BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Coppa Italia/ Video, Napoli-Roma (3-0): i gol di Callejon, Higuain e Jorginho, sintesi e highlights (ritorno semifinale)

Video Roma Napoli (3-0): i gol di Callejon, Higuain e Jorginho. I partenopei sono in finale di Coppa Italia: la sintesi e gli highlights della semifinale di ritorno al San Paolo

InfophotoInfophoto

Fra Napoli e Roma questa sera non c’è stata proprio partita. Il primo dato che ci balza all’occhio è il risultato: un 3-0 per i partenopei secco e schiacciante che non lascia spazio a indugi. La squadra di Garcia ha provato ad imporsi ma c’è riuscita soltanto nelle prime battute di gioco quando ha creato due nitide palle gol prima con Destro che ha calciato addosso a Reina poi con Gervinho, tiro murato dalla difesa. I giallorossi, notoriamente conosciuti per avere buone doti di palleggio, non sono riusciti ad andare oltre il 45.3% di possesso palla contro il 54.7% degli avversari che non avevano in campo giocatori bravi per questo fine. Il baricentro del Napoli è stato alto soprattutto dopo la prima rete con passaggi riusciti nella metà campo giallorossa pari al 73.9%. La Roma ha provato a farsi vedere dalle parti di Reina ma i 10 tiri totali non hanno portato nessuna rete visto che la precisione (28.6%) spesso e volentieri ha lasciato il tempo che trova; molto più cinici gli azzurri che alla prima discesa hanno trovato la rete con Callejon, bravo a colpire indisturbato di testa in mezzo alla coppia Castan-Torosidis un cross dalla destra di Maggio. La percentuale dei tentativi qui è molto più alta e si aggira intorno al 53.8%. Nella seconda frazione la Roma sparisce dal radar e il Napoli fa quello che vuole e colpisce prima con Higuain al 48’ sugli sviluppi di un corner poi con Jorginho bravo ad inserirsi su un filtrante di Mertens. Poche altre le occasioni da segnalare se non una parata finale di De Sanctis su una conclusione di Inler e qualche buona uscita dell’estremo difensore giallorosso su palloni alti. Con questa schiacciante prova del Napoli cala quindi il sipario su una partita avvincente, spesso dura ma non cattiva: 5 ammonizioni complessive (2 tra le fila dei locali e le restanti per gli ospiti) e una espulsione ai danni di Strootman.

E’ soddisfatto della propria squadra questa sera Rafa Benitez: i suoi uomini hanno nettamente sconfitto un avversario temibile come la Roma, seconda forza della Serie A e hanno raggiunto un’importante finale di Tim Cup. Questo lo si può leggere nelle sue parole rilasciate al termine del match ai microfoni di Rai Sport: “Siamo riusciti a vincere contro un avversario di qualità. Già nella partita d’andata avevamo dimostrato il nostro valore. Una gara perfetta? Non si può mai dire una cosa del genere. La vittoria è bella ma si può sempre migliorare. Il Napoli ha giocato con grande intensità contro una squadra forte. Questa vittoria potrà aiutarci anche in chiave campionato”. Non è sulla stessa lunghezza d’onda il tecnico della Roma Rudi Garcia che analizza così la pesante sconfitta: “La qualificazione? L’abbiamo persa all’andata prendendo due gol sul 2-0 e oggi quando non siamo riusciti a concretizzare le palle gol iniziali. Dobbiamo essere più cinici in attacco e in difesa. Non mi è piaciuto l’inizio del secondo tempo, dobbiamo ancora migliorare. Complimenti al Napoli”.

E' il Napoli a qualificarsi per la finale di Coppa Italia, dove affronterà la Fiorentina in gara unica. Nel ritorno della semifinale i partenopei battono la Roma 3-0 ribaltando così il 2-3 subito all'Olimpico una settimana fa; decidono le reti di Callejon, Higuain e Jorginho, le ultime due nel giro di tre minuti a inizio ripresa, e che hanno steso definitivamente una Roma che ha avuto le sue occasioni ma non è stata in grado di capitalizzare.

