BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Sassuolo-Napoli (0-2): i voti della partita (Serie A, 24^ giornata)

Napoli

Quasi mai impegnato, si fa trovare pronto nei pochi momenti in cui è chiamato in causa.

Parte timido ma cresce nel corso della partita, buone le sovrapposizioni su Mertens e in generale la presenza costante sulla fascia dove Sansone fa ben poco.

Contiene i timidi attacchi degli avversari senza mai andare in seria difficoltà. Si sta meritando il posto da titolare.

Pochi i timori di fronte a questo Sassuolo, solo nella ripresa pecca di poca concentrazione o troppa tranquillità permettendo alla squadra di casa di sfiorare il gol.

Sta dando continuità di prestazione, grande corsa e intesa con Insigne. Resta sempre molto alto costringendo i diretti avversari a dedicarsi solo alla fase difensiva.

Solito guerriero in mezzo al campo, cattivo al punto giusto con 7 tackles lungo tutta la partita. Esce tra i complimenti di Benitez per il lavoro sporco ma decisivo per la squadra.

(dall’85’) RADOSEVIC: S.V.

Fa perfetta coppia con Bherami, quando non c’è uno c’è l’altro. Sblocca il risultato con un gol dei suoi da fuori area e colpisce una traversa sul finale del match. Abbina i muscoli alla presenza in zona gol.

Prestazione più che positiva per il giovane napoletano che si regala anche un gol come piace a lui a giro sul secondo palo. Crea molte occasioni pericolose e si intende con tutto il reparto offensivo.

Fa da raccordo tra centrocampo e attacco, appena vede la porta ci prova come successo più volte ne primo tempo. Tiene alto il morale della squadra con le sue giocate.

(dall’80’) HENRIQUE: S.V.

Altra buona gare del belga che sfiora anche la rete personale con la qualità che a dimostrato più volte di avere. Giusto confermarlo.

Il meno in forma dei suoi, nel primo tempo detta la profondità alla squadra e si vede solo in un paio di occasioni. Nella ripresa subisce un duro colpo alla schiena e ne rimane condizionato fino alla sostituzione. Stanco dopo la grande prestazione in Coppa Italia.

(dal 71’) PANDEV 6: entra subito nel vivo del gioco andando vicino al gol del KO. Sempre pronto ogni volta che è chiamato in causa.

Oggi i suoi fanno quello che dovevano dall’inizio alla fine, per trovare il pelo nell’uovo si può dire che nel finale si doveva fare il terzo gol. L’unico momento di leggera sofferenza si presenta nella parte centrale della ripresa ma dura poco senza nessuna conseguenza. Dopo una tranche di risultati altalenanti ridà punti e sicurezza alla piazza.

(Giorgio Davico)

© Riproduzione Riservata.