BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Torino-Bologna (risultato finale 1-2) live: Immobile-gol, poi doppio Cristaldo (Serie A, 23^ giornata)

Diretta Torino-Bologna: live, risultato e cronaca della partita. L'anticipo dell'ora di pranzo registra l'inaspettato successo della squadra rossoblu: senza Diamanti ci pensa Cristaldo

Foto Infophoto Foto Infophoto

DIRETTA TORINO-BOLOGNA (RISULTATO FINALE 1-2) - Fischio finale dell'arbitro e seconda vittoria esterna del campionato del Bologna, dopo il 3-0 di Cagliari. La squadra rossoblu si porta a quota 12 punti a +4 dal terzultimo posto di Sassuolo e Livorno, che giocheranno rispettivamente alle 20:45 contro l'Inter e alle 15:00 con il Genoa. Il Torino invece resta a quota 33: nella prossima giornata, la ventiquattresima, i granata giocheranno in trasferta contro il Verona, nel posticipo di domenica 17 febbraio, mentre il Bologna farà visita al Milan nell'anticipo di sabato 16 (ore 20:45).

DIRETTA TORINO-BOLOGNA (1-2), GOL DI CRISTALDO! Al 24' minuto di gioco Torino 1 Bologna 2. Vantaggio a sorpresa deglla squadra rossoblù ed è ancora una volta Jonathan Cristaldo a colpire. Buona azione offensiva del Bologna che porta Rene Krhin alla conclusione dai 20 metri: Padelli riesce a deviare il rasoterra sulla sua destra ma non ad allontanare la minaccia, sulla respinta il più lesto è Cristaldo che a porta vuota fa 2-1 per i suoi e doppietta personale, la prima in Serie A che lo porta a quota 3 gol in classifica marcatori.

DIRETTA TORINO-BOLOGNA (1-1), GOL DI CRISTALDO – All'11' minuto di gioco Torino 1 Bologna 1. Hanno già pareggiato i felsinei: Cristaldo approfitta di un errore della difesa granata e segue l'azione, Bianchi cerca di superare Padelli che lo ferma con i piedi ma il pallone resta vivo per Cristaldo che davanti alla porta sguarnita non può sbagliare.

DIRETTA TORINO-BOLOGNA (1-0), GOL DI IMMOBILE – Al 5' minuto di gioco Torino 1 Bologna 0. Dodicesimo gol in campionato per Ciro Immobile: l'attaccante granata sta vivendo un momento d'oro, suo il colpo di testa vincente sul cross volante di Darmian per il vantaggio del Torino, che in questo momento ha 36 punti in classifica ed è quinto da solo.

DIRETTA TORINO-BOLOGNA, LE FORMAZIONI UFFICIALI – Ecco le formazioni ufficiali di Torino-Bologna, partita valida per la 23^ giornata del campionato di Serie A. TORINO (3-5-2): 30 Padelli; 19 Maksimovic, 25 Glik, 24 E. Moretti; 36 Darmian, 8 Farnerud, 20 Vives, 7 El Kaddouri, 17 S. Masiello; 11 Cerci, 9 Immobile. A disp.: 23 L. Gomis, 32 Berni, 2 Guillermo Rodriguez, 5 Bovo, 26 Pasquale, 77 Tachtsidis, 4 Basha, 29 Vesovic, 27 Kurtic, 10 V. Barreto, 69 Meggiorini, 16 Larrondo. All.: Ventura. BOLOGNA (3-5-2): 1 Curci; 5 Antonsson, 14 Natali, 21 Cherubin; 8 Garics, 4 Krhin, 15 Diego Perez, 19 Christodoulopoulos, 3 Morleo; 99 Cristaldo, 9 Bianchi. A disp.: 32 Stojanovic, 16 Malagoli, 6 Sorensen, 22 Mantovani, 75 J. Crespo, 11 Friberg, 13 Diego Laxalt, 20 Ibson, 88 Paponi. All.: Ballardini. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI TORINO-BOLOGNA LIVE: SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE (SERIE A 2013-2014, 23^ GIORNATA)

