BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Roma-Napoli (3-2): i voti della partita (Coppa Italia, semifinale andata)

Pubblicazione:mercoledì 5 febbraio 2014 - Ultimo aggiornamento:giovedì 6 febbraio 2014, 0.31

Napoli

Reina 5.5: Si lascia saltare troppo facilmente in occasione del primo gol, sul tiro di Strootman non può nulla. Salva la porta con una bella parata sul tiro di Ljajic.

Maggio 5,5: Alterna buone chiusure a svarioni che creano diversi pericoli. In fase propositiva si fa vedere poco.

Fernandez 5,5: Non commette errori clamorosi, ma probabilmente avrebbe potuto chiudere meglio sulla conclusione da fuori di Strootman.    

Albiol 5: Partita in affanno per l’ex centrale del Real Madrid. Completamente imbambolato dai movimenti di Gervinho.

Réveillère 5: In difficoltà sin dai primi minuti. Superato senza problemi da Gervinho sul gol del vantaggio. Esce per infortunio (Ghoulam 6: Entra bene in partita e mostra grande facilità di calcio su palla inattiva. Qualche colpa è anche sua sul terzo gol).

Inler 6: Con Jorginho gioca su tutt'altri livelli. Commette qualche errore, ma resta in partita fino alla fine a fare filtro.

Jorginho 6: Nel primo tempo gioca tantissimi palloni con qualità e intelligenza. Risente qualche problema in più in fase d'interdizione. Cala alla distanza.

Callejon 6,5: Corre tantissimo mettendo in difficoltà la difesa giallorossa sull’out di destra, è costretto a fare sacrifici in difesa per non far perdere troppo gli equilibri.

Hamsik 5: Sembra un’altra persona. Fa parecchi movimenti senza palla ma quando ce l’ha tra i piedi sbaglia davvero troppo. (Mertens 7: Entra subito in partita trafiggendo De Sanctis dopo aver saltato in scioltezza Castan per il momentaneo pareggio.)

Insigne 6: In qualche circostanza mette in difficoltà Maicon accentrandosi e provando il tiro. Per il resto manca ancora di incisività.

Higuain 7: L’argentino è sempre l’ultimo a mollare. Davanti lotta su tutti i palloni creando difficoltà alla retroguardia capitolina. Nella ripresa trova lo spunto per il pareggio anche grazie alla deviazione decisiva di Benatia e nel secondo gol è lui a fare la sponda per il compagno belga. (Behrami s.v.)

(Federico Montanaro)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.