BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Napoli-Swansea, i ballottaggi (Europa League, ritorno sedicesimi)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Così ha parlato l'allenatore Garry Monk nella conferenza stampa della vigilia: “Troveremo un'atmosfera calda ed ostile, ma il pubblico qui è lontano dal campo e poi l'unica cosa che conta è il terreno di gioco. Purtroppo in casa non siamo riusciti a vincere, pur meritando almeno un gol, e quindi adesso è favorito il Napoli. Credo davvero che loro siano più forti di noi. Non toglierei un solo giocatore al Napoli, li toglierei tutti... Del resto, la squadra di Benitez ha dei valori importanti ed è stata molto sfortunata in Champions League. E' stato bello scambiare due parole con Rafa dopo la partita d'andata, ho apprezzato molto i suoi consigli. Ne farò tesoro”. Si spera non già oggi, potrebbero aggiungere i tifosi napoletani... Il modulo sarà un 4-2-3-1 speculare a quello degli azzurri, con Bony punta centrale (già cinque gol per lui in questa Europa League) e sulla trequarti Dyer, Hernandez e Tiendalli, per un attacco non all'altezza di quello partenopeo ma comunque temibile. Nell'alternanza dei portieri, che finora in Europa hanno giocato circa metà partite ciascuno, oggi tra i pali dovrebbe esserci l'olandese Vorm.

Non mancheranno alcuni elementi di ottimo livello tra i panchinari dello Swansea. In particolare, Monk a partita in corso potrà fare affidamento su Routledge e Shelvey per rendere più pericoloso il centrocampo dei gallesi, mentre Ngog è l'alternativa a Bony in attacco.

A dire il vero, l'attaccante più celebre della formazione gallese sarebbe lo spagnolo Michu, che però è fuori gioco a causa di un infortunio. Per lo Swansea sarà l'unico giocatore indisponibile al San Paolo, ma si tratterà di un'assenza molto importante.