BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Verona-Inter/ Il pronostico di Benoit Cauet (esclusiva)

Pubblicazione:sabato 15 marzo 2014

Un'immagine della partita d'andata (Infophoto) Un'immagine della partita d'andata (Infophoto)

VERONA-INTER, IL PRONOSTICO DI BENOIT CAUET (ESCLUSIVA) – Anticipo della ventottesima giornata di serie A stasera alle ore 20.45 allo stadio Bentegodi tra Verona e Inter. La squadra veneta viene dalla sconfitta per 2-0 a Parma, quella nerazzurra dal successo a San Siro per 1-0 col Torino. Potremmo definire questa partita come un vero e proprio spareggio per l'Europa League, con la formazione di Mazzarri quinta in classifica con 44 punti e quella di Mandorlini settima a quota 40 punti. Tuttavia, va detto che la formazione di casa sta vivendo un momento non brillantissimo mentre i nerazzurri sembrano essersi lasciati alle spalle la fase più difficile della loro stagione: queste sensazioni saranno confermate sul campo? Di certo comunque il Verona del grande ex Andrea Mandorlini è andato oltre le più rosee aspettative di inizio stagione, mentre per la squadra allenata da Walter Mazzarri sarà fondamentale chiudere bene la stagione per ottenere un risultato finale all'altezza della storia dei nerazzurri. Per presentare questo match abbiamo sentito l'ex nerazzurro Benoit Cauet. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.
Verona-Inter sarà una bella partita? Dovrebbe essere così, ci sono tutte le premesse perché sia un incontro giocato bene dalle due squadre e con tante reti. Del resto sono due formazioni molto buone. Il Verona poi è la rivelazione del campionato.
Sarà fondamentale vincere questo “spareggio” per l'Europa League? Penso che tutte le squadre vanno in campo per vincere e così sarà anche per il Verona e l'Inter in questo incontro. Al di là di quello che potranno ottenere a fine stagione, quello che conterà oggi sarà portare a casa i tre punti.
La squadra di Mandorlini sembra sottotono ultimamente, che impressione le ha fatto a Parma? Dipende sempre dall'avversario che incontri. Il Parma si sta dimostrando un'ottima squadra, possono capitare alti e bassi durante un campionato, come è successo in Emilia al Verona.
Inter in crescita invece, Mazzarri ha trovato l'assetto giusto? L'Inter sta giocando bene ultimamente. Mi piacciono Icardi e Guarin, mi piace lo spirito con cui questa squadra entra in campo. Sì, devo ammetterlo, sembra che Mazzarri abbia trovato l'assetto tattico giusto.
Cosa ci vorrà ancora per ritornare grandi? Intanto bisogna dire che l'Inter ha cambiato proprietario e questa è una cosa molto importante, forse la più importante per questo club. Se si vorrà tornare grandi, fare cose eccezionali come ai tempi del Triplete, bisognerà avere pazienza e lavorare nel modo giusto per raggiungere i risultati che si vorranno ottenere.
Quali saranno le squadre favorite per entrare in Europa League?


  PAG. SUCC. >