DIRETTA TORINO-BOLOGNA, LA CHIAVE TATTICA – Sarà una gara chiusa e in cui sarà difficile trovare i varchi necessari per andare in gol. I granata scendono in campo con il solito 3-5-2, questo modulo consentirà loro di sfruttare un uomo in più a centrocampo rispetto al Bologna di Ballardini che ha intenzione di schierare un classico 4-4-2: dopo gli esperimenti della difesa a tre, il tecnico degli emiliani ha optato per un modulo che consente maggior copertura ma allo stesso tempo di poter attaccare a viso aperto. Il Torino sembra avere più armi a disposizione per colpire gli avversari: oltre alla strapotenza dell’attacco composto da Immobile e Cerci, i centrocampisti esterni e interni possono provare a creare una minaccia negli ultimi sedici metri sia tentando il cross dal fondo, sia con incursioni personali direttamente in porta. Gli emiliani affideranno ancora una volta le iniziative all’estro di Diamanti che spera di essere seguito dai compagni di squadra. 

DIRETTA TORINO-BOLOGNA, I PRONOSTICI - I pronostici SNAI per la partita Torino-Bologna, valida per la ventitreesima giornata e prevista per le ore 12:30. Nettamente favoriti i granata, anche dall'assenza di Alessandro Diamanti: il successo finale del Torino è quotato a 1,67, quello del Bologna a 5,25 mentre il pareggio a 3,50. Under 2,5 quotato a 1,73, Over a 2,00; Goal quotato a 1,85 così come il Nogoal. Combinazioni risultato parziale/finale: la vittoria del Torino in entrambi i tempi (combinazione 1-1) è quotata a 2,50, quella dopo pareggio nel primo tempo (X-1) a 4,00 e quella in rimonta nella ripresa (2-1) a 25,00. Il pareggio del Bologna nel secondo tempo (combinazione 1-X) è quotato a 15,00, quello in entrambi i tempi (X-X) a 5,00 e quello del Torino nella ripresa (2-X) a 15,00. Il successo del Bologna in rimonta nel secondo tempo (combinazione 1-2) è quotato a 40,00, quello dopo pareggio all'intervallo (X-2) a 10,00 e quello in entrambe le frazioni di gioco (2-2) a 9,50. Somma gol finale: 0 quotato a 10,00, 1 a 4,70, 2 a 3,10, 3 a 4,00, 4 a 5,30, superiori a 6,75. Risultato esatto: quello dell'andata ovvero 2-1 per il Torino è quotato a 8,00. Altri risultati pro Torino: 1-0 quotato a 6,50, 2-0 a 7,00, 3-0 a 14,00, 3-1 a 12,00, 3-2 a 28,00, 4-0 a 33,00, 4-1 a 30,00 e 4-2 a 60,00. 1X2 primo tempo: segno 1 quotato a 2,30, X a 2,20 e 2 a 5,00. 

DIRETTA TORINO-BOLOGNA: LIVE, RISULTATO E CRONACA (SERIE A 2013-2014, 23^ GIORNATA) - La Serie A 2013-2014 è tornata ieri con la 23^ giornata; oggi si completa il programma del turno, si apre con il consueto appuntamento dell'ora di pranzo. Alle ore 12,30 lo stadio Olimpico ospita Torino-Bologna; partita tra due squadre che attraversano momenti decisamente diversi. I granata hanno 33 punti, ormai sono salvi e guardano all'Europa League, distante appena due punti; i felsinei invece non vincono da cinque partite e sono ancora in pericolosa posizione di classifica, con appena un punto sulla terzultima piazza. Chiaro dunque che per gli uomini di Davide Ballardini serva una vittoria, perchè anche il pareggio potrebbe non bastare a conti fatti; per contro però la pressione ce l'ha forse maggiormente la squadra di casa, che da una parte può giocare con la mente sgombra per avere raggiunto l'obiettivo principale ma dall'altra sa di avere i favori del pronostico e un turno favorevole da sfruttare per proseguire nel grande sogno europeo. All'andata aveva vinto il Torino per 2-1, e si era trattata della prima vittoria granata al Dall'Ara dopo 37 anni; non è favorevole il bilancio degli emiliani che nelle ultime dieci partite contro i piemontesi hanno ottenuto una sola vittoria, a fronte di sei pareggi e tre sconfitte; appena due pareggi negli ultimi quattro episodi. A Torino gli episodi sono 56: 27 vittorie granata contro 8 rossoblu, i pareggi sono 20. Se l'ultima vittoria del Torino è recente (1-0 del novembre 2012), per trovare l'ultima affermazione del Bologna bisogna risalire addirittura alla stagione 1980-1981, quando i gol di Paris e Garritano resero inutile la rete di Paolo Pulici. Tra i doppi ex ricordiamo Matteo Rubin, a Torino per tre stagioni e poi a Bologna in due diversi momenti (per intero nel 2010-2011); ma soprattutto Rolando Bianchi, prima stagione in rossoblu dopo essere stato una bandiera granata (77 gol in 180 partite) lasciandosi però in rapporti non ottimali per il rifiuto di rinnovare il contratto. Ricordiamo anche Jean-François Gillet: gioca nel Torino dal 2012 ma è attualmente fermo per squalifica, nel Bologna 29 partite con 32 gol subiti durante la stagione 2011-2012. Andando in là con gli anni c'è Eraldo Pecci: è cresciuto nel Bologna e ha giocato due stagioni in prima squadra (vincendo la Coppa Italia), passando poi al Torino nel 1975 e rimanendovi per sei stagioni (dove ha vinto lo scudetto), tornando poi in Emilia nel 1986 per altri tre anni. 

