BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Fiorentina-Inter, i protagonisti: le ultime novità (serie A, 24esima giornata)

Probabili formazioni Fiorentina Inter, ultime notizie sull'anticipo della 24a giornata di serie A: scelte e dichiarazioni di Montella e Mazzarri, gli ultimi dubbi e i giocatori assenti

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA-INTER, I PROTAGONISTI - Sono tanti i protagonisti di Fiorentina-Inter, partita molto interessante che vale per il quarto posto in classifica (almeno sulla carta). Vediamo dunque chi potrebbe essere l'uomo del match, per l'una o per l'altra squadra. FIORENTINA, IL PROTAGONISTA E'… MARIO GOMEZ Non possiamo sapere se giocherà, non possiamo sapere quanto Montella gli concederà in campo: potrebbe anche stare seduto per tutta la partita, ma il protagonista è lui. Torna a disposizione in campionato - era già stato in panchina in Coppa Italia - dopo 153 giorni dall'infortunio subito contro il Cagliari: ha saltato 20 partite di campionato. Il grande acquisto estivo, il cui arrivo aveva fatto sognare lo scudetto ai viola, cerca il rilancio da qui: finora due gol in tre gare, per il rush finale Montella avrà bisogno di lui. INTER, IL PROTAGONISTA E'… MILITO Mancano i suoi gol: dopo la doppietta al Sassuolo, che sembrava aver segnato la sua rinascita, non ha più timbrato il cartellino. Colpa anche di quei maledetti infortuni, di una salute che a 34 anni non può più essere la stessa. Il Principe probabilmente saluterà l'Inter a fine stagione: ha il contratto in scadenza, può e dovrebbe tornare in Argentina, magari in quel Racing Avellaneda dal quale ha cominciato. Intanto sogna altre vittorie, e altri gol, con la maglia nerazzurra.

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA-INTER, GLI ASSENTI - La Fiorentina deve fare a meno del solito Hegazy e ovviamente di Giuseppe Rossi; fermo anche Ambrosini, squalificato Borja Valero e fuori causa anche Savic e Ante Rebic: diciamo che Montella non è felicissimo di affrontare l'Inter in queste condizioni, soprattutto per quanto riguarda lo spagnolo. L'Inter dal canto suo ha ancora fermo ai box Ricky Alvarez, al quale si è aggiunto Kovacic; da inizio stagione è infortunato Cristian Chivu, che sta anche meditando l'addio al calcio o quantomeno la rescissione del contratto con i nerazzurri (difficilmente lo rivedremo in campo entro maggio).

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA-INTER, I BALLOTTAGGI - Qualche indecisione i due allenatori la conservano anche a poche ore dal fischio d'inizio. Per Montella è anche una questione di modulo, anche se l'emergenza in difesa obbliga sostanzialmente a schierare il reparto a tre. E allora, dubbio Vargas-Pasqual sulla sinistra e Aquilani-Anderson in mezzo al campo; difficile che in questo momento si possa rinunciare a Mati Fernandez. Per Mazzarri invece sembra che gli ultimi allenamenti non abbiano modificato le gerarchie: sulle corsie ci si affida ancora a Nagatomo e Jonathan, non è arrivato il momento di lanciare nella mischia D'Ambrosio. A centrocampo confermata la presenza di Kuzmanovic in mezzo al campo, ma se Cambiasso dovesse migliorare rapidamente potrebbe "costringere" il serbo alla panchina.

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA-INTER (SERIE A 2013-2014, VENTIQUATTRESIMA GIORNATA): LE ULTIME NOTIZIE – Fiorentina-Inter è senza dubbio il big-match della ventiquattresima giornata di serie A. I viola di Vincenzo Montella sono quarti e galvanizzati dalla qualificazione in finale di Coppa Italia, vogliono vincere per agganciare (almeno per una notte) il Napoli al terzo posto. L'Inter invece vuole dare continuità al primo successo del 2014, e vincendo si riaprirebbe una piccola 'speranzina' di Champions League per gli uomini di Walter Mazzarri. I temi d'interesse non mancheranno, così come probabilmente lo spettacolo: una partita da non perdere. Eccovi ora le ultime notizie e le probabili formazioni di Fiorentina-Inter, partita che sarà arbitrata dal signor Damato di Barletta.

