BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Serie A/ Video, Juventus-Inter (3-1): gol, sintesi e highlights della partita (22^giornata)

Pubblicazione:domenica 2 febbraio 2014 - Ultimo aggiornamento:lunedì 3 febbraio 2014, 9.37

Foto Infophoto Foto Infophoto

VIDEO JUVENTUS-INTER 3-1 (SERIE A 2013-2014, 22^GIORNATA): GOL, SINTESI E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA - La Juventus schiaccia l’Inter in casa con un netto 3-1 e ritorna a correre in campionato. Ottima prova della formazione bianconera che ha dimostrato la propria superiorità sugli avversari per quasi tutti i 90 minuti. L’Inter si è dimostrata assolutamente inferiore rispetto agli avversari sotto molti punti di vista. Nonostante la netta vittoria bianconera, le due squadre si sono equivalse nel possesso palla. Inoltre la squadra ospite ha avuto una supremazia territoriale di 15’40’’contro il i 12’25’’ dei padroni di casa. Per quanto riguarda i tiri, La Juventus ha concluso 20 volte, impegnando in 10 occasioni Handanovic, mentre l’Inter ha tirato  7 volte impegnando il portiere avversario in sole 2 occasioni. Carlos Tevez è quello che ci ha provato di più con 5 conclusioni totali verso la porta avversaria, seguito da Palacio con 4 e Pogba con 3. La vittoria bianconera è testimoniata soprattutto dall’indice percentuale di pericolosità. Infatti i vincitori hanno concluso la sfida con una percentuale del 77% contro il 34% degli avversari. L’Inter ha completato il 71,5% dei suoi passaggi contro il 74% dei padroni di casa. In questa statistica si è contraddistinto Taider con 79 passaggi giunti a destinazione. Dunque la Juventus vola a quota 59 punti, a +  9 sulla Roma che ha una gara in meno, mentre la squadra di Mazzarri resta in 6^ posizione a quota 33 punti.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI JUVENTUS-INTER 3-1 (SERIE A 2013-2014, 22^GIORNATA): GOL, SINTESI E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA

I GOL - 15’ LICHTSTEINER: Solita invenzione di Pirlo che vede un buco fra la difesa nerazzurra e pesca Lichtsteiner che è bravissimo a capire le intenzioni del compagno e ad infilare il pallone nell’angolino più lontano. 47’ CHIELLINI: Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Nagatomo prova a spazzare il pallone con il tacco, Pogba approfitta dell’inaspettato errore del giapponese e concede palla a Chiellini che da due passi con il destro insacca. 56' VIDAL: Llorente difende bene palla in area e serve Pogba che da due passi spara su Handanovic. Sulla respinta del portiere è però bravissimo Vidal che con un guizzo felino infila il portiere nerazzurro. 71‘ ROLANDO: Cross di Alvarez dalla bandierina. Mischia in area con nessun giocatore che riesce ad intervenire sul pallone, tranne Rolando che con il sinistro trova l’angolino più lontano.

DICHIARAZIONI - Il primo a presentarsi ai microfoni dei colleghi di Sky Sport è Walter Mazzarri, allenatore dell’Inter che ha commentato così la netta sconfitta dei suoi stasera contro la Juve: “Sull’1-0 eravamo in partita, non avevamo ancora concesso molto, potevamo recuperare la partita nel finale, ma abbiamo preso il secondo gol in modo lezioso e questo mi dà fastidio. Bisogna stare attenti ai particolari, come fa la Juventus, che sa essere dura e cattiva quando serve. Se stiamo attenti a questi particolari possono arrivare i risultati. Dobbiamo lavorare sui nostri errori e imparare tanto, ma sono fiducioso. Il gioco e l’atteggiamento c’è, non vedo molti problemi, ma mi dispiace che manchino i risultati. bbiamo affrontato una squadra abituata a lottare per il vertice, che ha giocatori esperti. Hanno fatto gol sfruttando anche la loro fisicità. Abbiamo creato delle palle gol e abbiamo avuto lo stesso possesso palla. Pensavo che Kovavic fosse stato messo nella condizione ideale per far bene. Abbiamo perso nelle contrapposizioni, se vinci tanti duelli vinci la partita.” Dopo di lui spazio alle dichiarazioni di Antonio Conte che ha risposto così alle domande dei colleghi di Mediaset Premium: “L’inter ha provato a limitare Pirlo, ma noi ci eravamo preparati per questo. Preferisco parlare dopo le partite per discutere di questioni tattiche e di campo e continuerò così fino alla fine. Non parlo di mercato, c’è il direttore per questo, ma di questioni tecniche, di calcio. Vorrei parlare di calcio, voi volete alimentare le polemiche che mi hanno stufato”.