Napoli in vantaggio al 33' minuto. E' il quattordicesimo gol stagionale di José Maria Callejon: stavolta arriva anche il timbro di testa, lasciato solo al centro dell'area lo spagnolo può staccare indisturbato sul cross di Maggio che dalla trequarti lascia partire un bel pallone che arriva nell'area piccola: l'ex De Sanctis non può nulla, la palla si infila all'angolo sinistro ed è il gol che in questo momento darebbe la finale al Napoli.

Al 48' minuto il Napoli raddoppia. C'è un calcio d'angolo dalla sinistra, battuto come al solito da Mertens; la traiettoria arriva sul primo palo dove Fernandez è abilissimo a prolungare di testa, toccando all'indietro. Il pallone giunge nel cuore dell'area di rigore dove il più pronto è Higuain, che stacca indisturbato e trova la rete del 2-0. A questo punto la Roma avrebbe bisogno di due reti per andare in finale.

Uno-due terribile del Napoli: al 51' minuto è già 3-0. Bravissimo Mertens che con la sua solita azione a rientrare dalla fascia sinistra attira su di sè la difesa e poi la taglia diagonalmente con un passaggio rasoterra per Jorginho. La trappola del fuorigioco non funziona e Jorginho si inserisce, tocca di fino sull'uscita di De Sanctis e lo beffa mettendo in porta quello che probabilmente è il gol della sicurezza per i partenopei.

Siamo nei primo 20 minuti della partita Napoli Roma con i partenopei artefici di una partenza molto decisa, cercano di mettere da subito in difficoltà i giallorossi orfani di Maicon sostituito dal primo minuto da Bastos. Destro preferito a Totti che con tutta probabilità entrerà nel secondo tempo. Ammonito Benatia per fallo su Mertens che si stava lanciando pericolosamente verso la porta della Roma innescato da un errore di De Rossi a metà campo. 

Manca ormai poco al calcio d'inizio di Napoli-Roma, partita valida per la semifinale di ritorno di Coppa Italia. I giallorossi hanno due risultati su tre a disposizione, ma i partenopei possono vincere anche solo 1-0; infatti, all'andata la Roma ha vinto 3-2, e quelle due reti segnate da Higuain e Mertens rischiano di fare la differenza. La squadra di Rudi Garcia era partita a razzo: Gervinho lanciato in profondità si era mangiato la difesa e scavalcato Reina con un intelligente tocco sotto. Poi Strootman aveva realizzato un grande gol con un sinistro dalla distanza che si era infilato all'incrocio dei pali, non dando scampo a Pepe Reina. Ma non era finita: l'orgoglio partenopeo era venuto fuori alla grande nel secondo tempo, così come la qualità dell'attacco di Benitez. Higuain aveva approfittato di una deviazione di Benatia che aveva tolto il tempo dell'intervento a De Sanctis, su un cross dalla sinistra teoricamente poco insidioso. Era stata la svolta per il Napoli, che era poi riuscito a trovare il gol del pareggio grazie a Dries Mertens, sempre più decisivo per la squadra. Ottima l'azione del belga che resisteva a De Rossi e poi saltava secco Leandro Castan al limite dell'area, per poi battere De Sanctis con un destro a mezz'altezza. La chiudeva Gervinho: palla di Ljajic - dopo triangolo con Destro - sulla corsa dell'ivoriano, controllo e destro sul primo palo che coglieva leggermente alla sprovvista Reina. Grande spettacolo: sarà lo stesso questa sera al San Paolo? 

Ci siamo quasi: sta per cominciare Napoli-Roma, semifinale di ritorno della Coppa Italia. All'andata era finita 3-2 per i giallorossi; i partenopei possono accontentarsi di un 1-0 per portare a casa la finale. L'ultima volta che le due squadre si sono affrontate al San Paolo era stato un trionfo per la squadra allora allenata da Walter Mazzarri: nell'ultima giornata di andata della scorsa stagione era finita addirittura 4-1, con una tripletta dello scatenato Edinson Cavani. Secco il 2-0 timbrato dal Matador, poi la Roma sciupava due clamorose occasioni (pazzesca una a porta vuota di Bradley) prima che Osvaldo segnasse il suo classico gol, girando con il destro sull'uscita di De Sanctis una verticalizzazione dalla trequarti di Pjanic. A quel punto però Cavani aveva già segnato il 3-0, su azione di calcio d'angolo; colpo di testa prendendo il tempo a Burdisso. L'espulsione di Pjanic chiudeva virtualmente la gara; lo faceva nei fatti Christian Maggio, che veniva lanciato in uno contro uno, resisteva al rientro di Balzaretti e, superato Goicoechea che gli usciva incontro, depositava il pallone in rete con il sinistro. Un tripudio per il Napoli, con Cavani che si portava a casa il pallone; il risultato replicato darebbe la finale ai partenopei, a conti fatti basta molto meno ma la Roma di oggi non è certamente quella di oggi. Come finirà stavolta? 

