BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Napoli-Milan: gli assenti (Serie A, 23^ giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI-MILAN: KAKA' IN PANCHINA PER L'INFLUENZA, TAARABT SI CANDIDA PER UN POSTO (SERIE A, 23^ GIORNATA) - Si avvicina la partita tra Napoli e Milan si avvicina e gli allenatori delle due squadre stanno apportando le ultime modifiche alle formazioni ufficiali che prenderanno parte alla sfida. Per entrambe le formazioni è vietato perdere, enbrambe hanno bisogno dei 3 punti per dare una scossa al campionato. Seedorf dovrà fare a meno di Kakà che bloccato da un'influenza dovrebbe partire dalla panchina. Aumentano le quote per il debutto da titolare di Taarabt dietro Balotelli, con il compito di regalare imprevedibilità all'attacco rossonero. Grande chance per il nuovo acquisto del Milan che può dimostrare di aver messo da parte il suo passato fatto di alti e bassi facendo parlare il campo.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI-MILAN (SERIE A, 23^ GIORNATA): TUTTE LE NOTIZIE - Anticipo di lusso quello del sabato sera: domani alle ore 20,45 lo stadio San Siro ospita Napoli-Milan. E' la 23^ giornata di campionato: all'andata questa sfida era terminata 2-1 per i partenopei ed era passata alla storia perchè Mario Balotelli aveva sbagliato il primo rigore da professionista (parata di Reina). Sono 44 i punti dei partenopei, che occupano il terzo posto in classifica; 29 quelli dei rossoneri, decimi. Tante le sfide storiche del passato: in almeno due occasioni (1987-1988 e 1989-1990) le due squadre si sono contese tiratissimi campionati con episodi anche controversi (come la celebre monetina che colpì in testa Alemao a Bergamo, o il crollo verticale dei partenopei nel predetto 1988). Oggi la sfida non vale lo scudetto, ma il fascino è rimasto immutato. 

QUI NAPOLI - La sconfitta subita in Coppa Italia è stata la quarta partita senza vittorie per il Napoli: una serie negativa che in campionato non ha comunque intaccato il terzo posto, ma ha fatto perdere una grossa occasione per staccare la Fiorentina e rimanere attaccati alla Roma per la qualificazione diretta in Champions League. I partenopei danno l'impressione di essere stanchi: si evince anche da un pressing che è diminuito, e che quindi apre spazi in difesa che vengono sfruttati dagli avversari. Offensivamente la squadra c'è, ha il secondo possesso palla del torneo ed è terza per tiri nello specchio della porta e pericolosità; tuttavia ha abbassato il baricentro ed è adesso sesta per supremazia territoriale. Serve una scossa: la può dare Valon Behrami che è già rientrato in campo mercoledi sera (ma partirà dalla panchina), a centrocampo dentro il dinamismo di Dzemaili (in ballottaggio con Inler, mentre Jorginho dovrebbe giocare), dietro confermato Ghoulam a sinistra mentre davanti tornano gli esterni titolari, Callejon e Mertens. Indisponibili sono sempre i soliti: Armero pare essere rientrato in gruppo ma probabilmente non andrà nemmeno in panchina, Zuniga è prossimo al ritorno (i tempi di recupero si sono allungati) mentre per Mesto dovremo aspettare la primavera inoltrata. 

QUI MILAN - Con Clarence Seedorf in panchina il Milan ha avanzato il suo raggio d'azione: lo si evince dai numeri, che ci raccontano di una squadra seconda solo alla Fiorentina per possesso palla e prima per supremazia territoriale; peccato che questo non si tramuti in leadership anche nei tiri nello specchio (quarta) e pericolosità (sempre quarta). E' chiaro che idee e spinta ci sono, ma certi limiti che la gestione di Massimiliano Allegri aveva evidenziato sono comunque rimasti perchè strutturali. Quantomeno in campionato l'olandese non ha ancora perso (due vittorie e un pareggio), avendolo però fatto in Coppa Italia; il calciomercato ha portato volti nuovi e alcuni di questi giocatori saranno già in campo. Honda viene confermato sulla destra nella linea dei trequartisti, sulla quale dovrebbe muoversi anche Montolivo in posizione centrale qualora Kakà non recuperasse in tempo dall'influenza. A sinistra Robinho, Balotelli rientra dalla giornata di squalifica mentre in mediana si rivede titolare De Jong (con Muntari), lasciando in panchina Essien. Dietro, confermato Rami che lo scorso sabato ha anche trovato il primo gol della sua nuova avventura; e si va verso la conferma delle indiscrezioni che volevano De Sciglio impiegato come centrale (terzini saranno Abate e Emanuelson). Tegola Cristante: sarà fuori almeno un mese.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.