BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Discesa Lenzerheide/ Maria Riesch, stagione finita. Classifica e risultati (Coppa del Mondo sci alpino donne)

Video discesa femminile Lenzerheide. Vittoria di Lara Gut, Anna Fenninger nuova leader, brutta caduta per Maria Riesch: risultati e classifiche (Coppa del Mondo di sci, Finali 2013-2014)

Lara Gut (Infophoto) Lara Gut (Infophoto)

La stagione di Maria Riesch è finita. Lo ha riferito - la fonte è Associated Press - il portavoce della nazionale tedesca di sci alpino Ralph Eder, affermando che la sciatrice di Garmisch non prenderà parte alle tre gare conclusive a Lenzerheide (super-G domani, slalom speciale sabato e slalom gigante domenica) a causa dell'ìnfortunio occorso nella discesa libera di oggi. Non sappiamo ancora quale sia la diagnosi ufficiale, anche se poco fa sportschau.de ha parlato di lesione muscolare all'adduttore; quello che è certo è che con la Riesch fuori dai giochi Anna Fenninger è vicinissima alla conquista della prima Coppa del Mondo generale in carriera. Al momento l'austriaca, in virtù del sesto posto centrato nella discesa, comanda con 1191 punti (11 in più della tedesca) e ci sono solo due sciatrici in grado di superarla: Lara Gut e Tina Maze. La svizzera però accusa un ritardo di 235 punti, la slovena di 287: i punti disponibili per le ultime tre gare sono 300, questo significa che alla Fenninger ne bastano 66 per avere la certezza di essere campionessa, questo sempre che la Gut vinca le tre gare restanti. Ipotesi puramente teorica: se super-G e gigante sono ampiamente alla sua portata, decisamente poco incline alle sue corde è lo slalom. In più sembra difficile che la Fenninger (che comunque non gareggerà in slalom) non riesca a mettere insieme almeno un settimo e un ottavo posto; parrebbe una semplice formalità, ma le sorprese - anche grosse - possono sempre essere dietro l'angolo. Molto più entusiasmanti si prefigurano le volate per le coppette di specialità ancora da assegnare: con Tina Weirather (seconda) fuori per infortunio, la Gut deve difendere 71 punti di vantaggio sulla stessa Fenninger. Le basta un secondo posto qualora l'austriaca dovesse vincere; lo slalom è già di proprietà di Mikaela Shiffrin per il secondo anno consecutivo, mentre in gigante Jessica Lindell-Vikarby ha appena 14 punti di margine sull'onnipresente Fenninger, che ad Are ha fatto doppietta.

Ancora nessun comunicato ufficiale sulle condizioni di Maria Riesch, caduta malamente e finita nelle reti di protezione durante la sua discesa a Lenzerheide. Per ora sappiamo solo che la sciatrice tedesca si è sottoposta a raggi X come ha twittato il marito Markus; Ralph Heder, ufficio stampa della DVS, ha parlato di una lesione alla parte alta del braccio e della spalla, mentre pare non siano interessati i legamenti o le gambe. La speranza è che non sia nulla di grave anche se, come abbiamo detto, pare ormai difficile che la Riesch possa presentarsi domani alla partenza del super-G nel tentativo di recuperare gli 11 punti di svantaggio da Anna Fenninger, che a questo punto ha la Coppa del mondo generale in mano (a meno di un miracolo da parte di Lara Gut, che tecnicamente e aritmeticamente non è ancora tagliata fuori). Intanto al fondo della pista Silvano Beltrametti è andata in scena una premiazione decisamente fuori dagli schemi: la Riesch infatti, come detto, ha vinto la coppa di specialità per la discesa libera (grazie al sesto posto della Fenninger). Come da regolamento il podio ha avuto subito luogo, ma naturalmente la tedesca era già in ospedale. Così, si sono presentate solo Fenninger e Tina Maze, che visibilmente imbarazzate hanno ascoltato l'inno della Germania mentre il gradino più alto del podio rimaneva lugubremente vuoto.

Sono passate ormai circa tre ore dal termine della discesa di Lenzerheide, e non abbiamo ancora aggiornamenti ufficiali circa le condizioni di salute di Maria Riesch, la campionessa tedesca che è caduta nel corso della propria prova. Si sa per certo che Maria è stata trasportata all'ospedale di Coira e dalle indiscrezioni circolanti si può presumere che abbia riportato problemi alla spalla e ad un braccio. Nulla di particolarmente grave, ma di certo il suo inseguimento alla Coppa del Mondo appare compromessa. La strada è ormai spianata per la sua rivale, l'austriaca Anna Fenninger, mentre probabilmente la Riesch dovrà "accontentarsi" della Coppa di specialità di discesa, senza dimenticare l'oro in supercombinata e l'argento in super-G che la tedesca ha vinto alle Olimpiadi.

