BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Napoli-Swansea, i ballottaggi (Europa League, ritorno sedicesimi)

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI-SWANSEA (EUROPA LEAGUE, RITORNO SEDICESIMI): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA - Alle ore 19 di domani allo stadio San Paolo si gioca Napoli-Swansea, partita valida per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. All'andata al Liberty Stadium era finita 0-0; i partenopei avevano sofferto non poco l'iniziativa gallese, ma hanno retto senza subire gol e adesso basterà loro vincere per qualificarsi. Attenzione però: il fatto di non aver segnato in trasferta preclude il pareggio, perchè in caso di 1-1 o 2-2 sarebbe lo Swansea a festeggiare, mentre con lo 0-0 si va ai tempi supplementari. Arbitra il rumeno Ovidiu Hategan.

QUI NAPOLI - L'ennesimo pareggio casalingo ha allontanato la possibilità di mettere ulteriore alla Roma in ottica secondo posto. Vedendo il bicchiere mezzo pieno la Fiorentina non si è avvicinata e i punti di vantaggio sulla quarta posizione restano 6; ma a questo punto iniziano a diventare troppe le occasioni perse al San Paolo. Pareggi contro Sassuolo, Udinese e Genoa, la sconfitta contro il Parma: 11 punti che avrebbero proiettato i partenopei addirittura a giocarsi lo scudetto con la Juventus. Ora bisognerà vedere come verrà affrontata l'Europa League: Rafa Benitez lo scorso anno ha condotto il Chelsea alla vittoria dopo essere stato eliminato dalla Champions. In campo andranno quasi certamente Raul Albiol e Gonzalo Higuain, che sono squalificati per il campionato; a conti fatti il Pipita potrebbe anche lasciare spazio a Pandev davanti, con dietro la riproposizione di Callejon e Hamsik lasciando campo a Lorenzo Insigne (per Mertens). A centrocampo, assente Jorginho che non è stato inserito nella lista UEFA, ci saranno Inler e Dzemaili che non hanno giocato in campionato. Sempre fuori dai giochi Mesto e Zuniga, mentre Rafael Cabral si è gravemente infortunato in Galles e ha concluso la sua stagione. 

QUI SWANSEA - La sconfitta pirotecnica contro il Liverpool ha fatto cadere lo Swansea al dodicesimo posto in classifica. Una stagione difficile per i gallesi, forse la più complicata da quando hanno centrato la storica promozione in Premier League; anche così però va tenuta in grande considerazione la formazione di Garry Monk, capace di rimontare un doppio svantaggio ad Anfield Road e di segnare anche la rete del 3-3 prima di capitolare. Da Brendan Rodgers a Michael Laudrup passando per Monk, non è cambiato lo spirito di una squadra che cerca sempre di attaccare e che ha delle individualità da tenere d'occhio, come l'attaccante ivoriano Wilfried Bony (10 gol in campionato, 3 in Europa League e 3 in FA Cup), lo spagnolo Michu che si è trasformato in trequartista in appoggio alla punta e i due centrocampisti Nathan Dyer e Jonjo Shelvey. Lo schema è un 4-2-3-1: tutti disponibili, e allora è probabile che per cercare la qualificazione andranno in campo i migliori senza guardare troppo al turnover.

© Riproduzione Riservata.