BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Fiorentina-Inter: i voti della partita (Serie A, 24esima giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

I voti dell'Inter

 

Handanovic 6: errore sul primo gol che per fortuna non è influente sul risultato finale. Sbavatura a parte controlla tutti i pallone e infonde sicurezza nel reparto. 

Samuel 7: dopo la prestazione super con il Sassuolo il centrale argentino si riconferma. Si pensava potesse faticare con due giocatori che non erano vere prime punte. Solo chiacchiere…

Juan Jesus 6: uno dei pochi che la sufficienza la prende sempre. Contiene Ilicic ed è lui che imposta il gioco in fase costruttiva.

Rolando 6,5: mantiene alta la linea difensiva rendendo impossibile alla fiorentina giocare su lanci lunghi. E’ una serie di partite che è in loop positivo.

Nagatomo 7: contiene in modo impeccabile Cuadrado che è l’unico giocatore viola che sta sera cercava la giocata. Il gol non è un suo errore perché il colombiano era in posizione centrale. Dal suo piede nasce il gol del 2-1

Johnatan 6: non spinge come Nagatomo sull’altra fascia, ma il suo lo fa bene e senza errori. Sempre presente nella manovra offensiva, i cross sono una garanzia.

Guarin 6: primo tempo da vero protagonista. Assist al bacio per Palacio con un tocco a scavalcare la difesa. Nella ripresa scompare e diventa troppo irruente. Aumenta l’intesa con Hernanes. (Taider s.v)

Kuzmanovic 6: ritorno positivo da ex al Franchi dove aveva esordito in Serie A. Prova di sostanza e grinta in mezzo al campo. Accende le punte con lanci in profondità e compre bene gli spazi centrali.

Hernanes 6,5: non è un caso che da quando e sbarcato a Milano, l’Inter ha collezionato 6 punti in due gare. La qualità che mancava al centrocampo di Mazzarri.

Milito 5,5: il principe gioca 55 minuti ad alti e bassi: partecipa in modo attivo al pressing della squadra, ma sbaglia due nitide occasioni da gol che avrebbero chiuso in anticipo la partita. (Icardi 7: tocca un solo pallone in tutto il match e lo mette a segno con il gol partita. Il giovane argentino allontana così tutte le critiche attorno alla sua vita privata.)

Palacio 7,5 (il migliore): non segnava dal 22 dicembre contro il Milan. Mazzarri ritrova il trenca formato mondiale con una prestazione super. Gol, palo e pressing a tutto campo per alleggerire il peso della squadra.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.