 la diretta Fiorentina-Juventus, anticipo della quattordicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Inusuale appuntamento al venerdi, ma di grande fascino: Fiorentina e Juventus sono grandi rivali e la sfida è sentitissima: fin dal ventesimo scudetto bianconero (1982) soffiato alla Fiorentina in virtù di un rigore a Catanzaro e un pareggio viola a Cagliari, animatasi ai massimi livelli quando nell’estate del 1990 Roberto Baggio, idolo della Fiesole e del popolo fiorentino, fu venduto alla Juventus nonostante le sollevazioni popolari. La storia della partita è ricca di grandi episodi: lo stesso Baggio nel suo primo anno bianconero rifiutò di calciare un rigore nel suo vecchio stadio, lo tirò De Agostini e sbagliò, la Juventus perse 1-0 e uscendo dal campo il Divin Codino raccolse una sciarpa viola. Recentemente sono usciti tutti i risultati possibili: nel 2011-2012 l’ultima vittoria della Juventus, un sonante 5-0 con una Fiorentina in piena crisi e vicina alla retrocessione. Nel 2012-2013 un pareggio a reti bianche, nel 2013-2014 (20 ottobre) il capolavoro della Fiorentina che sotto 2-0 (rigore di Tevez e Pogba) seppe ribaltare tutto in poco più di un quarto d’ora con la tripletta di un eroico Giuseppe Rossi (e un gol di Joaquin) facendo impazzire i tifosi e spezzando un sortilegio che durava da una vita. Non sono pochi nemmeno i doppi ex della sfida: detto di Baggio dobbiamo anche citare giocatori come Angelo Di Livio e Moreno Torricelli, simboli dei “soldatini” amati da Marcello Lippi che vinsero tutto con la Juventus per poi trasferirsi a Firenze negli ultimi anni di carriera. E ancora Cristiano Zanetti, Federico Balzaretti, Pablo Daniel Osvaldo che è stato semi-comparsa in entrambe le piazze, Enzo Maresca e Fabrizio Miccoli che non hanno espresso tutto quello che avrebbero potuto, tra gli allenatori Claudio Ranieri che allenava la Fiorentina quando Del Piero - eravamo in casa della Juventus - si inventò la perla di esterno a scavalcare Toldo, iniziando idealmente la sua grande carriera. L’assist fu di Alessandro Orlando: dopo quella stagione ne giocò una a Firenze. La Fiorentina si presenta a questa partita con 19 punti: ha iniziato la stagione con qualche difficoltà di troppo certamente dovuta anche agli infortuni illustri, poi ha saputo riprendersi e le ultime due vittorie esterne (contro Verona e Cagliari) lo dimostrano. Il rendimento interno è altalenante: due vittorie, due pareggi e due sconfitte. Gli 11 gol subiti ne fanno la quarta difesa del campionato, ma la classifica parla di ottavo posto soprattutto perchè è l’attacco a essere carente. Appena 16 reti segnate, sembra strano guardando i nomi ma Mario Gomez si è sbloccato soltanto la scorsa settimana, Giuseppe Rossi è ancora ai box e Babacar pur avendo già dato il suo contributo deve ancora crescere per potere realmente fare la differenza. Le chiavi per il ritorno in zona europea sono due: la forma di un Cuadrado fin qui al 70-80% (se non di meno) e la crescita dei cosiddetti comprimari, quei giocatori che devono dare respiro ai titolari. La Juventus ha 34 punti ed è la capolista: reduce dalla vittoria all’ultimo respiro contro il Torino, si presenta a questa partita con entusiasmo e un occhio già alla Champions League. Il rendimento esterno parla di 5 vittorie, un pareggio e una sconfitta; dopo la caduta di Genova sono arrivate quattro vittorie in fila con un solo gol subito, la difesa è la meno battuta del torneo (5 reti) e l’attacco è il numero uno in Serie A (30 gol all’attivo) con Carlos Tevez capocannoniere (9). Curiosità: il gol di Pirlo nel derby è stato il primo su azione da quello che aveva realizzato nel marzo 2012 proprio a Firenze, nel 5-0 già raccontato (escludendo però la ribattuta sul rigore che lui stesso aveva sbagliato contro la Roma). La squadra sta macinando punti su punti, l’effetto Massimiliano Allegri si avverte e per il momento non c’è stato calo di motivazioni dopo i tre scudetti consecutivi, nè il fiato tirato per gli impegni in Europa. Questa partita anche per la Juventus è sentita: la Fiorentina è una rivale più di altre. Non ci resta allora che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come finirà all’Artemio Franchi: la diretta di Fiorentina-Juventus, valida per la quattordicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta televisiva di Fiorentina-Juventus sarà sui canali del satellite e su quelli di Mediaset Premium. Nel primo caso dovete andare su Sky Sport 1 (201), Sky SuperCalcio (205) o Sky Calcio 1 (251) con la telecronaca di Maurizio Compagnoni, il commento tecnico di Daniele Adani e gli interventi da bordocampo di Giovanni Guardalà e Matteo Barzaghi; nel secondo invece ci sono Premium Calcio (370) e Premium Calcio HD (380) con la telecronaca di Sandro Piccinini, il commento tecnico di Aldo Serena e le interviste e i contributi da bordocampo a cura di Alessio Conti. Ricordiamo la possibilità di ascoltare la telecronaca tifosa di parte juventina sul rispettivo secondo flusso audio: per Sky la voce è quella di Enrico Zambruno, per Mediaset Premium c’è Claudio Zuliani. Inoltre gli abbonati avranno la possibilità di scaricare le applicazioni Sky Go e Premium Play (rispettivamente) su supporti digitali quali PC, tablet e smartphone, così da poter seguire Fiorentina-Juventus anche in diretta streaming. Ricordiamo poi gli aggiornamenti che arriveranno dalle pagine ufficiali dei social network: abbiamo infatti facebook.com/serieatim @SerieA_TIM, ma anche i canali delle due squadre. La Fiorentina mette a disposizione facebook.com/ACFFiorentina e @ACFFiorentina, mentre per la Juventus ci sono facebook.com/Juventus e @juventusfc.