BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Trabzonspor-Juventus (0-2): i voti della partita (Europa League ritorno sedicesimi, primo tempo)

Osvaldo (Infophoto) Osvaldo (Infophoto)

TRABZONSPOR – JUVENTUS: I VOTI DEI CAMPIONI D’ITALIA

BUFFON 6,5 Nessun problema. Qualche cross smanacciato e sporadici tiri che li fanno il solletico.

CACERES 6,5 Velocizza spesso il gioco, mantenendo la giusta concentrazione fino alla sua uscita dal campo.

(dal 12’ s.t. BARZAGLI 6 Ordinaria amministrazione)

BONUCCI 6,5 Ottimo tempismo nei recuperi e grande concentrazione fino al fischio finale.

OGBONNA 6,5 Sicuro e determinato.

ISLA 7 Si fa vedere spesso, risultando uno dei più pericolosi per la retroguardia avversaria. Il palo nel primo tempo gli impedisce di trovare il gol.

VIDAL 7,5 E’ lui a sbloccare il risultato dopo un lungo assedio inefficace. Tanti recuperi come al solito e la solita grinta, mai messa da parte.

MARCHISIO 7,5 Si presenta alla grande sfornando palle rapide e precise che infiammano le manovre della squadra. Mantiene un ritmo altissimo anche nella ripresa convincendo Conte a sostituirlo anzitempo in vista della sfida del Meazza.

(dal 26’ s.t. PIRLO 6 Solfeggia con tranquillità facendo prove per il ritorno a San Siro di domenica)

POGBA 6,5 Basta mezzora a mettere in chiaro l’autorevolezza del francese grazie all’ennesima prova sopra le righe.

(dal 36’ p.t. PADOIN 6,5 Sfiora il gol confermandosi pronto all’ingresso quando il mister lo richiede. Gregario d’altri tempi)

PELUSO 6,5 Si fa vedere spesso costringendo Malouda e Bosingwa ad arretrare pericolosamente. Si divora nel secondo tempo una rete clamorosa.

OSVALDO 6,5 Trova ancora il gol, confermando le positive impressioni rilasciate nelle prime partite in bianconere.

GIOVINCO 6 Troppi gol sprecati. Peccato perché la prestazione è arricchita da numerosi preziosismi che animano le sfiammate bianconere.

All. CONTE 7 Cambia gli ingredienti, ma la pozione magica regala ugualmente spettacolo. Squadra aggressiva e concentrata. Non perde l’occasione per farsi sentire sulle troppe occasioni fallite.

(Francesco Davide Zaza)

© Riproduzione Riservata.