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI TORINO-BOLOGNA LIVE: SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE (SERIE A 2013-2014, 23^ GIORNATA)

Sono quattro le partite senza sconfitta per il Torino: 8 punti in questa striscia, frutto delle vittorie contro Sassuolo e Atalanta e dei pareggi contro Fiorentina e Milan. A far sorridere Ventura è stata soprattutto la fase difensiva: tra la rete di Amauri in Parma-Torino e quella di Rami in Milan-Torino sono passati 339 minuti, e in casa Padelli non subisce gol da 261 minuti. Un bilancio ottimo per una squadra a trazione offensiva, capace di andare in gol già in 35 occasIoni grazie soprattutto alla seconda coppia più prolifica del campionato (Immobile-Cerci a quota 21, secondi solo a Tevez-Vidal con 22); rispetto al Bari che stupì tutti nel 2009-2010 questo Torino fa meno possesso palla ma riparte in maniera più concreta; manca forse un po' di qualità in mezzo al campo, ma Vives ha dimostrato di poter essere un buon regista e i risultati sono dalla sua. In casa 20 punti: 5 vittorie, 5 pareggi e una sola sconfitta, quella subita nel derby contro la Juventus. Era fine settembre. Il Bologna invece è in crisi: non vince da cinque giornate, dopo il successo di misura sul Genoa sono arrivate due sconfitte e tre pareggi. Salutato Stefano Pioli, la squadra non ha assorbito i dettami di Davide Ballardini e, più in generale, sta dimostrando di non avere quella qualità che serve per uscire dalle secche di una classifica difficile. Fuori casa è evidente la difficoltà: appena 6 punti e appena una vittoria, arrivata contro il Cagliari, a fronte invece di tre pareggi e sei sconfitte. I gol segnati in totale sono 20, quelli subiti 38; dicevamo assenza di qualità, e adesso la cessione di Alessandro Diamanti rende tutto più complicato perchè il fantasista sembrava essere l'unico ad accendere la luce in fase offensiva. Il rendimento delle punte non è accettabile (Rolando Bianchi ha segnato 3 gol, gli altri uno a testa) e chissà: forse l'assenza del leader di questi anni sarà la sveglia giusta e farà in modo che ciascuno si assuma le proprie responsabilità, ma vista da fuori e in previsione la situazione del Bologna non è affatto rosea. Per la partita di oggi pomeriggio il Torino come abbiamo detto è favorito; dovrà comunque stare attento a non sottovalutare un avversario che messo con le spalle al muro potrebbe tirar fuori il meglio di sè. La componente psicologica conterà molto, sarà importante per Ventura far capire ai suoi giocatori che se anche la salvezza è stata conquistata sarebbe un orgoglio per tutto l''ambiente centrare una qualificazione in Europa League, o comunque chiudere il più in alto possibile in classifica. Non resta quindi che dare la parola al campo e vedere come andrà a finire questa partita: la diretta di Torino-Bologna sta per cominciare...

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI TORINO-BOLOGNA LIVE: SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE (SERIE A 2013-2014, 23^ GIORNATA)

© Riproduzione Riservata.