BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Atletico Madrid-Milan, gli assenti (Champions League, ritorno ottavi)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Così invece ha presentato la partita di stasera Clarence Seedorf: “Sappiamo che sarà difficile, sappiamo che l'Atletico è una squadra di qualità e che per noi questo è un anno difficile, ma il Milan ha una sua storia, e la storia parla quando si viaggia per l'Europa. I miei ragazzi sentono tutto questo, e ho visto una grande reazione dopo la sconfitta di Udine. Balotelli sta bene, non c'è nessun dubbio sulla sua presenza, ma gioca il gruppo, non il singolo. Questa partita va giocata con il cuore, che viene prima della tattica. Il calcio è come la vita: a volte ti dà la possibilità di superare te stesso, e questa è una di quelle volte. Non scendiamo in campo solo per il Milan ma anche per l'Italia, il calcio italiano ha bisogno dei punti Uefa, e spero che tutti ci diano energia. Credo che l'atteggiamento delle due squadre sarà lo stesso della partita di andata, perché il vantaggio è minimo. Il 2007 è un bel ricordo, anche quello era un anno difficile, eppure abbiamo tirato fuori energie che non sembravano esserci e abbiamo vinto la Coppa. Ho giocato molte volte al Calderon, è uno stadio fantastico. Per noi però non sarà un problema”. Non ci sono di fatto dubbi sulla formazione: come ampiamente annunciato, in avanti tornano Taarabt, Poli e soprattutto Kakà in appoggio a Balotelli. A centrocampo intoccabile De Jong, Essien ha scavalcato Muntari nel “derby” ghanese, anche se sono ancora possibili sorprese. In difesa infine Abate dovrebbe essere preferito a De Sciglio.

Oltre a De Sciglio e Muntari, che hanno ancora speranze per una possibile maglia da titolari, l'attesa si concentra su Robinho e soprattutto Pazzini, che in tanti vorrebbero vedere al fianco di Balotelli fin dal primo minuto. Non sarà così, ma certamente ci sarà spazio per il 'Pazzo' a partita in corso, alla ricerca della grande impresa.

Continua l'assenza di El Shaarawy, per il quale questa stagione è stata a dir poco disastrata e passata quasi per intero in infermeria. Oltre a lui saranno assenti altri due giovani, cioè Petagna e Cristante: non sarà quindi questa la partita del vivaio rossonero.