BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Fiorentina-Atalanta: i voti della partita (serie A 23esima giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Lo stadio Artemio Franchi (Infophoto)  Lo stadio Artemio Franchi (Infophoto)

PAGELLE FIORENTINA (3-5-1-1)
NETO 7: ottime uscite (anche se nel primo tempo ha rischiato il rigore su Moralez) e una parata salva risultato che vale come un gol.
DIAKITE’ 5: ancora acerbo nel sistema di gioco di Montella, spesso l’Atalanta passa dal suo lato, lui ci mette una pezza quando può grazie al suo fisico.
COMPPER 6: buona gare senza grosse sbavature, affidabile.
SAVIC 6: come il compagno mantiene alta la concertazione per tutto il match tenendo a bada Denis.
CUADRADO 6.5: partita più che sufficiente ma altalenante, certe volte parte palla al piede ed è imprendibile ma non mantiene la costanza di rendimento per tutti i 90’.
ANDERSON 6: partita discreta del centrocampista ex United, sfiora il gol del 2-0 con un grande tiro a giro ma oltre a questo ci si ricorda bene poco.
(dal 56’) M.FERNANRDEZ 6: dà vivacità al gioco dei viola in un momento di calo del ritmo. Buona gestione del pallone ma non sempre determinante.
PIZARRO 6.5: gestisce la manovra davanti alla difesa con la solita esperienza, buona interpretazione di gara.
B.VALERO 7.5: il migliore dei suoi come spesso è già accaduto. A centrocampo fa tutto ciò che è necessario abbinando aggressività a visione di gioco e tiro da fuori. Imprescindibile.
VARGAS 6.5: calca la corsia mancina con costanza tenendo sotto pressione la retroguardia avversaria. I cross non sono sempre precisi ma è tutto un altro giocatore rispetto a quello dell’anno scorso.
ILICIC 7: sforna una punizione da 10 e lode he porta in vantaggio la squadra. Va vicino alla doppietta personale in un paio di occasioni ma non si intente sempre a meraviglia con Matri.
(dal 60’) WOLSKI 7: giovane attaccante prelevato l’anno scorso dal Legia Varsavia che impressiona i suoi tifosi con una prestazione da sostanza e qualità. Freddo nel portare palla e dialogare con i compagni si regala il primo gol in Serie A al minuto 86’ mandando KO l’Atalanta.
MATRI 6: si sbatte molto per la squadra ma raccoglie poco, alla sua uscita il Franchi gli riconosce i meriti dedicandogli una standing ovation per ringraziarlo.
(dal 78’) MATOS: s.v.
ALL. MONTELLA 7: i suoi rispondono bene dopo una striscia di risultati non positiva. Squadra compatta, abile nel gioco e capace di portare più uomini a rete. Manca la fortuna e la cattiveria di chiudere il match prima per non soffrire come in avvio di ripresa il ritorno degli avversari.




< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >