BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Torino-Napoli (0-1): i voti della partita (Serie A, 28esima giornata)

Napoli 

Reina 6,5 – Salva la partita in più circostanze, prima sul tiro di Darmian deviato da Fernandez, poi sulla conclusione ravvicinata di Immobile. 

Réveillère 5,5 – Non ha la condizione fisica per reggere l’intera partita e fatica a controllare le iniziative di Barreto e Darmian. (Dal 74' Henrique sv)

Fernandez 6,5 – Prestazione davvero convincente per il centrale partenopeo. Sempre preciso negli interventi e nelle diagonali, spesso ha la freddezza di uscire palla al piede in situazioni complesse. Si cominciano a vedere ottimi miglioramenti, sicuramente un giocatore su cui puntare anche per le prossime stagioni. 

Raul Albiol 6 – Un po’ incerto in alcune occasioni come spesso gli accade ma l’esperienza lo aiuta ad affrontare anche le situazioni più difficili. 

Ghoulam 5,5 – Pensa un po’ troppo a non sbagliare in fase difensiva senza dare un apporto concreto sull’out di sinistra.

Jorginho 6 – Sbaglia qualche passaggio di troppo nella fase iniziale ma quando decide di accendere la luce crea seri problemi con i suoi filtranti millimetrici.

Inler 5,5 – Soffre particolarmente il pressing degli avversari, forti di un centrocampo più folto. Ha difficoltà a impostare l’azione e in fase difensiva fatica a contenere i movimenti di Kurtic ed El Kaddouri.

(Dal 63' Behrami 5 – Poco dopo essere entrato sbaglia un disimpegno che avrebbe potuto essere fatale ai partenopei, ma Immobile si divora il gol a due passi da Reina). 

Callejòn 5,5 – Inizia col piede giusto dando il solito apporto di velocità in fase offensiva e di ripiegamento in aiuto di Reveillere spesso in difficoltà. Con lo scorrere dei minuti cala fisicamente e non riesce a essere davvero incisivo. (Dal 79' L. Insigne sv)

Hamšík 5,5 – Lui stesso ha confermato la sua mancanza di forma in quest’ultimo periodo ma Benitez decide di dargli fiducia. Lui ricambia con un’altra brutta prestazione che meriterebbe un’insufficienza piena se non fosse per l’ultimo lancio che ha dato il la all’azione del gol di Higuain. 

Mertens 6 – Innocuo per gran parte della partita, addomesticato da una grande prestazione di Maksimovic che gli mette sempre il fiato sul collo. Trova le misure solo nel finale quando si fa notare con qualche fiammata delle sue che crea qualche difficoltà a Padelli. 

Higuaìn 6,5 – Dopo 90 minuti in ombra colpisce quando meno te l’aspetti come solo i veri centravanti sanno fare. Cinico come pochi, sfrutta l’unica vera occasione trafiggendo Padelli e regalando punti pesanti al Napoli.

(Federico Montanaro)

© Riproduzione Riservata.