BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Fiorentina Chievo: i ballottaggi (Serie A, 28^Giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA-CHIEVO (SERIE A, 28^ GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA - Alle ore 20,45 di domani sera si gioca Fiorentina-Chievo, partita valida per la 28^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014. I viola hanno 45 punti in classifica e come obiettivo hanno il raggiungimento del terzo posto, che però si è fatto lontano dopo le ultime battute d'arresto; i clivensi hanno 24 punti e non hanno altro traguardo se non la salvezza, che si è fatta più probabile per la vittoria raggiunta all'ultima giornata ma resta da costruire giornata dopo giornata, perchè i distacchi sono minimi e non ci si può distrarre. All'andata i viola avevano espugnato il Bentegodi con un 2-1; al Franchi arbitra Massa. 

QUI FIORENTINA - La Fiorentina arriva in fiducia a questa partita; non tanto per gli ultimi risultati in campionato (una vittoria nelle ultime sette partite e due sconfitte consecutive) quanto per il pareggio dello Juventus Stadium che pone i viola come favoriti per il passaggio del turno in Europa League. Si è sbloccato Mario Gomez che non segnava da sei mesi: meglio di così non poteva andare, adesso la formazione di Vincenzo Montella può veramente sognare di giocarsi due finali di coppa e soprattutto può aspirare a vincere l'Europa League nello stadio dei grandi rivali, pur se il ritorno del Franchi è ancora tutto da giocare. La squadra si basa sempre sul possesso palla a oltranza (è il migliore della Serie A) al quale però non fa seguito un ottimo dato dei tiri nello specchio della porta (sono 4,8 e l'ottavo dato del campionato): segno che per essere davvero efficace la Viola deve controllare la partita e in questo senso si spiegano le partite contro la Juventus, controllate maggiormente quando nella ripresa i bianconeri sono calati e hanno concesso campo. L'assenza di Giuseppe Rossi (14 gol in 18 partite) si sta facendo sentire, per questo è importante che Gomez sia tornato al gol: Matri infatti è a secco da sette partite di campionato dopo la doppietta nella gara di esordio. Ancora squalificato Borja Valero, restano fuori anche Hegazy e Ante Rebic, con la squadra che si dovrebbe disporre con il 3-5-1-1 e Ilicic in appoggio a Mario Gomez che torna titolare. 

QUI CHIEVO - Il Chievo ha battuto il Genoa nell'ultima partita di campionato, ma non ha risolto i suoi problemi in zona gol: i tre punti sono arrivati con una doppietta di Paloschi dal dischetto (il secondo rigore era quantomeno dubbio) e in questo senso la squadra di Eugenio Corini deve migliorare la sua produzione offensiva se vuole raggiungere la salvezza. Difficile farlo comunque: i numeri sono impietosi, tutto deriva dalla difficoltà di fare possesso palla a causa della scarsa propensione della squadra al palleggio. Da qui si capiscono i dati dei tiri nello specchio della porta, dei palloni giocati, della supremazia territoriale e della pericolosità: i veneti sono ultimi in tutte queste voci statistiche. Sopperiscono, ed è il motivo per cui al momento il Chievo è fuori dalle ultime tre posizioni, grazie a una fase difensiva ben organizzata e solida, per la quale potremmo dire che i gialloblu sono molto abili nel far giocare male gli avversari, unico antidoto alle sconfitte quando non si è efficaci in attacco. Resta il grande dubbio se, arrivati a maggio, questa strategia "forzata" sarà stata sufficiente per rimanere in Serie A o se si avranno rimpianti per non avere osato tutto l'osabile quanto si sarebbe potuto fare. Intanto per questa partita Corini deve rinunciare allo squalificato Canini, mentre ha perso per infortunio Thereau, Dramè e Guana, assenze importanti perchè si tratta di tre titolari. Si insiste con il 4-3-1-2 , dietro le punte ancora Hetemaj e sempre Stoian titolare al fianco di Paloschi.

© Riproduzione Riservata.