BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Fiorentina-Esbjerg: i ballottaggi (Europa League, ritorno sedicesimi)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Alle ore 21,05 di domani allo stadio Artemio Franchi si gioca Fiorentina-Esbjerg, partita di ritorno dei sedicesimi di Europa League 2013-2014. Per i viola si tratta di una formalità: la vittoria per 3-1 nella partita di andata ha già scavato un solco importante e con tutta probabilità decisivo ai fini della qualificazione agli ottavi. La possibilità di sfidare ed eliminare la Juventus è un pungolo in più per la squadra di Vincenzo Montella che deve anche riscattare il pareggio in campionato e trovare serenità dopo le tante polemiche che hanno seguito la partita del Tardini. Arbitra il croato Marijo Strahonja.

Il pareggio esterno di Parma non è un brutto risultato in assoluto: i ducali non perdono da 13 partite e giocare al Tardini non è mai semplice. Tuttavia le polemiche per la doppia espulsione comminata ai danni di Diakité e Borja Valero, e più ancora le quattro giornate di squalifica per lo spagnolo (ci sarà ricorso) hanno mandato su tutte le furie Andrea Della Valle e Daniele Pradè, che hanno fatto sentire la loro voce. Questa partita arriva al momento giusto: per sbollire la rabbia e ritrovare sul campo i risultati, perchè la corsa al terzo posto non si è ancora fermata e il fatto che il Napoli non riesca a creare divario rende tutto ancora possibile. Diakité e Borja Valero sono naturalmente in campo: squalificati per il prossimo impegno di campionato, giocano in Europa League. Montella pensa anche di far tornare dal primo minuto Mario Gomez, che dal rientro dopo l'infortunio ha messo insieme solo spezzoni ma prima o poi dovrà ritrovare i novanta minuti. Con lui probabilmente agiranno Ilicic e Matos, mentre a centrocampo insieme a Pizarro dovrebbe giocare Ambrosini, che ha bisogno di ritrovare fiducia e prestazioni.

I danesi non hanno altra scelta se non quella di andare a Firenze e giocare con la mente sgombra: ribaltare la sconfitta interna della scorsa settimana è sostanzialmente impossibile, a meno che non accada un miracolo. E' stata una bella esperienza quella dell'Esbjerg, e non sarebbe giusto non onorarla fino in fondo: ci sta perdere contro una formazione più quotata ma siamo certi che Niels Frederiksen chiederà ai suoi il massimo impegno, con l'obiettivo di segnare almeno un gol e magari chissà, strappare un pareggio che sarebbe comunque considerato un risultato di prestigio. Certo non sarà facile: gli indisponibili sono tanti, a cominciare dallo squalificato Drobo-Ampem e passando poi ai quattro infortunati. Ci si affiderà all'olandese Mick Van Buren (che dovrebbe aver recuperato dal problema che lo ha tenuto fuori all'andata), affiancato molto probabilmente da Pusic.

© Riproduzione Riservata.