BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Juventus Torino: gli assenti (serie A, 25^ Giornata)

Probabili formazioni Juventus Torino: tutte le notizie sul derby della Mole, partita valida per la 25^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014. All'andata vittoria bianconera per 1-0

Foto InfophotoFoto Infophoto

Ecco i giocatori che non potranno prendere parte a Juventus-Torino, e che vanno dunque esclusi dalle probabili formazioni del derby della Mole. In casa bianconera, recuperato Andrea Barzagli, resta il solo Giorgio Chiellini come assente di spicco in difesa e sicuramente Antonio Conte potrà tirare un sospiro di sollievo. Per il resto mancheranno soltanto il solito Simone Pepe e Mirko Vucinic, ma in attacco la Juventus non avrà certo problemi quanto ad alternative di lusso. Due sono invece gli indisponibili per Giampiero Ventura: i granata non potranno contare su Alessandro Gazzi a centrocampo e Vitor Barreto in attacco. Tutto sommato, comunque, possiamo affermare che le assenze da entrambe le parti non condizioneranno troppo questo derby.

Chi potrà lasciare il segno sul derby Juventus-Torino? Una partita speciale, che i tifosi sentono moltissimo e alla quale entrambe le squadre arrivano bene, quindi le premesse sono molto interessanti.  Voi direte che Marchisio potrebbe non essere nemmeno titolare. Vero, ma nessuno come lui sa essere decisivo nel derby della Mole. Il Principino piemontese sembra avere un conto aperto con i cugini granata fin dai tempi delle giovanili, nelle ultime stracittadine ha quasi sempre lasciato il segno. Dunque potrebbe farlo anche stavolta, indipendentemente dal minutaggio che Conte deciderà di concedergli.  Cerci & Immobile è la coppia che negli ultimi giorni sta turbando i (pur tranquilli per la classifica) sonni bianconeri. Immobile però è il vero spauracchio, perché era di proprietà della Juventus che però non ha mai creduto del tutto in lui, mandandolo in comproprietà da Ventura nell'ambito dell'affare Ogbonna. Affare che per ora è stato tutto del Torino: i numeri di Ciro sono impressionanti, e fare male a quella che di fatto è la difesa azzurra potrebbe essere il biglietto da visita per la convocazione ai Mondiali.

Alle ore 18,30 di oggi pomeriggio grande appuntamento con il derby della Mole: Juventus-Torino arriva alla 25^ giornata di Serie A. All'andata un gol di Paul Pogba (in fuorigioco) aveva dato la vittoria ai bianconeri; i granata non vincono la stracittadina dal 1995, da allora hanno raccolto 4 pareggi e 11 sconfitte e mai come oggi sentono che può essere arrivata la volta buona per spezzare il sortilegio, perchè la squadra gioca bene ed è sesta in classifica, e ha le armi per mettere in difficoltà la capolista. Che, comunque, rimane la grande favorita e deve rispondere alla vittoria della Roma di ieri sera, per tornare a 9 punti di vantaggio. Arbitra Rizzoli, l'arbitro migliore per una partita che si preannuncia molto calda. E' anche la sfida tra l'allievo e il maestro, potremmo dire così: Antonio Conte si è ispirato al 4-2-4 di Giampiero Ventura, che aveva preso il suo posto sulla panchina del Bari portato in Serie A dal salentino e che, forse seguendo i dettami del suo "discepolo", è passato al 3-5-2 con il quale il suo Torino è decollato.

Come sempre Antonio Conte non ha parlato alla vigilia della partita, una consuetudine ormai; la formazione non è comunque un mistero. Recupera Barzagli, e dovrebbe andare subito in campo: resta titolare Caceres, che però trasloca sul centrosinistra difensivo lasciando ovviamente Bonucci in mezzo. A centrocampo tornano i titolari rispetto all'Europa League: Vidal con Pogba ad affiancare Pirlo, Lichtsteiner e Asamoah sulle corsie. La coppia centrale è la stessa di sempre: Tevez e Llorente, che hanno segnato 23 gol in due. 

A fare le spese del rientro di Barzagli è dunque Ogbonna, che avrebbe potuto giocare il derby da grande ex e invece si deve accontentare di accomodarsi in panchina. Dove siedono anche Marchisio e Giovinco, due torinesi cresciuti nella Juventus e uomini derby per eccellenza; lo scorso anno la stracittadina di andata era stata decisa proprio da loro due. C'è Osvaldo, che potrebbe trovare il primo gol in campionato con la nuova maglia proprio in una partita così importante, lui che è già andato in gol nel derby di Roma; ha dato buone risposte Isla, che giovedi sera ha giocato una bella partita e potrebbe essere riproposto oggi nel secondo tempo.

Resta ai box Chiellini che avrà bisogno di altri 5 giorni: potremmo rivederlo già contro il Milan. Ci vorrà più tempo per Mirko Vucinic, mentre Simone Pepe prosegue nel suo personale calvario e, dopo lo spezzone giocato in Coppa Italia contro l'Avellino, torna nuovamente in infermeria senza sapere quando sarà in grado di scendere ancora in campo.