VIDEO JUVENTUS-INTER 3-1 (SERIE A 2013-2014, 22^GIORNATA): I GOL DELLA PARTITA - Il big match della ventiduesima giornata è vinto dalla Juventus, che batte lInter con il punteggio di 3-1. In gol Stephan Lichtsteiner nel primo tempo poi Girgio Chiellini, Arturo Vidal e Rolando nel secondo. In classifica i bianconeri restano al primo posto e salgono a 59 punti, 9 in più della Roma che però ha una partita da recuperare. L'Inter invece rimane a quota 33 e perde una posizione: il Verona ha vinto nel pomeriggio e supera i nerazzurri al quinto posto (35). Nella prossima giornata la Juventus giocherà in trasferta contro il Verona mentre l'Inter riceverà il Sassuolo (domenica 9 febbraio, bianconeri alle 15:00 e nerazzurri alle 20:45). IL GOL DI LICHTSTEINER (15') - Un'azione da Juventus vecchio stile, quella di due anni fa. Pirlo è tornato titolare, e si vede: il bresciano ha libertà nel portare palla sulla trequarti offensiva e alzare la testa studiando la situazione. Vidal taglia in area facendo accentrare Nagatomo; Kovacic scala su Lichtsteiner ma non è attento nel seguire lo svizzero che lo prende alle spalle lanciandosi ottimamente nello spazio, Rolando al centro si occupa di Llorente e non sale con la linea. Il pallone di Pirlo è una delizia: Lichtsteiner sbuca davanti ad Handanovic e sceglie il colpo di testa per indirizzare la sfera alla destra di Handanovic, che si tuffa ma non può arrivare. IL GOL DI CHIELLINI (47') - Al 47' minuto quindi a ripresa appena iniziata, la Juventus trova il gol del raddoppio. Sfera che balla al limite della difesa dell'Inter, Nagatomo non riesce a spazzare in tempo e Vidal lo rimette in mezzo: Pogba usa il corpo per anticipare Kuzmanovic e tocca la palla in avanti dove arriva Chiellini, che con un destro di prima intenzione mette dentro. Per il difensore azzurro è il terzo gol in campionato. IL GOL DI VIDAL (56') - Rimessa laterale per la Juventus da sinistra, dopo un anticipo di Campagnaro su Pogba. Pallone in area per Llorente che stoppa di petto e si gira su Juan Jesus, scegliendo l'assist per l'accorrente Pogba; tiro del francese contrastato da Rolando, Handanovic ci mette una pezza ma dopo un rimpallo sul portoghese finito a terra il pallone è preda di Vidal, che scarica il sinistro da due passi e batte Handanovic. IL GOL DI ROLANDO (72') - L'Inter guadagna un calcio d'angolo dalla sinistra; lo batte Ricky Alvarez, il pallone staziona in area di rigore senza che nessuno dei giocatori della Juventus riesca a liberare. La sfera resta così viva e il più pronto a intervenire è Rolando, che calcia con il piede sinistro e trova una traiettoria rasoterra che si infila in diagonale alla sinistra di Storari. Secondo gol in campionato per il centrale portoghese.

