BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Europa League/ Video, Fiorentina-Esbjerg (1-1): gol, sintesi e highlights (ritorno sedicesimi)

Video Fiorentina-Esbjerg 1-1, i gol della partita: nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League i viola pareggiano contro i danesi qualificandosi per gli ottavi

Vincenzo Montella (Infophoto) Vincenzo Montella (Infophoto)

Lo si era capito dal primo tempo che Fiorentina-Esbjerg non sarebbe stata una passeggiata per i viola. La squadra di Montella ha segnato un solo gol e creato pochissimo di fronte ad una compagine ben diversa da quella affrontata in Danimarca. La difesa degli ospiti ha disputato una buona gara mandando fra l'altro per 6 volte in fuorigioco Gomez e compagnia. Nonostante i 24 cross della Fiorentina (contro i soli 7 degli avversari) è arrivata una sola rete e per giunta sugli sviluppi di un calcio piazzato. Siamo al 47' e poco dopo l'inizio del secondo tempo l'arbitro concede un calcio di punizione dai 25 metri ai gigliati. Sul punto di battuta si presenta Ilicic che con un sinistro a scavalcare l'immobile barriera porta i suoi sul momentaneo 1-0. In questo caso male il piazzamento del portiere danese che ha fatto la figura della statua di sale. I viola, essendo tutti gli spazi compressi, c'hanno provato molto dalla distanza (13 tiri di cui 5 nello specchio) ma la precisione ha lasciato a desiderare: 29.4%. Molto più cinico l'Esbjerg che con appena 2 tentativi verso Rosati è riuscita a segnare il meritato paraeggio nel finale, al 91, con il neo entrato Vestergaard; azione di rimessa e nell'uno contro uno di fronte a Compper bel tunnel e sinistro a freddare il portiere dei toscani da parte del giocatore danese. Il possesso palla è stato per lo più un affare della Fiorentina (62.7%) mentre l'Esbjerg (37.3%) ha badato più a difendersi per poi addromentare il match.

Ecco le dichiarazioni dei due alalenatori al termine di Fiorentina-Esbjerg terminata 1-1. Iniziamo con Montella, tecnico dei viola che parla così ai microfoni di Sky Sport: "Era importante dare continuità a giocatori che non l'hanno avuto in questo inizio. Abbiamo avuto 3-4 occasioni nel primo tempo, gestendo la gara, mentre nella ripresa abbiamo alzato il ritmo e siamo passati in vantaggio, peccato per il gol nel finale perchè è sempre importante vincere. Mario Gomez? Non è in condizione per svolgere i 90 minuti, l'ho tenuto in campo perchè so cosa vuol dire non segnare per così tanto tempo e poi perchè il ritmo della gara era basso e con un altro ritmo, in questo momento, è difficile tenerlo in campo. La Juve la più forte in Europa League? E' la più forte in Italia, se avessi scelto una squadra la Juventus sarebbe stata l'ultima. Noi li abbiamo battuti in campionato ma ricordo la partita, abbiamo giocato alla pari nel primo tempo e abbiamo sofferto ad inizio ripresa ma cel a giocheremo sicuramente. Ora abbiamo recuperato un po' di giocatori, a Parma, sotto il piano nervoso, nel senso di energie mentali, abbiamo disputato una buona gara e il recupero dei giocatori ci permetterà di fare un turnover quasi scientifico. gervasoni? Io credo che si possa sbagliare in generale ma non credo nelle punizioni. Io, se credo in un mio giocatore e sbaglia lo faccio giocare e l'arbitro l'avrei fatto arbitrare, poi è chiaro, se continua a sbagliare prenderei altre soluzioni". Decisamente più soddisfatto l'allenatore dei danesi Frederiksen che in sala stampa elogia la partita disputata dalla sua squadra: "Sono molto soddisfatto del risultato, la Fiorentina è un'ottima squadra, una partita molto dura, abbiamo lottato molto, la Fiorentina ha creato molte occasioni, anche noi abbiamo fatto diverse azioni pericolose. La Fiorentina non è che abbia fatto meglio all'andata, ma noi siamo stati più forti dietro, e la Fiorentina non ha segnato come in Danimarca. Ho fatto tanti cambi di formazione, adesso abbiamo tante gare di fila, per evitare infortuni ho fatto turnover".

Fiorentina-Esbjerg finisce sul punteggio DI 1-1. La Fiorentina si è portata in vantaggio ad inizio ripresa con Josip Ilicic, mentre nei minuti finali è arrivato il pareggio della squadra danese ad opera di Mikkel Vestergaard. Questo punteggio sommato al 3-1 dell'andata consegna alla Fiorentina il 4-2 complessivo con cui i viola si qualificano agli ottavi di finale dell'Europa League 2013-2014. Dove sono attesi dal derby d'Italia contro la Juventus, che ha regolato i turchi del Trabzonspor. Gli ottavi sono in programma i prossimi 13 (andata) e 20 (ritorno) marzo. Al 47' minuto di gioco, il 2' della ripresa, la Fiorentina passa in vantaggio grazie ad un gran gol di Josip Ilicic, direttamente su calcio di punizione. Il trequartista sloveno calcia dai 20 metri dalla zona centro-destra, scavalcando la barriera ed insaccando vicino all'angolino alla sinistra del portiere. Secondo gol in Europa League per Ilicic che aveva punito i danesi anche all'andata. Altrettanto pregevole è il pareggio dell'Esbjerg, che cade al 91' minuto. Bella azione personale del giovane Mikkel Vestergaard, che convergendo dalla fascia destra dribbla Compper in tunnel e si allunga per calciare di destro, infilando il portiere Rosati nell'angolo alla sua destra.

Torna in scena l'Europa League con il match del Franchi tra Fiorentina e Esbjerg, ritono dei sedicesimi in programma alle ore 21.00. I viola continuano il loro percorso in Europa e in campionato all’insegna del bel gioco. Nella graduatoria nazionale, i viola si trovano in quarta posizione sulla scia del Napoli e sperano di poter scavalcare i campani per una qualificazione ai preliminari di Champions. All’andata i ragazzi di Montella erano riusciti imporsi in terra svedere per 1-3: una partita in cui non c’è mai stata sfida, in quanto i toscani hanno subito sbloccato il risultato  e imposto il loro gioco pur non potendo contare sul fattore campo. Questa sera la Fiorentina giocherà di fronte ai propri tifosi una gara che non dovrebbe regalare brutte sorprese. Mancano ancora 90 minuti per la qualificazione agli ottavi e, se anche la Juventus dovesse vincere, le due squadre italiane s’incontreranno per un classico del nostro calcio. Arbitra la partita il croato Marijo Strahonja, coadiuvato da Sinisa Premuzaj e Goran Pataki; quarto uomo Ivica Modric, delegato UEFA l'inglese Graham Hover. Potrete seguire la partita su Premium Calcio 1 (canale 371) e in streaming video - per tutti gli abbonati, in modo gratuito - su Premium Play. La telecronaca è di Federico Mastria, il commento tecnico di Luca Pellegrini e gli interventi da bordocampo, comprensivi di interviste, di Massimo Veronelli. Per chi volesse invece rimanere sintonizzato con gli altri campi, magari quello di Trebisonda da cui uscirà la sfidante dei viola agli ottavi, c'è la possibilità di seguire tutti gli highlights su Premium Calcio 2 (canale 372). Inoltre ci sono gli account ufficiali delle due squadre che non mancheranno di tenere aggiornati sul punteggio della partita e le azioni salienti della partita del San Paolo: @ACF_Fiorentina  e @EsbjergfB.

© Riproduzione Riservata.