FORMAZIONE FIORENTINA – Così Vincenzo Montella ha presentato la partita in conferenza stampa: “La squadra è un po' stanca, sarà importante il recupero mentale e fisico: è una partita difficile già di per sé, in queste condizioni ancor di più, anche perché l'Inter dispone di tanti, tanti grandissimi calciatori. Hernanes è costato 20 milioni, credo sia un top player, un giocatore completo che garantisce esperienza e tecnica. È forte. Mazzarri? Non ho nessun tipo di problema. Si apre un nuovo capitolo, noi ci arriviamo non nelle migliori condizioni psicofisiche, ma dobbiamo mettere qualcosa in più. L'entusiasmo va controllato, perché altrimenti porta euforia e quindi presunzione. Ci sarà da soffrire, e tanto, l'Inter è forte negli interpreti e ha un allenatore che arriva da due secondi posti, ci sono tutte le componenti per rendere la partita affascinante e difficile allo stesso tempo. Mi auguro di fare la partita, ma sarà un'altra storia rispetto all'andata. Se ci hanno fatto due gol su due errori è anche per la qualità dell'avversario, vuol dire che hanno giocatori di livello. Ed è anche un'altra storia rispetto all'anno scorso. Gomez si sta allenando, l'entusiasmo c'è e la voglia anche, la condizione fisica no ed è inevitabile, ma non si può aspettare la condizione ottimale per giocare. Pizarro, Aquilani e Mati Fernandez stanno bene, ma con tante partite nelle gambe. Aquilani ha dato di più in Coppa Italia, non s'allenava da un po', è uno di quelli che corre di più, ma ha dimostrato grandissima responsabilità. Qualcosa bisogna fare, non ho ancora deciso la formazione, devo decidere tante cose, bisogna verificare tante possibili formazioni e mi sono preso un po' di tempo. Cuadrado sapeva che era diffidato, ma quando gioca è in trance agonistica. L'ammonizione ci poteva stare come no, a volte gli arbitri al 95' fanno finta di nulla, ma è una decisione che va accettata”. La formazione è ancora un rebus con ben tre dubbi: Joaquin è favorito su Ilicic come trequartista in appoggio a Matri nel nuovo 3-5-1-1 viola, Pasqual dovrebbe essere preferito a Vargas come esterno sinistro di centrocampo e Mati Fernandez ha più chance di Aquilani di essere la mezzala destra al fianco del regista Pizarro, grande ex della partita.

PANCHINA FIORENTINA – Sotto i riflettori c'è naturalmente Gomez, che dopo essere andato in panchina già in Coppa Italia oggi dovrebbe finalmente assaggiare il campo dopo cinque mesi, almeno per qualche minuto. Roncaglia e Tomovic prime alternative per la difesa, attenzione ad Aquilani a centrocampo e Ilicic per la trequarti: le soluzioni non mancheranno a Montella.

INDISPONIBILI FIORENTINA – L'elenco resta piuttosto lungo: problemi in difesa senza Savic ed Hegazi, in attacco sono note le assenze di Rebic e soprattutto Rossi (che ha messo nel mirino la finale di Coppa Italia), mentre a centrocampo mancano Ambrosini – salta il derby personale per lui – e lo squalificato Borja Valero, l'assenza che in assoluto preoccupa di più Montella, perché lo spagnolo è fondamentale nel gioco dei viola.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LE PROBABILI FORMAZIONI DI FIORENTINA-INTER (SERIE A 2013-2014, VENTIQUATTRESIMA GIORNATA)