Vince la discesa delle Finali di Coppa del Mondo a Lenzerheide in una giornata che però rischia di costare molto caro a Maria Riesch. Iniziamo dunque proprio dalla lotta per la classifica generale di Coppa: la sciatrice tedesca, già debilitata da una forma influenzale, è caduta ed è rimasta impigliata nelle reti. E' ancora presto per dire se ha riportato un infortunio serio, ma di certo questo per lei è un colpo durissimo, attutito solo in parte dalla conquista della Coppa di specialità. Nemmeno la sua grande rivale Anna Fenninger ha fatto una gara eccezionale, ma il sesto posto le basta per tornare al comando della Coppa con 11 punti di vantaggio (1191 contro 1180) e soprattutto con una situazione ora favorevole sia dal punto di vista fisico sia da quello psicologico. La gara invece è stata vinta dalla Gut in un duello molto combattuto con l'austriaca Elisabeth Goergl: alla fine il tempo della ticinese è stato di 1'32"31, solo 5/100 meglio della Goergl. Completa il podio Fraenzi Aufdenblatten, e per la svizzera è una grande soddisfazione: terzo posto davanti al pubblico di casa nell'ultima gara della carriera. Da notare che ai primi sette posti troviamo solamente sciatrici svizzere ed austriache: ottava è la nostra Daniela Merighetti a 1"27, che possiamo così considerare la migliore del "resto del Mondo". Quattordicesima Elena Fanchini, l'altra azzurra in gara oggi. (Mauro Mantegazza)

La Coppa del Mondo di sci vive da oggi a domenica le ultime emozioni stagionali. Siamo a Lenzerheide, in Svizzera, dove si disputano le Finali. Oggi dunque si comincia con le prime gare: alle ore 11.30 l'appuntamento è con la discesa libera femminile. Diciamo subito che questa gara, come tutte quelle delle finali di Coppa del Mondo, presenta alcune variazioni rispetto agli altri appuntamenti stagionali: partecipano infatti solo le prime 25 classificate della Coppa di specialità della discesa più la campionessa del Mondo juniores e, se lo desiderano, le sciatrici che hanno più di 500 punti nella classifica generale, indipendentemente dal piazzamento nella classifica di discesa. Altro aspetto di cui tenere conto: i punti verranno assegnati solamente alle prime 15 classificate. Per l'Italia ci saranno al via solamente due atlete, cioè Elena Fanchini e Daniela Merighetti, a dimostrazione del fatto che in campo femminile la velocità azzurra non è messa benissimo. Eppure, la Fanchini è già salita due volte sul podio in stagione, mentre la Merighetti è finita quarta alle Olimpiadi, per cui abbiamo tutte le possibilità di ben figurare.Ma l'attenzione si concentrerà tutta su Maria Riesch e Anna Fenninger, le due grandi rivali per la classifica generale e pure per la Coppa di specialità. Da qui a domenica tutto è possibile per quanto riguarda la 'sfera di cristallo', visto che a quattro gare dal termine della stagione la Riesch ha soli 29 punti di vantaggio sulla Fenninger. Proprio loro due si contendono anche la classifica di discesa, ma qui la leadership della tedesca è molto più solida, visto che ha 80 punti di vantaggio e quella di oggi è l'ultima gara. Attenzione però: ieri la Riesch non ha disputato l'ultima prova a causa della febbre, e il miglior tempo è stato ottenuto proprio dalla Fenninger. Se si ripetesse oggi uno scenario del genere, l'austriaca vincerebbe la 'coppetta' ed ipotecherebbe pure la Coppa generale.L'appuntamento per gli appassionati, come di consueto, sarà con la diretta tv – naturalmente a partire dalle ore 11.30 – su Rai Sport 1 (canale 57 del telecomando) e anche su Eurosport, canale 211 della piattaforma satellitare Sky e disponibile anche su Mediaset Premium. Da segnalare che sulla Rai la telecronaca sarà della coppia formata da Enrico Cattaneo e Luciano Zanier, a cui è affidato il commento tecnico. Per chi non potrà mettersi davanti a un televisore all'orario della discesa, in un mattino lavorativo, segnaliamo la possibilità dello streaming video sul sito Internet ufficiale della Rai (www.rai.tv), e anche tramite i servizi offerti da Sky Go, Premium Play ed Eurosport Player, questi ultimi tre però riservati agli abbonati dei vari pacchetti. Inoltre, sul sito ufficiale della Fis (www.fis-ski.com), sarà disponibile il live timing della discesa in tempo reale.