BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Milan-Torino: i voti della partita (Serie A 22ma giornata)

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Torino

 

Padelli 6,5: salva il risultato in 15 occasioni, tutte quelle in cui il milan ha tirato in porta. 3 quelle clamorose su Kakà e Pazzini nel primo tempo. Plasticità ed elasticità per mr. Ventura.

Glik 6,5: combatte per tutto il match ed esce dal campo con parecchie botte prese sul volto e su tutto il corpo. Comanda la difesa e limita Pazzini con la sua arma migliore: la fisicità.

Moretti 6: come il suo compagno di reparto interpreta la partita alla perfezione, mettendola sul piano fisico non permettendo ai trequartisti di girarsi. Se Honda non fa niente è anche merito suo.

Darmian 6,5: non si confonde con i continui scambi di posizione voluti da Seedorf. Emanuelson è cosa sua. Difficilmente si lascia superare.

Maksimovic 5: in ritardo ogni volta che prova ad anticipare il diretto concorrente; rischia più volte di essere sbattuto fuori e non aiuta nel raddoppio difensivo.

Masiello 5: va a vuoto sui trequartisti e mette in serio pericolo la sua retroguardia. Per sua fortuna gli attaccanti brasiliani sta sera non sono in forma sottoporta.

Vives 6: polmoni e aggressività a centrocampo. Mette a bada Montolivo e gli impedisce di fare il regista e creare gioco.

Basha 5: lascia tirare Rami indisturbato e questo vale l’insufficienza. Non aiuta e collabora con vives a chiudere sui centrocampisti di regia.

Farnerud 5,5: potrebbe chiudere la partita nel primo tempo con un colpo di testa facile facile. Si dimentica di giocare in Serie A e manda alto incredibilmente

Cerci 6,5: uomo mercato tanto sognato dai tifosi rossoneri, che lo vedono a San Siro, ma sempre con la maglia del Toro. La sua velocità mette in crisi chiunque cerchi di stargli dietro. Magari la prossima estate cerci sogni si realizzeranno…

Immobile 7 (il migliore): la media gol non la rovina nemmeno in trasferte così difficili. Prandelli, anche sta sera, deve prendere in seria considerazione l’idea di chiamarlo per il mondiale. Il gol è da ‘Gol Parade’: scappa sulla linea del fuorigioco, dribbla nettamente Bonera e di piattone sinistro batte Abbiati sul palo opposto.

 

(Francesco Ballerini)

© Riproduzione Riservata.