BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Parma-Lazio (1-2): Fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop (Serie A 2014-2015 14^ giornata)

Pubblicazione:lunedì 8 dicembre 2014

Foto Infophoto Foto Infophoto

PAGELLE PARMA-LAZIO (1-2): FANTACALCIO, I VOTI DELLA PARTITA. I TOP E I FLOP (SERIE A 2014-2015, 14^ GIORNATA) - Parma-Lazio finisce 1-2: i biancocelesti tornano a salutare la vittoria e si rilanciano in classifica rimontando un Parma che questa volta non ha demeritato ma è stato molto sfortunato, vedendosi anche annullare un gol regolare (sullo 0-0). Diamo allora uno sguardo alle nostre pagelle per questa partita, soffermandoci in particolar modo sui top e i flop di ciascuna squadra. TOP PARMA: ANTONIO CASSANO (VOTO 6,5) FantAntonio disegna e inventa, FantAntonio predica ma lo ascoltano in pochi. Uno è Gobbi, che segue l’azione e mette dentro: annullato per fuorigioco inesistente. Cassano è per distacco il migliore in campo nel primo tempo; cala nella ripresa, ma resta l’unico in grado di poter accendere la luce in questo Parma. Lascerà a gennaio? Si vedrà. FLOP PARMA: ALESSANDRO IACOBUCCI (VOTO 5) Condivide con Gobbi le colpe sul gol decisivo, ma lui già in precedenza si era messo in luce negativamente smanacciando male un cross e creando i presupposti per la rete di Mauri. La Serie B a Latina era un’altra cosa: al piano di sopra sta dimostrando che le qualità ci sono ma hanno bisogno di una tranquillità diversa e di maggiore costanza. Mirante è già pronto a riprendersi il posto. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DEL PARMA TOP LAZIO: FELIPE ANDERSON (VOTO 7) Settimana magica: trova il primo gol all’Olimpico in Coppa Italia e poi si sblocca anche in Serie A, realizzando la rete della vittoria. Prima si era fatto notare con scatti e accelerazioni, entrando sempre nel vivo del gioco e trovando sempre la giocata giusta. In grande crescita, per ora l’assenza di Candreva non si fa sentire. FLOP LAZIO: MARCO PAROLO (VOTO 5,5) Sarà un caso, ma affronta la sua ex squadra e stecca la prova. Sarà stata l’emozione per gli anni importanti che ha vissuto al Tardini, ma oggi non è stato lo stesso giocatore che ha garantito intensità e qualità in mezzo al campo. La Lazio ha vinto lo stesso, perciò poco male; ma già dalla prossima giornata Pioli gli chiederà di tornare sui suoi abituali livelli. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELLA LAZIO



© Riproduzione Riservata.