JUVENTUS INTER STREAMING VIDEO E TV: MANCA POCO ALL'INIZIO DELLA PARTITA (SERIE A 2013-2014, VENTIDUESIMA GIORNATA) – Cresce l'attesa per Juventus-Inter, il derby d'Italia. E mentre ci si prepara a godersi Juventus-Inter in streaming video o in tv grazie ai servizi di Mediaset Premium o Sky, i tifosi bianconeri su Youtube rivivono le emozioni di quello che è considerato il Derby d'Italia. I bianconeri sono la capolista del campionato, e arrivano a questa partita con 56 punti, 23 in più dell'Inter. Lo scherzetto dello scorso anno può e deve finire nel cassetto: il grande ricordo, tra i tanti che ci sono, per Antonio Conte e i suoi deve essere quello dell'aprile 2012. Era una Juventus che teneva il passo del Milan e, incredibilmente, ancora imbattuta era in lotta per lo scudetto; i nerazzurri, già staccati, con Claudio Ranieri cercavano un piazzamento in Europa, magari in Champions League. Primo tempo vivace: i bianconeri attaccavano e sfioravano il gol con Matri, ma dovevano anche subire tre azioni dell'Inter (Milito-Forlan-Milito) rischiando di andare sotto. Era una squadra in affanno: ancora Stankovic andava vicino al gol. Cambiava tutto nella ripresa, quando Conte passava al 3-5-2 che da allora non avrebbe più abbandonato: fuori Pepe e Matri, dentro Bonucci e Del Piero, Caceres e De Ceglie in mediana a spingere. Da lì era un trionfo bianconero: Marchisio faceva il bello e il cattivo tempo, costringeva Julio Cesar all'angolo dalla distanza. Dalla bandierina Caceres svettava più in alto di tutti e sbloccava il risultato; Vucinic si divorava un gol gigantesco, ma poi ci pensava Alex Del Piero, che già sapeva di essere all'ultima stagione con la Juventus: filtrante di Vidal e diagonale vincente del capitano. Che diventava il primo juventino a segnare in quattro stadi diversi: Comunale, Delle Alpi, Olimpico, Juventus Stadium. Dopo un salvataggio miracoloso di Maicon su Quagliarella l'arbitro fischiava: l'Inter avrebbe esonerato Claudio Ranieri, la Juventus sarebbe volata fino a vincere lo scudetto. Senza perdere una partita. E' questa partita che i giocatori bianconeri avranno in mente questa sera scendendo in campo. CLICCA QUI PER SEGUIRE E COMMENTARE LIVE CON NOI LA PARTITA JUVENTUS-INTER (SERIE A 2013-2014, VENTIDUESIMA GIORNATA

JUVENTUS INTER STREAMING VIDEO E TV: CRESCE L'ATTESA! (SERIE A 2013-2014, VENTIDUESIMA GIORNATA) – Cresce l'attesa per il Derby d'Italia. Juventus-Inter, 22^ giornata di campionato: all'andata 1-1 con le reti di Icardi e Vidal. E nell'attesa di seguire Juventus-Inter in streaming video o in tv con i servizi ufficiali di Mediaset Premium o di Sky, i tifosi nerazzurri cercano su Youtube la carica per affrontare la sfida dello stadium, memori delle ultime imprese proprio contro la corazzata bianconera. I nerazzurri possono dire con buona ragione di essere stata la squadra che più ha messo in difficoltà i bianconeri in questo campionato, anche più della Fiorentina che rimontò lo 0-2 in un quarto d'ora; ora però le due formazioni sono diverse, non per uomini ma per come hanno sviluppato il loro torneo dopo quell'episodio di metà settembre. Per l'Inter c'è un ricordo dolcissimo che fa sperare si possa ripetere: novembre 2012, la Juventus non perdeva in campionato da 49 partite, ancora imbattuta sotto la gestione di Antonio Conte (in tribuna per squalifica). Anche quella sera i bianconeri partivano fortissimo: 18 secondi e Arturo Vidal era già in gol su assist di Asamoah. Un gol viziato da un enorme fuorigioco del ghanese, non segnalato. La furia dell'Inter tardava a venir fuori: ci volevano due miracoli di Handanovic su Marchisio e un mancato doppio giallo a Lichtsteiner per scuotere la banda Stramaccioni. Che reagiva nel secondo tempo, ed era un fiume in piena che stordiva la capolista: trattenuta di Marchisio su Milito, rigore e gol del Principe. Poi ancora Milito, approfittando di una percussione di Guarin che sparava dalla distanza costringendo Buffon a respingere - male - permettendo il tap in. Nel finale Nagatomo veniva inseguito da mezza difesa, riusciva a scaricare per Palacio e il Trenza faceva 3-1. Violato il tempio, caduta la Juventus: l'Inter festeggiava a oltranza quella notte, sapendo di essere inferiore ma di potersela giocare eccome in gara secca. Allora arrivava a -1 dai bianconeri: oggi la vittoria varrebbe un -20, ma Walter Mazzarri vuole rivedere quel fuoco negli occhi dei suoi giocatori. CLICCA QUI PER SEGUIRE E COMMENTARE LIVE CON NOI LA PARTITA JUVENTUS-INTER (SERIE A 2013-2014, VENTIDUESIMA GIORNATA

