BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Fiorentina-Lazio: i protagonisti (Serie A, 26esima giornata)

Probabili formazioni Fiorentina-Lazio. Eccovi le ultime novità sulle squadre che scenderanno in campo questa sera alle ore 20.45 all’Artemio Franchi nel posticipo di serie A (26a giornata)

Vincenzo Montella, allenatore Fiorentina (Foto Infophoto)Vincenzo Montella, allenatore Fiorentina (Foto Infophoto)

Per questa partita i riflettori sono puntati su due giocatori che con le loro reti stanno facendo molto per le rispettive squadre. Inizia la stagione in sordina con la maglia rossonera e viene dato in prestito alla Fiorentina poiché non riesce a lasciare un segno quando viene chiamato in causa. Da quando è approdato in viola, l’attaccante di Sant’Angelo lodigiano si è tolto parecchi sassolini dalla scarpa pensando a una squadra che non ha voluto investire sulla sua voglia di riscattoNonostante le 35 primavere che pesano sulla sua carriera, l’attaccante tedesco è uno dei giocatori più rappresentativi della rosa di Reja e con i suoi gol è riuscito a dare un contributo netto per l’attuale posizione in classifica occupata dalla Lazio.

Alle ore 20,45 di questa sera si gioca Fiorentina-Lazio, uno dei due posticipi della 26^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014. Entrambe le squadre hanno giocato in Europa League: i viola hanno passato il turno e se la vedranno con la Juventus agli ottavi, mentre i biancocelesti hanno pagato a caro prezzo la sconfitta interna dell'andata e hanno conosciuto una bruciante eliminazione. Ora tornano a giocare in campionato per perseguire posizioni europee: la Fiorentina è quarta con 45 punti e prova ad avvicinare il terzo posto, la Lazio con 35 punti spera ancora di agganciare quinta o sesta posizione. Attenzione: i viola possono ovviamente entrare in Europa League attraverso la Coppa Italia, ma sperano in qualcosa di meglio. Arbitra Banti.

Così ha parlato Vincenzo Montella alla vigilia della partita: “La partita con la Lazio non è più un derby per me, e peraltro non sarò neppure in panchina. È la mia prima squalifica, anche da calciatore non sono mai stato stato espulso né in A né in B (per questo non ha tenuto la conferenza stampa, ndR). Prima di pensare alle sfide con la Juventus, dobbiamo concentrarci sulla Lazio, è un test importante anche per la classifica, ci teniamo a fare al meglio. Gomez ha bisogno di continuità, ma giovedì ha fatto una buona gara, ovvio che non può essere quello di cinque mesi fa, la testa va al momento più veloce delle gambe, ci vuole pazienza, io ce l'ho, dovrà averla anche Mario, ma tornerà ad essere il giocatore che era”. Spazio al solito 4-3-3 nel quale Aquilani agirà da regista, affiancato da Ambrosini e Mati Fernandez: Montella non ha troppe scelte a sua disposizione. Dietro c'è Tomovic sulla destra con Pasqual a sinistra, mentre davanti viene confermato Matri come punta centrale, con il supporto di Cuadrado e Joaquin. Si tratta di una formazione piuttosto obbligata per il tecnico viola, che ha diverse indisponibilità cui fare fronte.

C'è comunque Mario Gomez, reduce dalla sua prima partita da titolare dopo cinque mesi: il tedesco era anche andato in gol contro l'Esbjerg, ma l'arbitro ha ingiustamente annullato. Pian piano come detto prosegue il recupero dell'attaccante; insieme a lui a disposizione ci sono Matos e Ilicic che possono naturalmente fare al caso di Montella a partita in corso, soprattutto lo sloveno che sta trovando continuità di rendimento. Per il centrocampo c'è Anderson, che rispetto ai primi giorni con la maglia della Fiorentina sta giocando meno; e attenzione a Juan Vargas.

La partita di Parma è stata sanguinosa: il Giudice Sportivo ha fermato inevitabilmente Pizarro e Diakitè, comminando quattro giornate di squalifica a Borja Valero. Viene a mancare così un elemento prezioso e insostituibile ai viola, che naturalmente hanno presentato il ricorso e si aspettano di vedere questa squalifica quantomeno ridotta. A essere squalificato è anche Vincenzo Montella, mentre sono sempre fuori Hegazy, Ante Rebic e Giuseppe Rossi che prova a recuperare per la finale di Coppa Italia.