BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Fiorentina-Udinese, gli assenti (Coppa Italia, semifinale ritorno)

Probabili formazioni Fiorentina Udinese: le ultime notizie sulla partita della semifinale di ritorno di Coppa Italia 2013-2014. Le scelte e le dichiarazioni di Montella e Guidolin

Foto InfophotoFoto Infophoto

Vincenzo Montella dovrà fare a meno dell’esperienza di Massimo Ambrosini fermo ai box per un guaio muscolare, mentre appare incerto l’utilizzo di Gonzalo Rodriguez. Fermo anche Borja Valero dopo l’ammonizione del Friuli, per lui un turno di squalifica.Tra le fila dei friulani, non ci sarà Brkic ancora fuori per infortunio, al suo posto giocherà il giocane Scuffet, imbattuto in campionato contro Bologna  e Chievo. Il portiere cresciuto nelle giovanili dell’Udinese sta dimostrando di essere all’altezza della situazione: un valore aggiunto importante per la rosa di Guidolin.

Vincenzo Montella in settimana ha valutato attentamente le condizioni fisiche di Gonzalo Rodriguez, il suo impiego non è certo: nel caso non dovesse farcela scenderà in campo Compper. Dopo la buona prestazione, Wolski, autore del secondo gol contro l’Atalanta in campionato, si gioca una maglia da titolare con Joaquin. Per i friulani la formazione è praticamente certa, eccezion fatta per Basta e Widmer per sui quali vige il dubbio.

Nonostante le gravi defezioni che affliggono la rosa di Montella, la Fiorentina può fare perno su un giocatore sempre in grado di fare la differenza. Nell’Udinese il capitano è tornato al gol e vuole tornare presto al top della forma per risollevare le sorti della squadra.   Il fuoriclasse colombiano riesce sempre a rendersi pericoloso sulla fascia, la sua velocità di gambe riesce a mandare in crisi gli avversari con una facilità impressionante. Una garanzia per il reparto d’attacco e un prezioso aiuto in fase difensiva.   Dopo un periodo di lungo letargo, il capitano bianconero è tornato a lasciare il segno nelle ultime partite. I tifosi sperano che Di Natale possa essere più continuo nonostante le primavere che pesano sulla sua carriera.

Questa sera alle ore 21.00 allo stadio Franchi si gioca Fiorentina-Udinese, semifinale di ritorno della Coppa Italia 2013-2014. Si parte dal 2-1 dell'andata per i bianconeri friulani, dunque questa semifinale è ancora aperta ad ogni risultato finale. L'appuntamento è molto importante per entrambe le squadre: l'Udinese vanta una lontanissima finale nel 1922, ma dal 2000 ad oggi ha perso quattro semifinali e vuole sfatare questa tradizione negativa; per la Fiorentina invece è forte il desiderio di conquistare il primo trofeo dell'epoca Della Valle. Eccovi dunque ora le ultime notizie sulle due squadre e le probabili formazioni di Fiorentina-Udinese, partita che sarà diretta dal signor Massa di Imperia.

Così ha parlato Vincenzo Montella nella conferenza stampa alla vigilia della partita: "Dovremo essere lucidi. La partita è lunga e potrebbe diventare lunghissima. L'Udinese è avversaria forte e complicata. Di Natale è un campione, Muriel potrebbe diventarlo. In difesa hanno esperienza e tutti corrono moltissimo. Hanno eliminato Inter e Milan a dimostrazione di quanto valgono. Guidolin è esperto, molto più di me, e ci hanno battuto già due volte in stagione. Ambrosini torna ad allenarsi, vediamo, Aquilani invece lavora con noi da un paio di giorni. Su Gonzalo Rodriguez siamo ottimisti. Ma devo vedere la condizione di molti giocatori nell’ultimo allenamento. Cuadrado con l’Atalanta ha giocato molto bene. Ho sentito il presidente dell’Udinese dire che se li lasciamo andare in finale ci lascia il cartellino di Cuadrado. Ribatto che se loro ci lasciano andare a Roma, Cuadrado all’Udinese lo regaliamo noi... Arrivare in finale sarebbe un premio prestigioso per la proprietà che ha investito tanto e per questo gruppo di dirigenti e giocatori. Tutti hanno lavorato benissimo. La finale però va conquistata con le qualità. Giocare partite così è bello. Prepararle è un privilegio ed un vanto. Alessandro dà tutto per la squadra, per questo compagni ed allenatori lo stimano. Lo stiamo utilizzando anche più di quanto le condizioni in cui è arrivato consiglierebbero. Ma in una semifinale contano spessore, temperamento ed esperienza”. Vanno dunque sciolti i dubbi legati a quei giocatori che non sono al top: in difesa dovrebbe esserci Rodriguez con Savic al suo fianco, mentre a centrocampo ci potrebbe essere fiducia fin da subito per Aquilani, con Pizarro sempre nel ruolo di regista. Infine l'attacco, con Matri punta centrale affiancato dalle ali Joaquin e Cuadrado, il cui cartellino è in comproprietà proprio con l'Udinese.

La grande notizia è il ritorno di Mario Gomez fra i convocati. Naturalmente l'attaccante tedesco comincerà dalla panchina, ma è comunque un'ottima notizia per la Fiorentina, che recupera l'attaccante tedesco dopo un incubo durato cinque mesi. Oltre a lui, spiccano le presenze in panchina di Roncaglia, Anderson ed Ilicic, che potrebbero essere i primi ricambi a partita in corso.

L'elenco degli assenti resta lungo: out i lungodegenti Hegazi, Tomovic, Rebic e naturalmente Rossi, inoltre va ricordato che è squalificato Borja Valero, assenza sempre pesantissima per Montella.