JUVENTUS INTER STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA (SERIE A 2013-2014, VENTIDUESIMA GIORNATA) – Juventus-Inter: è il derby d’Italia, e non ci sarebbe bisogno di aggiungere molto altro per presentare quello che naturalmente sarà il big-match della ventiduesima giornata di serie A, posticipo di lusso che si giocherà questa sera alle ore 20.45 allo Juventus Stadium, casa dei campioni d’Italia in carica, violato però dai nerazzurri nel corso della scorsa stagione. La rivalità è fortissima e storica, dentro e fuori dal campo, per una storia che è ormai lunga più di cento anni ed è ricca di pagine indimenticabili, comprese le ultime e complicate vicende del calciomercato di gennaio che si è appena concluso. Le due squadre vivono però momenti che possiamo definire opposti: la Juventus di Antonio Conte è una macchina praticamente perfetta (56 punti in classifica dopo ventuno giornate) che sembra trionfalmente lanciata verso il terzo scudetto consecutivo, l’Inter di Walter Mazzarri invece si è persa dopo un bell’inizio. I nerazzurri sono quinti a quota 33 punti, ma l’aspetto più preoccupante è che nel 2014 non hanno ancora vinto e hanno segnato solamente un gol. Quale migliore occasione del derby d’Italia per provare a riscattarsi? Ecco perché tifosi ed appassionati non devono lasciarsi sfuggire l’occasione di seguire Juventus-Inter: come potranno farlo? Per prima cosa in tv, dove l’appuntamento – naturalmente alle ore 20.45 di oggi – sarà sui canali satellitari di  Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD (canali 201, 204 e 251 della piattaforma satellitare), con la telecronaca di Fabio Caressa, affiancato da Beppe Bergomi al commento tecnico e dai contributi da bordo campo e le interviste di Andrea Paventi, Massimiliano Nebuloni, Giovanni Guardalà e Francesco Cosatti. Non mancheranno anche le telecronache tifose sugli altri flussi audio, affidate rispettivamente ad Enrico Zambruno (Juventus) e Roberto Scarpini (Inter). Inoltre, la partita sarà trasmessa anche sul digitale terrestre: appuntamento sui canali Premium Calcio e Premium Calcio HD (canali 370 e 381 del ddt) con la telecronaca di Sandro Piccinini, il commento tecnico di Aldo Serena e i contributi da bordo campo e le interviste di Nando Sanvito, Gianni Balzarini, Marco Barzaghi. Anche su Mediaset ci saranno le telecronache tifose: per i cuori bianconeri l’appuntamento sarà con Claudio Zuliani, mentre i tifosi interisti potranno affidarsi a Christian Recalcati. Per chi non potesse invece mettersi davanti al televisore all’orario di questa partita, ma volesse comunque seguire Juventus-Inter, ricordiamo la possibilità dello streaming video che sarà disponibile tramite i servizi Sky Go e Premium Play, che Sky e Mediaset mettono a disposizione (tramite attivazione) per i rispettivi abbonati. Non è ancora finita qui, naturalmente: siamo nell’epoca dei social network, e allora è inevitabile ricordare che si potrà seguire questa partita anche tramite le pagine ufficiali su Facebook delle due squadre, così come tramite i rispettivi account di Twitter, che sono @juventusfc e @inter. Tutto questo senza però dimenticare la cara, vecchia radio: qui il punto di riferimento è Radio Rai 1, che segue tutte le partite del massimo campionato italiano tramite la leggendaria trasmissione ‘Tutto il calcio minuto per minuto’. Infine, per tutti coloro che vivono all'estero e fuori i confini europei, ricordiamo che il portale web Rai Italia trasmette quotidianamente una selezione dei programmi Rai, comprese le principali partite del campionato italiano di Serie A disputate sabato e domenica. Oggi sarà visibile quindi anche Juventus-Inter, ma solo per chi si trova al di fuori del Vecchio Continente.

CLICCA QUI PER SEGUIRE E COMMENTARE LIVE CON NOI LA PARTITA JUVENTUS-INTER (SERIE A 2013-2014, VENTIDUESIMA GIORNATA


  PAG. SUCC. >