BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Vicenza-Brescia (2-0): i voti della partita (Serie B 2014-2015, 17^giornata)

(dall'account Twitter ufficiale @VicenzaCalcio) (dall'account Twitter ufficiale @VicenzaCalcio)

Brescia

Più volte chiamato in causa e più volte bravissimo nel respingere le conclusioni avversarie. Fa il suo e lo fa anche bene

Blocca Giacomelli per tutto il primo tempo e senza problemi, poi inizia ad accusare problemi fisici che lo costringono anche ad abbandonare la contesa

Solido, fin troppo. Nel senso che martella Cocco e non gli fa toccare quasi palla, chiude su ogni avversario gli capiti a tiro. Ma quando c'è da ragionare ed evitare la trebbiata finale, chiude gli occhi e impatta in pieno Laverone

Protagonista nell'area avversaria di un finale per cuori forti. La maglietta strappata suggerirebbe l'intervento di Ghersini, che non arriva. L'errore a 4 metri dalla linea però è pesante

Ha abituato tifosi e addetti ai lavori ad uno standard più elevato. Quando Laverone piazza le stoccate più pericolose, nella ripresa, è spesso in ritardo

Uno della sua esperienza e qualità deve fare la differenza e guidare i tanti compagni più giovani. Invece è il peggiore del reparto

Come si possono sbagliare 2 gol del genere? La sconfitta pesa soprattutto sulla sua coscienza

Uno dei più vivi e continui, gli manca la giocata decisiva (che finora ha peraltro trovato spesso, con 4 gol in campionato) e oggi sarebbe stata fondamentale

Non si capisce bene il perchè Iaconi tolga lui, uno dei migliori se non il migliore in campo, per inserire Corvia e non Olivera

Ha talento e buona tecnica ma al 'Menti' non vive una serata di grazia, anche perchè pesa psicologicamente l'errore in marcatura sul gol dell'1-0

Prestazione sufficiente, senza acuti in zona gol. Ma è impressionante per la grinta e la combattività su ogni pallone, rapportando il tutto all'età (classe 1995) ed al fisico che non lo favorisce

 

( Entra per provare a risolvere i guai dei suoi, ne avrebbe il pedigree. E invece niente)

(Un buon tentativo, appena entrato, con il mancino. Poi tanta confusione e poco ordine tattico e in marcatura)

()

All.IACONI 5: Il coraggio (quasi l'obbligo...) di lanciare i giovani non gli manca. E non è certo colpa sua se Olivera si mangia i gol fatti. Resta però l'impressione – esattamente contraria rispetto a quella che ci si fa di Marino – di un allenatore che trasmette difficoltà ed insicurezza invece che soluzioni utili.

 

(Luca Brivio)

© Riproduzione Riservata.