BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili Formazioni/ Torino-Sampdoria, le ultime novità (serie A, 26esima giornata)

Alessio Cerci, esterno Torino (Foto Infophoto)Alessio Cerci, esterno Torino (Foto Infophoto)

Sinisa Mihajlovic ha parlato così in conferenza stampa alla vigilia della partita: “I granata sono una buona squadra ma noi possiamo metterli in difficoltà. Dopo due sconfitte puoi perdere un po' di fiducia, ma non credo sia il nostro caso: i ragazzi in settimana hanno lavorato bene e ci sta perdere con Roma e Milan. Possiamo considerarlo come un fatto normale anche se ogni sconfitta brucia. Abbiamo il problema delle squalifiche, abbiamo altri problemi e sul campo si è visto. Quando ci mancano giocatori ne risentiamo, ma chi ha giocato ha fatto comunque bene. Krsticic è un po' appannato fisicamente, come Eder, Gabbiadini, Palombo, ragazzi che hanno speso tanto a livello mentale. Si può andare a Torino, parcheggiare davanti alla porta e bloccare le ripartenze, oppure giocare sapendo che puoi creare loro dei problemi. Sono una buona squadra; ma li possiamo mettere in difficoltà. Cerci? Ha preso fiducia, è migliorato, è un giocatore importante. Quando giocava a Firenze lo fischiavano. Ha saputo credere in se stesso ed è diventato quel giocatore che pensavo. Lui e Immobile meritano la Nazionale”. Solito 4-2-3-1 per il tecnico serbo, ma questa volta in mezzo al campo dovrebbero giocare Obiang e Renan, con Soriano che si sposta sul centrosinistra per fare spazio a Eder che sarà il trequartista alle spalle della punta, probabilmente Okaka. Tutto confermato dietro, con Mustafi che è stato addirittura chiamato da Joachim Low: il suo ottimo campionato potrebbe aprirgli le porte del MOndiale. Regini torna a occupare il suo ruolo di terzino sinistro dopo aver giocato al centro contro il Milan. 

Si siede dunque Krsticic, uomo di fiducia di Mihajlovic ma apparso poco brillante negli ultimi impegni; con lui ci sono anche Sestu e Bjarnason. L'islandese ultimamente è stato poco utilizzato, mentre Sestu è arrivato dal Chievo e finora non è riuscito a inserirsi nei meccanismi della squadra, avendo giocatori che gli sono preferiti per affidabilità. Occhio a Gianluca Sansone, ex di giornata: a Torino solo sei mesi e non certo indimenticabili, all'andata era stato lui a sbloccare la partita.

Ci sono tre squalificati, tutti pesanti: Maxi Lopez è stato espulso contro il Milan, Palombo e Costa per somma di ammonizioni sono costretti a saltare questa partita. Si è fermato anche Matias Rodriguez, ma dovrebbe essere un problema minimo: possibile ritorno per la prossima giornata.