BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Juventus-Fiorentina: i ballottaggi (Europa League, andata ottavi)

Pubblicazione:mercoledì 12 marzo 2014 - Ultimo aggiornamento:giovedì 13 marzo 2014, 17.23

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-FIORENTINA (EUROPA LEAGUE, ANDATA OTTAVI): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA - Secondo appuntamento in cinque giorni: alle ore 21,05 di domani si gioca Juventus-Fiorentina, andata degli ottavi di finale dell'Europa League 2013-2014. La scorsa domenica i bianconeri si sono imposti per 1-0 (gol di Asamoah) pareggiando così il conto delle partite stagionali; la sfida di domani vale solo il primo round, tra otto giorni si replica al Franchi e una delle due rivali andrà ai quarti di finale. Non c'è bisogno di stimoli particolari: Juventus e Fiorentina li trovano solo nel trovarsi faccia a faccia sul terreno di gioco, potrebbe anche trattarsi di un'amichevole e l'agonismo sarebbe garantito. Arbitra l'olandese Kuipers. 

QUI JUVENTUS - Non si possono tracciare troppe statistiche per la Juventus da Europa League: la competizione per i bianconeri è iniziata con i sedicesimi di finale, vista l'eliminazione dal girone di Champions. Per quello che può servire comunque la squadra di Antonio Conte ha raccolto due vittorie, entrambe per 2-0: Trabzonspor liquidato con una minima sofferenza all'andata (reti di Osvaldo e Pogba) e dominio al ritorno (Vidal e Osvaldo). Conte è soddisfatto soprattutto per due aspetti: l'inserimento di Osvaldo in squadra e il fatto che nonostante le fatiche europee la sua Juventus ha mantenuto il passo in campionato, prendendo 9 punti nel trittico Torino-Milan-Fiorentina e incrementando di 5 lunghezze il vantaggio sulla Roma. In più, in casa i bianconeri sono un rullo compressore: 14 vittorie su 14 in campionato, mentre in stagione, contando quindi anche le coppe, siamo a 17 vittorie e due pareggi. Per la partita di domani ci sono ancora dubbi di formazione: si va verso una conferma dei titolari, l'unico dubbio è rappresentato dagli esterni (potrebbe riposarsi Lichtsteiner, dovrebbe giocare Asamoah che è in grande forma) e dall'attacco, dove Osvaldo potrebbe sostituire Llorente. In difesa Caceres dovrebbe giocare in luogo di Barzagli, che soffre dall'inizio della stagione di tendinopatia e potrebbe riposarsi. 

QUI FIORENTINA - Vincenzo Montella è fiducioso: contro la Juventus per due volte ha sbagliato il primo tempo, ma ha poi dimostrato di sapersela giocare nella ripresa, in un caso addirittura rimontando nel giro di un quarto d'ora. Allora era passato al 4-3-3 distruggendo i bianconeri, ma il modulo che dovrebbe proporre domani è ancora il 3-5-2 nel quale certamente tornerà titolare Matri, probabilmente assistito da Ilicic. Dubbi su centrocampo e difesa; possibile l'inserimento di Ambrosini che non ha giocato in campionato, ci sarà forse spazio per Mati Fernandez mentre sicuramente sarà in campo Borja Valero che è fermo in Serie A per squalifica. Per il momento i viola hanno avuto una marcia trionfale in Europa League: girone dominato con cinque vittorie e un pareggio, poi l'Esbjerg è stato liquidato nel giro di un tempo (quello giocato in Danimarca), il 3-1 esterno (Matri, Ilicic e rigore di Aquilani) ha permesso una partita di controllo al Franchi, così tanto sonnacchiosa che è finita 1-1 (Ilicic per i viola). Adesso l'avversario è di quelli tosti, forse quello che maggiormente la Fiorentina avrebbe voluto evitare: di certo per la forza della Juventus, poi perchè in una competizione internazionale vuoi sempre evitare i derby che si possono rivelare imprevedibili.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.