Si avvicina l'appuntamento con l'attesissima partita di Coppa Italia Napoli Roma. Sarà possibile assistere a Roma-Napoli anche in mobilità, ovvero su tablet e smartphone; non solo attraverso il sito di Rai Sport e Rai.tv ma anche grazie all'applicazione Rai Tv, che si può scaricare gratuitamente dal Play Store (o Market). Dopo la partita l'appuntamento è su Rai Sport 1: sarà infatti possibile ascoltare le interviste ai protagonisti di Napoli-Roma all'interno di Zona 11 p.m., trasmissione a cura di Marco Mazzocchi con ospiti in studio Marino Bartoletti, Alessandro Vocalelli e Alfredo Pedullà. Ampio spazio verrà dedicato alla partita, con tanto di highlights; inoltre potrete interagire con il programma utilizzando l'account di Twitter @zona11pm

Ritorna puntuale l’appuntamento con la Coppa Italia per la semifinale di ritorno tra Napoli e Roma. Si gioca allo stadio San Paolo alle ore 20.45 sotto la direzione dell’arbitro Rocchi di Firenze e dei guardfalinee Vuoto e Marzaloni, la tensione è alle stelle e i tifosi sono già in visibilio. All’andata avevamo assistito a una partita spettacolare in cui le due squadre hanno creato molto in attacco a discapito della fase di copertura, la gara dell’Olimpico è finita infatti 2-3 per i giallorossi. Gervinho è stato l’autore di una doppietta e il secondo gol è stato il frutto di un’azione corale in cui l’ivoriano è stato il terminale ultimo della manovra. La Roma conferma il suo ottimo stato di forma anche in campionato, mantenendo il secondo posto in classifica nonostante il pareggio contro la Lazio. Al Napoli basterebbe un solo gol per portare accedere alla finale, ma giocare in trasferta a Roma non rappresenta mai un’impresa facile. I ragazzi di Rafa Benitez sono riusciti ad uscire momentaneamente dal centro della critica grazie alla splendida vittoria in rimonta sul Milan per 3-1 nell’anticipo di sabato. Era da quattro partite che gli azzurri non portavano a casa un successo e adesso vogliono ripartire dai tre punti conquistati in campionato contro i rossoneri per affrontare al meglio della forma psicologica la partita di stasera. La partita Napoli-Roma sarà trasmessa in tv alle ore 20.45 su Rai Uno con la telecronaca di Gianni Cerqueti, affiancato nel commento sportivo di Aldo Dolcetti e da interviste e contributi a bordo campo di Alessandro Antinelli e di Dario Di Gennaro. Nello studio, per la presentazione e poi per i commenti post-partita, ci saranno Andrea Fusco e Ubaldo Righetti. Chi non potesse sedersi comodamente di fronte a un televisore può seguire il match del San Paolo anche in streaming video su tablet, pc o smartphone grazie al sito ufficiale della Rai all'indirizzo www.rai.tv. Anche i social network saranno sul pezzo come al solito. Consultate le pagine ufficiali Facebook delle due squadre oppure collegatevi a Twitter: visitate l’account ufficiale della Coppa Italia (@TIMCup) e dei due club (@OfficialASRoma e @sscnapoli). Non potrà mancare però nemmeno la cara, vecchia radio: l'appuntamento è all'interno della trasmissione Zona Cesarini di Radio Rai 1, con la radiocronaca di Giulio Delfino e Gianfranco Coppola.