BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Barcellona-Espanyol (5-1): i voti della partita (Liga spagnola 2014-2015, 14^giornata)

Pubblicazione:domenica 7 dicembre 2014 - Ultimo aggiornamento:domenica 7 dicembre 2014, 19.50

(dall'account Twitter ufficiale @FCBarcelona) (dall'account Twitter ufficiale @FCBarcelona)

Barcellona

C. BRAVO 6: Ipnotizza Sergio Garcia, sullo 0-1, bloccando un pallone fondamentale per le dinamiche di punteggio. E' più demerito della punta che merito suo, ma quello che conta è esserci

DANI ALVES 6: Le voci su una possibile partenza a fine anno e qualche fischio del pubblico nella prima parte del match fanno capire che non è più "quel" Dani Alves, miglior terzino del mondo per un paio di stagioni

PIQUE' 6: Malissimo il primo tempo, il gol dell'Espanyol è colpa sua. Poi corregge il tiro, ringraziando i voleri di sua maestà Messi e segnando anche il gol del 3-1

MASCHERANO 6: E' sempre e comunque il migliore della retroguardia. Ma quando gli avversari ripartono nel primo tempo trema un pò anche lui

JORDI ALBA 6,5: Meglio lui di Dani Alves, cercato spesso da Messi nei momenti più difficili. Punto di riferimento per le offensive blaugrana a sinistra

XAVI 6,5: Il Professore del Barça tocca quota 30 presenze nei derby di Catalunya. E dalla sua cattedra guida, con un pizzico di lentezza (in aumento), la manovra dei suoi

S. BUSQUETS 5,5: Il suo ruolo, in partite come queste, è molto rischioso. Le ripartenze veloci dei biancoblu lo trovano spesso impreparato. Non una delle sue prove migliori

RAKITIC 6: Precisione totale nei passaggi, anche perchè non inventa nulla e spesso appoggia o cambia lato in orizzontale. Dovrebbe dare più ricambio a Messi in sede di invenzioni verticali

SUAREZ 5: E' la notizia peggiore per Luis Enrique: completamente avulso all'orchestra-Barça

MESSI 9: Extraterrestre, come al solito. Anche in un periodo della sua carriera in cui paga dazio a Cristian Ronaldo come espressione generale di forza, ha numeri e spunti da fenomeno assoluto. Un piacere per tutti gli amanti del bel calcio

NEYMAR 5: Non bastano le piroette e i saltelli da giocoliere. Se non fosse per Messi e se il Barcellona aspettasse le sue giocate risolutive, saremmo ancora seduti belli comodi sugli spalti del Camp Nou

 

(INIESTA 6: Rientra dopo oltre un mese, test buono per mettere minuti nelle gambe in vista di mercoledì)

(PEDRO 7: Segna ancora nel derby, confermando che l'Espanyol è – assieme al Rayo – la sua vittima preferita in assoluto)

(MATHIEU SV)

All.LUIS ENRIQUE 5,5: La decide, totalmente, Messi. Manca lo spunto, anche tattico, che "Lucho" può dare. Passando obbligatoriamente da un ruolo da trovare a Suarez, (per ora) spreco da 80 milioni.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >