BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Porto-Napoli, i ballottaggi (Europa League, andata ottavi)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Si gioca domani sera alle ore 19 Porto-Napoli, partita valida per l'andata degli ottavi di finale di Europa League. Una sfida davvero molto interessante tra due formazioni che sono retrocesse dalla Champions e dunque sono deluse per come si è messa la campagna europea, ma dall'altro lato sanno ora di essere tra le favorite per la vittoria finale. E' un peccato che una delle due debba uscire così presto, e noi ovviamente speriamo che a fare strada sia la formazione partenopea che ha nelle corde il grande risultato. Le due squadre si erano affrontate a Londra in precampionato: aveva vinto il Porto e anche piuttosto nettamente, ma il calcio d'agosto conta il giusto e cioè in maniera relativa. 

 I lusitani arrivano da una vittoria: 4-1 all'Arouca, in campionato. Tra i confini nazionali le cose quest'anno non vanno benissimo: abituati a dominare negli ultimi anni, si trovano invece al terzo posto con 46 punti, a due lunghezze dalla qualificazione al playoff di Champions League ma a -9 dal Benfica capolista, con le speranze di titolo che si assottigliano. Per di più la squadra ha conosciuto la delusione del terzo posto nel girone della massima competizione europea: non aveva un raggruppamento impossibile ma ancora una volta, come era accaduto due anni fa, si è fatto superare dallo Zenit San Pietroburgo, che si è preso la qualificazione insieme all'inarrivabile Atletico Madrid. Nei sedicesimi di Europa League la squadra ora guidata da Luis Castro, che ha preso il posto di Paulo Fonseca, si è salvata per il rotto della cuffia: 2-2 in casa contro l'Eintracht Francoforte, la rete del 3-3 che ha sancito la qualificazione per differenza reti è arrivata nel finale. Attenzione in particolare a due giocatori, entrambi nel mirino del Napoli in estate: naturalmente Jackson Martinez, e poi il difensore Eliaquim Mangala che due settimane fa in Germania ha segnato una doppietta. 

 La vittoria contro la Roma ha dato vigore ai partenopei, che si trovano a tre punti dalla seconda posizione in campionato (con una partita in più rispetto ai giallorossi) e hanno forse svoltato all'interno di una stagione fatta decisamente di alti e bassi. Non si può fare una colpa alla squadra per l'eliminazione dalla Champions League: già fare 12 punti con Arsenal e Borussia Dortmund era una piccola impresa, addirittura essere costretti a retrocedere nell'altra coppa per la differenza reti nella classifica avulsa è una beffa incredibile. A creare più critiche sono state tutte le pause in campionato, che hanno allontanato i partenopei dalla lotta per lo scudetto troppo presto e hanno creato qualche malumore di troppo dalle parti di Castelvolturno. Per contro c'è la finale di Coppa Italia conquistata per la seconda volta in tre anni: si sogna una fantastica doppietta, ma la stagione è ancora lunga e l'ostacolo Porto non è affatto da sottovalutare. Benitez ha qualche dubbio di formazione: dovrebbe rimettere in campo Réveillère sulla fascia destra, mentre in mezzo ci sarà fiducia per Henrique (probabilmengte insieme a Fernandez). Turno di riposo per Hamsik, che nemmeno nella vittoria contro la Roma ha convinto e continua ad attirare su di sè le critiche della tifoseria. Higuain sarà titolare, probabile l'inserimento di Insigne in luogo di Mertens.

© Riproduzione Riservata.