BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Porto-Napoli, i ballottaggi (Europa League, andata ottavi)

Le probabili formazioni di Porto Napoli: le notizie sulla partita dell'estadio Do Dragao (ore 19.00), valida per l'andata degli ottavi di finale dell'Europa League 2013-2014

Foto Infophoto Foto Infophoto

Porto-Napoli si gioca questa sera: le due formazioni sono praticamente fatte, resta forse qualche minimo dubbio sia per Luis Castro che per Rafa Benitez. Nei lusitani si giocano una maglia a centrocampo Hector Herrera e Defour, mentre in attacco Ricardo Quaresma sembra favorito su Ghilas, pur se qui le scelte riguardano tre uomini con Ghilas che potrebbe rientrare nella formazione titolare. Il Napoli sembra definito a centrocampo (Behrami e Dzemaili), meno in difesa dove Raul Albiol potrebbe comunque trovare posto al fianco di Fernandez, confermando così la difesa titolare. Tra Mertens e Callejon è favorito lo spagnolo, possibilità per Marek Hamsik anche se le ultime prove poco brillanti dovrebbero far propendere per la scelta di Pandev.

Si gioca questa sera alle ore 19 Porto-Napoli, partita di andata degli ottavi di finale di Europa League. Tanti giocatori interessanti in campo per una sfida che si preannuncia molto interessante e combattuta; vediamo quali possono essere i protagonisti dall'una e dall'altra parte.  Scontato ma inevitabile: non solo perchè il colombiano ha segnato 18 gol stagionali (15 in campionato), ma anche e soprattutto per il lungo tentativo che il Napoli ha fatto in estate per strapparlo al Porto. I lusitani non hanno mai ceduto: hanno sempre chiesto l'intera clausola rescissoria per cederlo, così che alla fine Aurelio De Laurentiis ne ha spesi 40 per acquistare Gonzalo Higuain, salvo poi provare comunque ad abbassare il prezzo per avere un attacco da sogno. Non ce l'ha fatta: oggi Martinez gioca ancora al Do Dragao e, visto l'infortunio di Radamel Falcao, sarà l'attaccante titolare della Colombia al Mondiale. Intanto, come il Tigre, potrebbe essere decisivo per il suo club nella vittoria dell'Europa League.  Se in campionato stenta (due gol e pochi minuti rispetto agli intoccabili Callejon e Mertens) in coppa è l'uomo del destino: ha segnato due reti in Champions League che purtroppo si sono rivelate inutili per il passaggio del turno, poi si è ripetuto contro lo Swansea dando il via al 3-1 con cui il Napoli ha vinto ed eliminato i gallesi. L'Europa è il suo regno: Benitez gli dà fiducia e lui al momento sta ripagando, confermando quanto di buono aveva già mostrato al primo anno in Serie A. Questa sera può risultare importante con la sua vivacità e i suoi tagli dall'esterno, palla al piede.

Alle ore 19.00 la serata di Europa League si aprirà con Porto-Napoli, partita d'andata degli ottavi di finale dell'edizione 2013-2014, che sarà disputata all'Estadio do Dragao. Un esame non facile per la formazione allenata da Rafa Benitez contro una squadra di grande tradizione internazionale, che in tempi recenti ha vinto questo torneo nel 2003 e poi nel 2011, oltre alla Champions League 2004. Va pure detto che il Porto di quest'anno non è all'altezza di quello delle passate stagioni, tanto è vero che probabilmente anche nel campionato portoghese finirà alle spalle delle due grandi rivali Benfica e Sporting, ma la trasferta in questo stadio resta un esame molto difficile per un Napoli che quest'anno va a corrente alternata. Ancora in corsa in tre competizione, ma quasi mai convincente del tutto soprattutto perché difetta in continuità: oggi potrebbe andare bene anche un pareggio – possibilmente con gol – per poi giocarsi tutto al San Paolo settimana prossima partendo da una posizione favorevole. Eccovi però adesso le ultime notizie sulle due squadre e le probabili formazioni di Porto-Napoli, partita che sarà diretta dall'arbitro ceco Kralovec.

In difesa spicca la presenza del numero 22 Mangala, che dovrà essere marcato con grandissima attenzione anche nei suoi sganciamenti offensivi, visto che nei sedicesimi di Europa League (prima il Porto era in Champions League come il Napoli) ha segnato due gol in altrettante partite. Un vero e proprio attaccante aggiunto, senza dimenticare che nel 4-3-3 dei portoghesi il tridente “vero” è formato da gente molto interessante, come lo stesso Quaresma ala destra, Varela a sinistra e come punta centrale Jackson Martinez, da molto tempo nel mirino anche delle squadre italiane nelle trattative di calciomercato. Stesso discorso vale anche per Fernando, che sarà il leader di un centrocampo composto anche da Defour (favorito su Herrera) e Carlos Eduardo. Da sottolineare che da poco tempo, per dare la scossa a una stagione non eccezionale, in panchina è arrivato Luis Castro, che in effetti sembra avere dato una scossa alla squadra lusitana.

In panchina ci permettiamo una citazione speciale per il colombiano Quintero, che i tifosi del Pescara ricorderanno bene come una delle poche note positive della pessima stagione scorsa degli abruzzesi in serie A, tanto da attirarsi l'attenzione di una società di grande prestigio a livello internazionale quale è il Porto.

Nessun giocatore squalificato e nessuno indisponibile: da questo punto di vista, certamente il Porto non potrebbe presentarsi in modo migliore alla partita di questa sera contro il Napoli.