BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Roma-Sassuolo/ Orario diretta tv, probabili formazioni e quote: le ultime novità. Il protagonista (Serie A 2014-2015, 14^ giornata)

Probabili formazioni Roma Sassuolo: orario diretta tv e quote, le ultime novità sulla partita valida per la quattordicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Sabato 6 dicembre

Foto Infophoto Foto Infophoto

In questo anticipo della quattordicesima giornata di Serie A il protagonista principale siederà in panchina. Si tratta naturalmente del grande ex Eusebio Di Francesco, che è al terzo anno da allenatore del Sassuolo che prima ha portato alla storica promozione nel massimo campionato e poi a una salvezza altrettanto storica per una squadra che mai in precedenza aveva giocato in Serie A. Eppure, il centrocampista nato a Pescara ha lasciato un segno importante anche nella storia della Roma, con cui ha giocato dal 1997 al 1999, cioè con Zdenek Zeman e poi con Fabio Capello, facendo parte della squadra che vinse il terzo scudetto giallorosso. Francesco Totti era già grande protagonista, Daniele De Rossi un talento della Primavera che iniziava ad affacciarsi in prima squadra. Ora sono rivali per una sera... 

Andiamo a vedere quali sono gli ultimi dubbi che ancora tormentano i due allenatori a poche ore dall'inizio della partita di Serie A. In casa giallorossa bisogna anche considerare il prossimo impegno di Champions League nelle scelte: comunque, è molto probabile che alla fine Rudi Garcia preferisca Iturbe a Ljajic e Pjanic rispetto a Nainggolan, mentre in difesa appaiono in crescita le quotazioni di Astori su Yanga-Mbiwa nell'altro ballottaggio della Roma. Per quanto riguarda il Sassuolo, Eusebio Di Francesco ha ancora un grande dubbio relativo all'attacco, dove Floccari ci sembra leggermente favorito su Zaza per fare la punta centrale con Berardi e Sansone nel tridente neroverde.

Probabili formazioni Roma-Sassuolo: diamo uno sguardo agli assenti, i giocatori che non potranno prendere parte a questa partita di Serie A. Nella Roma mancano come previsto Balzaretti, Castan (che si è operato in settimana), Torosidis e Ucan, mentre nelle fila dei neroverdi non saranno a disposizione lo squalificato Magnanelli e gli infortunati Pegolo e Manfredini, anch'essi assenti di lunga data.

 Probabili formazioni Roma-Sassuolo: diamo uno sguardo ai giocatori diffidati delle due squadre, a rischio squalifica in caso di cartellino giallo. Tra i giallorossi c'è solo Astori in questa situazione, il difensore dunque deve evitare un'ammonizione per non saltare il prossimo match col Genoa. Per il Sassuolo invece il prossimo impegno sarà con il Palermo e i giocatori a rischio sono i terzini Vrsaljko e Peluso.

Si gioca oggi pomeriggio alle ore 18 Roma-Sassuolo, partita valida per la quattordicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. I giallorossi continuano la loro rincorsa alla vetta della classifica ma si devono guardare da un Sassuolo che ha infilato una striscia positiva e che si trova addirittura al centro della graduatoria; anche lo scorso anno la squadra di Rudi Garcia non era riuscita a battere quella di Eusebio Di Francesco, facendosi rimontare in pieno recupero. Questo pomeriggio arbitra il signor Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia, coadiuvato da Passeri e Stallone; diamo allora uno sguardo alle probabili formazioni di Roma-Sassolo e alle info utili per seguire la partita in diretta tv e streaming

Potrete seguire la diretta di Roma-Sassuolo sia sui canali del satellite che su quelli del digitale terrestre, entrambi in abbonamento. Nel primo caso Sky SuperCalcio (numero 205) e Sky Calcio 1 (numero 251) entrambi disponibili anche in alta definizione; nel secondo caso Premium Calcio (numero 370) e Premium Calcio HD (numero 380).

Le quote Snai per Roma-Sassuolo sono decisamente favorevoli ai giallorossi. Il segno 1 paga infatti 1,33 volte la posta giocata, decisamente più staccati il segno X (pareggio) che arriva a 5,00 e il segno 2, con la vittoria del Sassuolo che è quotata addirittura 9,50.

La Roma deve guardare anche alla partita decisiva di Champions League e per questo motivo Rudi Garcia, che già deve fare a meno di Torosidis per la fascia destra oltre ai lungodegenti Leandro Castan e Balzaretti. Totti è in bilico: sicuramente giocherà contro il Manchester City, forse oggi ma parte sfavorito rispetto a Destro. I due potrebbero anche fare coppia, nel qual caso si allargherebbero a turno; in alternativa con Iturbe certo del posto giocherà Ljajic, e l’attaccante marchigiano sarà al centro del tridente. A centrocampo sembra esserci un turno di riposo per Nainggolan; giocherà titolare Strootman, per la prima volta da quella sera di inizio marzo in cui si ruppe il legamento crociato. De Rossi sarà il regista, Pjanic gli darà un mano partendo dal centrodestra. Le scelte in difesa sono obbligate: potrebbe giocare ancora Holebas a sinistra con Ashley Cole in panchina, per il resto Maicon terzino destro con Manolas-Astori coppia centrale, rientra Yanga-Mbiwa che va in panchina.

Zaza o Floccari? E’ questo il dubbio principale di Eusebio Di Francesco, anche perchè il numero 10 ha giocato in Coppa Italia e potrebbe essere tenuto in panchina, almeno inizialmente. Se la gioca anche Floro Flores, ma gli altri due titolari dovrebbero essere a buona ragione Domenico Berardi e Nicola Sansone. Magnanelli è squalificato ed è una tegola, per sostituirlo c’è un ballottaggio Biondini-Brighi con il primo che in questo momento parte favorito. Taider e Missiroli completano il reparto di mezzo, mentre in difesa Cannavaro-Acerbi è la coppia centrale che a oggi garantisce la maggiore affidabilità, dunque con Terranova e Antei - che avevano iniziato la stagione da titolari - in panchina. Vrsaljko e Peluso sulle corsie, ma attenzione anche a Longhi che potrebbe trovare spazio sulla corsia sinistra, meno possibilità per Gazzola dall’altra parte.