BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Parma-Lazio (1-2)/ Video highlights, gol e statistiche della partita di serie A (7 dicembre 2014)

Parma Lazio, risultato finale 1-2: video highlights e gol della partita di Serie A. I ducali perdono ancora: in vantaggio con Palladino, si fanno sorpassare da Mauri e Felipe Anderson

Foto Infophoto Foto Infophoto

La Lazio riesce a vincere una gara molto difficile al Tardini contro un Parma che ha molto da recriminare. I gialloblu passano in vantaggio con Gobbi, l'arbitro annulla per fuorigioco di Cassano che non c'è. In rete ci va Palladino al minuto 45, pari di Mauri che arriva tre minuti più tardi quando il tempo è già scaduto visto i due minuti dati di recupero da Guida. Nella ripresa poi i biancocelesti trovano la vittoria al 59mo con rete di Felipe Anderson. Andiamo a guardare il tabellino per analizzare la gara tramite numeri e statistiche. Il possesso palla è in equilibrio con la Lazio che è in vantaggio col 55%, rispetto al 45% del Parma. Gli ospiti tirano anche di più con 12 conclusioni, 5 in porta, rispetto alle 8 degli avversari, 2 nello specchio. Il giocatore che ci ha provato di più è Basta con tre tentativi, seguono a due Lodi, Rispoli, S.Mauri e Felipe Anderson. Equilibrio sulle palle giocate anche qui con leggero vantaggio dei biancocelesti, 597 a 517, con anche maggiore precisione negli scambi, 63.1% a 55.6%. Il giocatore che ha completato più passaggi è Stefan Radu con 56, seguono Biglia 51, Lodi a 41 e Parolo a 39. Grande prestazione per i centrali del Parma, Lucarelli e Santacroce, che sono i giocatori ad aver recuperato più palloni, 29. Il tabellino ci parla di una gara equilibrata, comunque decisivi gli errori di Guida e Fiore nel primo tempo. Ecco le parole di Felipe Anderson a Sky Sport: "Mi mancava solo il gol e la fiducia che ora ho trovato. E' un momento speciale per me per poter aiutare la squadra con il gol e la corsa e la voglia. Sono contento che sto riuscendo a giocare. Quando ho l'opportunità di dimostrare che posso essere importante. E' la seconda partita che ho giocato bene ed è questo il mio obiettivo. Siamo abituati a vincere e dopo siamo stati tre partite senza vincere, era un momento difficile. Neymar e io siamo amici, ci sentiamo spesso".